2.UWT / Corsa in linea  

Giro di Turchia - 4a tappa

 
12/10/2018 - KM : 206,70  Start List   |   Percorso   |   Favoriti
 
Marmaris Selcuk
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 15:39 KM Arrivo: 0

Si è risolta in un testa a testa fra  Alexey Lutsenko e  Diego Ulissi la quarta frazione del Giro di Turchia 2018, la tappa regina della breve corsa a tappe. Ad avere la meglio è stato il kazako della Astana che per mezza misura ha superato il livornese in maglia UAE Team Emirates prendendosi anche la leadership della generale. Il toscano - campione uscente dell'evento - ha gestito bene la scalata verso Selcuk ma nell'ultimo chilometro ha forse sbagliato i tempi lanciando lo sprint troppo presto vedendosi così beffato dalla rimonta del più accreditato sfidante.

 Diego Ulissi e la sua squadra hanno corso dai padroni fin dai primi chilometri sobbarcandosi l'inseguimento della fuga iniziale. Ad evadere dal plotone erano stati  Grega Bole (Bahrain Merida Pro Cycling Team),  Jon Irisarri (Caja Rural - Seguros RGA),  Iljo Keisse (Quick-Step Floors),  Nikolay Mihaylov (Delko Marseille Provence KTM ),  Aldemar Reyes (Manzana Postobon),  Diego Rubio Hernandez (Burgos-BH),  Yecid Arturo Sierra (Manzana Postobon) e  Preben Van Hecke (Sport Vlaanderen - Baloise) ma la formazione emiratina non ha concesso loro oltre 3 minuti e mezzo di margine.

Gli 8 battistrada si sono arresi uno per volta fino a che ai -6 sono stati riacciuffati gli ultimi due superstiti Bole e Rubio, poco prima che la strada si impennasse verso il traguardo. La salita si è comunque dimostrata pedalabile e una trentina di atleti sono riusciti a rimanere a galla. A 3 chilometri dalla vetta  Sergio Pardilla Bellon (Caja Rural - Seguros RGA) ha tentato un timido allungo subito rintuzzato dal plotone pilotato dalle promesse spose BMC e CCC. Subito dopo l'arco dell'ultimo chilometro ha mostrato gamba e carattere  Matteo Fabbro (Team Katusha - Alpecin) che con una bella fucilata ha preso una cinquantina di metri di vantaggio prima che i big reagissero.

La volata a ranghi ristretti è stata lanciata ai -250 metri è  Eduard Prades Reverter (Euskadi Basque Country - Murias); l'azione del basco ha scombussolato i piani di un   Diego Ulissi sempre guardingo fino a quel momento; il livornese è partito troppo presto vedendosi frenare dal forte vento contrario. Più oculata è stata la gestione delle forze di  Alexey Lutsenko che sul breve rettilineo finale ha preso la testa della corsa per andare a concludere a braccia alzate. Il kazako mette grazie agli abbuoni una seria ipoteca sulla vittoria finale considerando che le prossime due tappe dovrebbero essere appannaggio dei velocisti.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Alexey Lutsenko - AST
2  Diego Ulissi - UAD s.t.
3  Eduard Prades Reverter - EUS s.t.
4  James Knox - QST s.t.
5  Nicolas Roche - BMC 02''
6  Ruben Guerreiro - TFS 02''
7  Mauro Finetto - DMP 02''
8  Delio Fernandez Cruz - DMP 02''
9  Matteo Fabbro - KAT 02''
10  Kilian Frankiny - BMC 02''
11  Brent Bookwalter - BMC 02''
12  Fabio Felline - TFS 02''
13  Nathan Haas - KAT 02''
14  Hernan Aguirre - MZN 08''
15  Mike Teunissen - SUN 09''
16  Thomas Sprengers - TSV 14''
17  Kevin Deltombe - TSV 14''
18  Ivan Rovny - GAZ 15''
19  Fernando Orjuela - MZN 15''
20  Reto Hollenstein - KAT 22''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Alexey Lutsenko - AST  
2  Diego Ulissi - UAD 04''
3  Eduard Prades Reverter - EUS 06''
4  Nathan Haas - KAT 12''
5  Ruben Guerreiro - TFS 12''
6  Delio Fernandez Cruz - DMP 12''
7  Fabio Felline - TFS 12''
8  Mauro Finetto - DMP 12''
9  Matteo Fabbro - KAT 12''
10  Nicolas Roche - BMC 12''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio