2.UWT / Corsa in linea  

Tour Down Under - 2a tappa

 
18/01/2017 - KM : 148,50  Start List   |   Percorso   |   Favoriti
 
Stirling Paracombe
  5961_santos-tour-down-under-2017-stage-2.jpg  
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 07:15 KM Arrivo: 0

 Richie Porte (BMC Racing Team) ha vinto la seconda tappa del Tour Down Under 2017, la Sterling - Paracombe di 145 km, staccando tutti sul muro finale. Alle sue spalle  Gorka Izagirre Insausti (Movistar Team Gorka Izagirre Insausti (Movistar Team) e  Johan Chaves (ORICA-Scott), staccati di 16 secondi. Poco più indietro il gruppo dei migliori con  Diego Ulissi (UAE Abu Dhabi), 6°, migliori degli azzurri.

Con questo successo, il quarto in carriera al Down Under,  Richie Porte (BMC Racing Team) ipoteca la classifica generale in una corsa storicamente giocata sul filo dei secondi: adesso può vantare un vantaggio di 20 secondi su Izagirre e di 22 su Chaves.

Dopo le altissime temperature di ieri un po' di refrigerio per il gruppo che ha subito investito in termini di coraggio. Due infatti i tentativi da segnalare: nel circuito iniziale ci provano  Ondrej Cink (Bahrain Merida Pro Cycling Team) e  Cameron Meyer (UniSA-Australia), ma la loro fuga è presto rintuzzata dal gruppo a caccia dei secondi di bonus dello sprint - andranno a  Ben Swift (UAE Abu Dhabi)  e  Jay McCarthy (Bora-Hansgrohe); nel rimescolamento successivo è  Jasha Sutterlin (Movistar Team) ad evadere, trovandosi rapidamente con un bottino di 5 minuti.

Con l'avvicinarsi della salita finale, le maglie di BMC, Lotto e Cannondale-Drapac hanno iniziato a fare capolino in testa al gruppo, rosicchiando secondi su secondi. Lo strappo di Paracombe è però preceduto da alcuni chilometri in leggera ma costante ascesa: un tratto letale per le ambizioni di Sutterlin che ha visto ritornare il gruppo allungatissimo sotto l'azione del neo campione nazionale  Miles Scotson (BMC Racing Team). Gli ultimi 1200 metri al 10% sono stati attaccati dal gruppo con  Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) in testa: pochi metri e l'iride si è fatto da parte, lasciando spazio all'incontenibile attacco di  Richie Porte (BMC Racing Team) che ha subito lasciato tutti sulle ruote. Gli unici a provare una minima difesa sono stati  Gorka Izagirre Insausti e  Johan Chaves, giunti una manciata di secondi prima del gruppo dei migliori, regolato da un altro BMC, Rohan Dennis. Tra questi il già citato  Diego Ulissi (UAE Abu Dhabi) e  Domenico Pozzovivo (AG2R), piazzatosi al 15° posto.

Domani ancora spazio per le ruote veloci con un finale però nervoso che potrebbe essere aperto anche a sorprese e imboscate.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Richie Porte - BMC
2  Gorka Izagirre Insausti - MOV 16''
3  Johan Chaves - ORI 16''
4  Rohan Dennis - BMC 19''
5  Nathan Haas - DDD 19''
6  Diego Ulissi - UAE 19''
7  Ruben Guerreiro - TFR 19''
8  Michael Storer - 19''
9  Michael Woods - CPT 19''
10  Luis Leon Sanchez Gil - AST 19''
11  Nathan Earle - 19''
12  Sergio Luis Henao Montoya - SKY 19''
13  Jesus Herrada Lopez - MOV 19''
14  Jay McCarthy - BOH 19''
15  Domenico Pozzovivo - AG2 19''
16  Rafael Valls Ferri - LTS 19''
17  Enric Mas - QSF 19''
18  Wilco Kelderman - TSW 19''
19  Robert Gesink - TLJ 19''
20  Jhonatan Restrepo - KAT 19''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Richie Porte - BMC  
2  Gorka Izagirre Insausti - MOV 20''
3  Johan Chaves - ORI 22''
4  Jay McCarthy - BOH 24''
5  Nathan Haas - DDD 07''
6  Diego Ulissi - UAE 29''
7  Nathan Earle - 29''
8  Rohan Dennis - BMC 29''
9  Luis Leon Sanchez Gil - AST 29''
10  Rafael Valls Ferri - LTS 29''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio