2.HC / Corsa in linea  

Dubai Tour - 2a tappa

 
01/02/2017 - KM : 188,00
 
Dubai Ras Al Khaimah
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 13:05 KM Arrivo: 0

Il vero emiro di Dubai parla tedesco e si chiama  Marcel Kittel (Quick-Step Floors). Il corridore di Arnstadt sul traguardo di Ras al Khaimah concede una replica ancora più imperiosa dello sprint di ieri, sbaragliando il pur qualificato campo dei rivali dopo aver rimediato ad una situazione che, ad appena 1 km dall'arrivo, sembrava addirittura compromessa. Seconda piazza per  Dylan Groenewegen  (Team LottoNL - Jumbo), mentre sul gradino più basso del podio di tappa chiude un ottimo  Jakub Mareczko (Wilier Selle Italia), abile nello sfruttare la scia del gigante teutonico in una volata finale in cui i treni non hanno inciso come a Palm Jumeirah.

Il lungo avvicinamento allo scontato sprint a ranghi compatti viene animato da  Jeanne-Pierre Drucker (BMC Racing Team),  Yousef Mohamed Mirza (UAE Abu Dhabi),  Mark Christian (Aqua Blue Sport),  Peter Williams (One Pro Cycling) e dal nostro  Simone Andreetta (Bardiani - CSF), partiti all'attacco subito dopo lo sparo del via. Il lussemburghese fa incetta di abbuoni dei 2 traguardi volanti di giornata per poi lasciarsi sfilare, palesando la volontà di competere fino in fondo per le posizioni nobili della generale.

I restanti 4 attaccanti vengono raggiunti ad 11 km dal traguardo, lasciando il campo ai team degli sprinter. Le manovre di preparazione della volata sono però piuttosto convulse ed il treno della Quick-Step Floors , il più competitivo del lotto, finisce addirittura per perdere posizioni e compattezza. Kittel viene però tenuto a galla da uno stoico  Fabio Sabatini, ma si ritrova in una posizione scomoda per approcciare la volata, lanciata nel frattempo sulla destra da Groenewegen. Il tedesco s'inventa però un vero e proprio numero di potenza per emergere dal lato opposto della strada, trascinandosi dietro anche un lesto Mareczko, andando poi ad infilare di prepotenza il campione nazionale olandese negli ultimi 100 metri. A beneficiare del varco aperto da Kittel è anche  Sacha Modolo (UAE Abu Dhabi), 5° al traguardo dietro  John Degenkolb (Trek-Segafredo), mentre tra gli azzurri agguantano una top 10 anche i neopro'  Riccardo Minali (Astana Pro Team) e  Marco Maronese (Bardiani - CSF), bravi a reggere il confronto al cospetto di diversi pezzi da 90 della velocità. Per Kittel, confermatosi anche leader della generale, arriva il 7° successo personale complessivo sulle 14 tappe disputate sin qui nella breve storia del Dubai Tour, a dimostrazione di quanto l'alfiere della Quick Step Floors si trovi a proprio agio in questo contesto di gara.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Marcel Kittel - QSF
2  Dylan Groenewegen - TLJ s.t.
3  Jakub Mareczko - WIL s.t.
4  John Degenkolb - TFR s.t.
5  Sacha Modolo - UAE s.t.
6  Juan Jose Lobato - TLJ s.t.
7  Mark Cavendish - DDD s.t.
8  Riccardo Minali - AST s.t.
9  Marco Maronese - BAR s.t.
10  Adam Blythe - ABS s.t.

CLASSIFICA  GENERALE
1  Marcel Kittel - QSF  
2  Dylan Groenewegen - TLJ 08''
3  Nicola Boem - BAR 13''
4  Jeanne-Pierre Drucker - BMC 14''
5  Thomas Stewart - OPC 14''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio