2.HC / Corsa in linea  

Dubai Tour - 4a tappa

 
09/02/2018 - KM : 172,00
 
Skydive Dubai Hatta Dam
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 13:17 KM Arrivo: 0

Si tinge sempre più di azzurro il Dubai Tour 2018. A vincere quella che tradizionalmente è la tappa regina della rassegna araba, con traguardo alla diga di Hatta Dam, è stato  Sonny Colbrelli (Bahrain Merida Pro Cycling Team) che con una progressione imperiosa ha dominato nettamente gli avversari. Alle spalle del bresciano hanno concluso due outsider come  Magnus Cort Nielsen (Astana Pro Team) e  Timo Roosen (Team LottoNL - Jumbo) mentre ha chiuso in sesta piazza  Elia Viviani (Quick-Step Floors) che si mantiene al vertice della generale.

Pronti-via e subito si è formata la fuga buona, forte di cinque unità:  Simone Bevilacqua (Wilier Triestina - Selle Italia),  Robin Carpenter e  Brandon Mcnulty (Rally Cycling),  Chris Williams (Team Novo Nordisk ) e  Xiaolong Sun (Mitchelton - BikeExchange). Il gruppo si è a lungo disinteressato di questo quintetto, concedendo loro un margine di oltre sette minuti prima che le squadre dei big - soprattutto Quick-Step e Dimension Data - iniziassero a fare sul serio. Davanti hanno proceduto di comune accordo fino a che i due atleti in maglia Rally Cycling non hanno aumentato il passo, portandosi dietro il solo Mcnulty. 

In gruppo invece ha dato una scossa la ammiraglia Astana che ai -50 ha dato il via ad un attacco a due portato da  Zhandos Bizhigitov  e  Daniil Fominykh. Il tentativo dei due kazaki ha avuto vita breve, ma ha dato la scossa ai vari treni che si sono messi a spingere. Accortosi che il gruppo si stava avvicinando,  Brandon Mcnulty si n'è andato in solitaria dimostrando di avere ancora molta benzina in corpo. Al suo inseguimento si è lanciato da solo  Mark Christian (Aqua Blue Sport) ma il britannico è stato presto riacciuffato.

Più filo da torcere al gruppo ha dato Mcnulty, che ai -5 aveva ancora oltre un minuto di vantaggio. Il forcing della Bahrain-Merida è stato fatale allo statunitense, che si è visto riprendere quando ormai era all'interno dell'ultimo chilometro. La tappa si è dunque giocata nei 200 metri finali con pendenze in doppia cifra. Il primo a lanciare lo sprint è stato  Giacomo Nizzolo - quinto alla fine - alla cui ruota si è portato  Sonny Colbrelli. Il capitano della Bahrain ha dimostrato da subito di averne più di tutti, creando un gap che nessuno è stato più in grado di colmare.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Sonny Colbrelli - TBM
2  Magnus Cort Nielsen - AST s.t.
3  Timo Roosen - TLJ s.t.
4  Alexander Kristoff - UAD s.t.
5  Giacomo Nizzolo - TFS s.t.
6  Elia Viviani - QST s.t.
7  Tom Bohli - BMC s.t.
8  Nacer Bouhanni - COF s.t.
9  Loc Vliegen - BMC s.t.
10  Nathan Van Hooydonck - BMC s.t.

CLASSIFICA  GENERALE
1  Elia Viviani - QST  
2  Magnus Cort Nielsen - AST 02''
3  Sonny Colbrelli - TBM 04''
4  Nathan Van Hooydonck - BMC 07''
5  Nacer Bouhanni - COF 08''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio