2.UWT / Corsa in linea  

Parigi-Nizza - 2a tappa

 
05/03/2018 - KM : 187,50  Start List   |   Percorso
 
Orsonville Vierzon
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 17:07 KM Arrivo: 0

 Dylan Groenewegen si conferma uno dei velocisti più in palla conquistando la seconda tappa della Parigi-Nizza 2018. Il capitano del Team LottoNL-Jumbo ha conquistato con autorità il traguardo di Vierzon salendo a quota cinque allori stagionali al pari di  Elia Viviani (Quick-Step Floors), secondo in questa occasione.

La tappa odierna, una delle più facili della rassegna francese, ha preso il via da Orsonville qualche minuto più tardi rispetto alla tabella di marcia a causa del ritardo di qualche atleta al foglio firma. La prima notizia di giornata è arrivata intorno al km 20, quando  Rui Alberto Faria Costa (UAE Team Emirates) è stato costretto al ritiro a causa della caduta in cui è incappato ieri. 

La prima fase di gara è stata animata dal forte vento, che ha costretto le squadre a stare guardinghe fin dall'avvio. In particolare la Quick-Step ha provato a mettere in piedi un ventaglio ma il capitano  Julian Alaphilippe non si è fatto trovare pronto. Nel frattempo  Thomas De Gendt (Lotto Soudal) ha provato varie volte ad allungare ma per oltre 90 chilometri il gruppo si è mantenuto contatto. 

Solo dopo la metà corsa l'ennesimo tentativo del belga ha avuto successo, e con lui hanno allungato altri 5 atleti:  Manuele Boaro (Bahrain Merida Pro Cycling Team),  Tiago Jose Pinto Machado  (Team Katusha - Alpecin),  Oliver Naesen (AG2R La Mondiale),  Anthony Delaplace (Fortuneo - Samsic ) e  Lars Boom (Team LottoNL - Jumbo). In  un primo momento anche  Pierre Rolland (EF Education First-Drapac p/b Cannondale) ha provato ad inserirsi ma il francese ha portato avanti un inseguimento che si è rivelato poi infruttuoso.

Neppure questo tentativo a sei però ha avuto successo: il gruppo si è tenuto a 30-35 secondi dai fuggitivi fino a che quattro di loro non si sono rialzati. Il semaforo verde è arrivato soltanto per  Manuele Boaro e  Tiago Jose Pinto Machado  che rapidamente hanno guadagnato oltre 3 minuti. Questa coppia è rimasta comunque sempre nel mirino degli inseguitori, che dopo aver sonnecchiato per alcuni chilometri sono partiti alla riscossa.

Ai -5 è avvenuto il ricongiungimento e si sono messi in opera i vari treni. Lo sprint è stato reso convulso da varie curve che hanno spezzettato il plotone. Il più abile a rimanere davanti è stato  Ramon Sinkeldam che ha approcciato il rettilineo finale in testa. Il neerlandese però non ha tirato la volata al proprio capitano  Arnaud Demare bensì al connazionale  Dylan Groenewegen  che è balzato al comando e con grande potenza ha tenuto la testa fin sul traguardo. La ruota del vincitore era stata presa con buona sagacia da  Elia Viviani ma il veronese non ha avuto la forza per uscire dalla scia di Groenewegen. Terza piazza per  André Greipel (Lotto Soudal) mentre al quinto posto ha concluso  Arnaud Demare (Groupama-FDJ) che mantiene la leadership della generale.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Dylan Groenewegen - TLJ
2  Elia Viviani - QST s.t.
3  André Greipel - LTS s.t.
4  Phil Bauhaus - SUN s.t.
5  Arnaud Demare - FDJ s.t.
6  Mike Teunissen - SUN s.t.
7  Alexander Kristoff - UAD s.t.
8  Jeanne-Pierre Drucker - BMC s.t.
9  John Degenkolb - TFS s.t.
10  Ivan Garcia Cortina - TBM s.t.
11  Sam Bennett - BOH s.t.
12  Nacer Bouhanni - COF s.t.
13  Julian Alaphilippe - QST s.t.
14  Heinrich Haussler - TBM s.t.
15  Tony Gallopin - ALM s.t.
16  Brenton Jones - DMP s.t.
17  Gorka Izagirre Insausti - TBM s.t.
18  Johan Chaves - MIT s.t.
19  Marc Soler - MOV s.t.
20  Luis Leon Sanchez Gil - AST s.t.

CLASSIFICA  GENERALE
1  Arnaud Demare - FDJ  
2  Julian Alaphilippe - QST 10''
3  Mike Teunissen - SUN 13''
4  Gorka Izagirre Insausti - TBM 13''
5  Christophe Laporte - COF 14''
6  Tony Gallopin - ALM 15''
7  Heinrich Haussler - TBM 15''
8  John Degenkolb - TFS 15''
9  Tim Wellens - LTS 19''
10  Johan Chaves - MIT 21''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio