2.UWT / Corsa in linea  

Tirreno-Adriatico - 4a tappa

 
10/03/2018 - KM : 219,00  Start List   |   Percorso   |   Favoriti
 
Foligno Sassotetto
  7482_t04_sassotetto_alt-1024x585.jpg  
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 16:56 KM Arrivo: 0

Primo sussulto in maglia Movistar per  Mikel Landa che ha vinto la quarta tappa della Tirreno-Adriatico 2018. Il corridore basco ha avuto la meglio nella tappa regina della Corsa dei due mari coronando il sogno di dedicare un successo al suo amico Michele Scarponi, presenza costante in questa settimana di gara. In vetta a Sassotetto, Landa ha preceduto in una volata a cinque  Rafal Majka (BORA - hansgrohe),  George Bennett (Team LottoNL - Jumbo),  Fabio Aru (UAE Team Emirates) e  Ben Hermans  (Israel Cycling Academy) mentre il gruppo dei big ha concluso alla spicciolata a 6'' del vincitore. Giornata negativa per il Team Sky con un  Chris Froome in crisi e  Geraint Thomas frenato da un guaio tecnico nel finale. La maglia azzurra torna sulle spalle di uno splendido  Damiano Caruso (BMC Racing Team) che è riuscito a rimanere con i migliori.

Questa lunga giornata di ciclismo è partita da Foligno alle 10.30, e dopo 3 dei 219 chilometri in programma si era già sganciata la fuga. Per il terzo giorno consecutivo sono andati in avanscoperta la maglia verde  Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) e la maglia arancio  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia); quest'oggi in loro compagnia si sono mossi  Antoine Duchesne (Groupama-FDJ),  Krists Neilands (Israel Cycling Academy),  Aleksandr Vlasov (Gazprom-RusVelo) e  Mads Pedersen (Trek - Segafredo). Il gruppo si è subito rialzato, concedendo al sestetto in fuga un vantaggio massimo superiore ai 6 minuti.

L'unico fatto degno di nota della prima metà di gara è stato il ritiro di  Tom Dumoulin (Team Sunweb): il vincitore del Giro 100 - già ammalato al via di Lido di Camaiore - è incappato in una caduta che gli è costata varie botte e escoriazioni ma per fortuna nessuna frattura. Per il resto la tappa è filata liscia con  Nicola Bagioli che ha fatto incetta di punti ai GPM mentre  Jacopo Mosca ha conquistato entrambi i Traguardi Volanti.

Come prevedibile la fuga della prima ora si è estinta sulle prime rampe dell'erta finale, con  Krists Neilands e  Aleksandr Vlasov che si sono presi qualche ulteriore minuto di visibilità prima di alzare bandiera bianca. La selezione è stata creata dalla Astana, che con tutti i propri effettivi ha approcciato a tutta la salita riducendo il gruppo ai soli capitani. Come prevedibile ai -5 è arrivato lo scatto del capitano dei kazaki,  Miguel Angel Lopez, che anche grazie ad un pesante distacco in classifica ha avuto via libera dal trenino della Sky. Dopo qualche istante è partito all'inseguimento del colombiano un pimpante  Fabio Aru (UAE Team Emirates), portandosi dietro  Rafal Majka (BORA - hansgrohe) e  Ben Hermans  (Israel Cycling Academy).

In testa si è dunque formato un quartetto che non spaventava gli Sky che infatti hanno proceduto del proprio passo. Più spavento ha creato l'allungo di  Mikel Landa (Movistar Team), il quale con poche pedalate ha staccato gli altri big e raggiunto i quattro battistrada. Dalla testa della corsa ha perso contatto  Miguel Angel Lopez, costretto a rialzarsi per un salto di catena. 

Fra i 2000 e i 1500 metri dal traguardo si è concretizzata la disfatta della Sky: prima  Chris Froome si è staccato dimostrando una condizione ancora precaria, poi  Geraint Thomas ha subito un salto di catena vedendosi costretto a fermarsi per aggiustare la bici. Ha provato ad approfittarne  Romain Bardet (AG2R La Mondiale) che ha lanciato un attacco; ancor più deciso è stato  George Bennett (Team LottoNL - Jumbo) che ha avuto la forza di riportarsi sui tre corridori rimasti in testa.

Nell'ultimo chilometro, quando la strada ha spianato,  Fabio Aru ha provato ad anticipare lo sprint vedendosi però raggiungere. L'attimo giusto lo ha colto  Mikel Landa che grazie ad un ottimo spunto e alle traiettorie migliori ha fatto il vuoto concludendo a braccia alzate. A soli 6'' dallo spagnolo il sorprendente  Tiesj Benoot ha regolato il gruppo dei big che comprendeva  Damiano Caruso e  Wilco Kelderman che si sono andati a prendere prima e seconda posizione della generale.

Domani tappa di grande rilevanza dal punto di vista tecnico ed emotivo: la corsa si concluderà infatti a Filottrano dove i corridori dovranno scalare il temibile muro, e dove ci sarà modo di ricordare il compianto Michele Scarponi.


 RISULTATI ORA: 16:49 KM Arrivo: 0

La maglia azzurra torna a  Damiano Caruso (BMC Racing Team) che ha chiuso a 6'' da Landa. Un applauso al siciliano.


 RISULTATI ORA: 16:48 KM Arrivo: 0

Battuti allo sprint  Rafal Majka (BORA - hansgrohe) e  George Bennett (Team LottoNL - Jumbo), quarto  Fabio Aru (UAE Team Emirates).

Vicinissimo anche il gruppo, mentre  Geraint Thomas (Team Sky) perde 40''.


 RISULTATI ORA: 16:47 KM Arrivo: 0

Vince  Mikel Landa (Movistar Team)! 


 SCATTO ORA: 16:46 KM Arrivo: 1

Il primo inseguitore del quartetto è  George Bennett (Team LottoNL - Jumbo) che potrebbe rientrare.

Dietro  Chris Froome (Team Sky) aiuta  Geraint Thomas (Team Sky) che ha perso molto terreno.


 ULTIMO KM ORA: 16:45 KM Arrivo: 1

I battistrada entrano nell'ultimo chilometro, la parte più dura della salita è finita.

Ma dietro parte forte  Romain Bardet (AG2R La Mondiale)!

Caduta di catena per  Geraint Thomas (Team Sky) che si ferma.


 RIEPILOGO ORA: 16:43 KM Arrivo: 2

Ultimi 2000 metri.  Mikel Landa (Movistar Team) e  Fabio Aru (UAE Team Emirates) si riportano su  Rafal Majka (BORA - hansgrohe), poco più indietro  Ben Hermans  (Israel Cycling Academy).

In gruppo si stacca Froome ma Kwiatkowski e Thomas tirano dritto.


 PROBLEMA MECCANICO ORA: 16:41 KM Arrivo: 2

Problemi meccanici per  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) che rientra nei ranghi del gruppo.

Si sta staccando  Chris Froome (Team Sky)!


 SCATTO ORA: 16:40 KM Arrivo: 2

Scatta  Mikel Landa (Movistar Team)! Era atteso un sussulto del basco.


 DISTACCHI ORA: 16:39 KM Arrivo: 3

Devono reagire da dietro se si vogliono giocare la tappa: l'azione di Majka ha infiammato i fuggitivi che adesso hanno 20-25'' di vantaggio.


 SCATTO ORA: 16:38 KM Arrivo: 3

Se ne va da solo  Rafal Majka (BORA - hansgrohe), gli altri tre fuggitivi non sembrano in grado di seguirlo.

Ricordiamo che il polacco è uscito di classifica ieri a causa di una caduta.


 RIENTRA ORA: 16:36 KM Arrivo: 3

Rientra anche  Ben Hermans  (Israel Cycling Academy), si forma un quartetto al comando. Ma il gruppo non è distante.

3900 metri all'arrivo, siamo sulle rampe più dure di questa salita.


 RAGGIUNTO ORA: 16:34 KM Arrivo: 4

 Rafal Majka (BORA - hansgrohe) si riporta su  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) mentre ha perso qualche metro  Fabio Aru (UAE Team Emirates) che comunque sta anch'egli chiudendo il buco.


 SCATTO ORA: 16:34 KM Arrivo: 4

Allungo anche per  Ben Hermans  (Israel Cycling Academy); non c'è reazione da parte del Team Sky che conta ancora su 4 elementi.


 SCATTO ORA: 16:33 KM Arrivo: 0

Parte  Fabio Aru (UAE Team Emirates)! Buona reazione del sardo che insegue Lopez in compagnia di  Rafal Majka (BORA - hansgrohe).


 SCATTO ORA: 16:31 KM Arrivo: 5

Ecco lo scatto di  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team)! Non risponde nessuno, si porta al comando del gruppo la Sky.


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 16:31 KM Arrivo: 5

Ridotto a 20-25 unità il gruppo maglia azzurra, fra i big in  difficoltà solo per  Bob Jungels (Quick-Step Floors).


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 16:28 KM Arrivo: 6

Ritmo sempre scandito dalla Astana con  Dario Cataldo Davide Villella ed infine   Tanel Kangert. Alla ruota dei kaaki un pimpante  Vincenzo Nibali.


 RAGGIUNTO ORA: 16:26 KM Arrivo: 7

Raggiunti dal gruppo prima  Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e poi  Aleksandr Vlasov (Gazprom-RusVelo) dopo 213 chilometri di fuga; applausi a questi coraggiosi.


 DISTACCHI ORA: 16:25 KM Arrivo: 7

 Krists Neilands ha 5'' di vantaggio su  Aleksandr Vlasov ma il gruppo li ha entrambi nel mirino.


 CADUTA ORA: 16:24 KM Arrivo: 7

Caduta in salita per  Primoz Roglic (Team LottoNL - Jumbo), veramente sfortunato il vincitore di ieri che è caduto in due delle ultime tre tappe.

Problemi meccanici alla sua bici che non gli permette di ripartire.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 16:20 KM Arrivo: 8

Molto sostenuto il ritmo imposto dagli Astana, al loro fianco gli Sky; subito dietro un concentratissimo  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team).

La salita è regolare, solo saltuariamente si supera il 10%.


 SI STACCA ORA: 16:17 KM Arrivo: 9

Esplode il gruppo di testa, si staccano fin dalle prime rampe  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia),  Mads Pedersen (Trek - Segafredo) e  Antoine Duchesne (Groupama-FDJ).

Il più in palla è  Krists Neilands (Israel Cycling Academy) che rimane da solo al comando.


 INFO SALITA ORA: 16:14 KM Arrivo: 12

Ci siamo, inizia la salita di Sassotetto.

Saluta la telecamera  Jacopo Mosca che appare sfinito, ma anche gli altri fuggitivi non hanno più molte energie nel serbatoio. 1'10'' il loro vantaggio.


 TRAGUARDO VOLANTE ORA: 16:13 KM Arrivo: 13

 Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia) conclude la propria giornata nel migliore dei modi prendendosi i punti del Traguardo Volante di Sarnano.

Ultimi metri di pianura e poi si inizierà a salire verso Sassotetto.


 SCATTO ORA: 16:08 KM Arrivo: 15

Accordo rotto nella fuga, iniziano gli scatti. Deve inseguire tutti  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia) che ha nel mirino i punti dell'imminente Traguardo Volante.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 16:07 KM Arrivo: 16

Adesso allungano il gruppo gli Astana che si sono schierati in testa. In un tratto di salita si è formato il gruppetto con i velocisti e i corridori più pesanti che se la prenderanno con calma.


 DISTACCHI ORA: 16:04 KM Arrivo: 19

Precipita sotto i 3 minuti il margine della fuga; dietro di loro c'è un'autentica lotta per le posizioni, adesso sono risalite anche Bahrain e Quick-Step,


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 16:02 KM Arrivo: 20

Offre il proprio contributo anche  Caleb Ewan (Mitchelton-Scott); dal lato opposto della strada si forma anche il treno della BORA-hansgrohe mentre sono scivolati indietro gli Sky.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 15:57 KM Arrivo: 22

Cambio di scenario in testa al gruppo dove è apparso  Luke Durbridge (Mitchelton-Scott) assieme ad un paio di compagni;  Adam Yates è lontano nella generale a causa della caduta di Follonica ma potrebbe avere spazio di manovra per giocarsi la tappa.


 DISTACCHI ORA: 15:53 KM Arrivo: 24

Torna ad essere molto ampio il vantaggio della fuga, 4'40''.

Ma in gruppo i corridori rimangono tranquilli, anche considerando che i fuggitivi sono al comando da 190 chilometri.


 INFO CORSA ORA: 15:49 KM Arrivo: 26

Ultimi viaggi alle ammiraglie per i corridori; siamo negli ultimi chilometri di quiete prima della tempesta.


 MULTIMEDIA

 DISTACCHI ORA: 15:42 KM Arrivo: 31

Il vantaggio della fuga oscilla fra i 3'30'' e i 4', la situazione è del tutto sotto controllo per il gruppo.


 COMMENTO

Intanto si è conclusa la settima e penultima tappa della Parigi-Nizza: clicca qui per la sintesi


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 15:34 KM Arrivo: 35

Gli Sky hanno sacrificato per adesso soltanto Puccio e Castroviejo; nel trenino per Froome e Thomas rimangono ancora tre pezzi da 90 come Kiryienka, Moscon e Kwiatkowski.


 CADUTA ORA: 15:31 KM Arrivo: 39

Caduta per due AG2R,  Mathias Frank e  Julien Duval che comunque stanno ripartendo.


 DISTACCHI ORA: 15:25 KM Arrivo: 41

Il vantaggio della fuga era sceso a 3'15'' ma adesso è tornato sopra i 5' poiché il gruppo non rischia nulla in discesa.


 INFO PERCORSO ORA: 15:21 KM Arrivo: 44

Attenzione alla discesa che Radio Corsa annuncia molto pericolosa. La Sky la affronta compatta al comando del gruppo.


 SALITA ORA: 15:17 KM Arrivo: 48

Anche a Penna San Giovanni i punti del GPM vanno a  Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini).


 INFO CORSA ORA: 15:11 KM Arrivo: 50

Superato il cartello che indica 50 chilometri all'arrivo; meno di 2000 metri invece al GPM.


 INFO SALITA ORA: 15:00 KM Arrivo: 55

Fra poco si tornerà nuovamente a salire, la terza salita da affrontare è Penna San Giovanni.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 14:50 KM Arrivo: 58

Nuovo rallentamento in gruppo, i big si stanno rifocillando e la fuga torna a guadagnare terreno.


 DISTACCHI ORA: 14:47 KM Arrivo: 5

Sotto i 5 minuti il vantaggio della fuga, la Sky sta recuperando senza spendere troppe energie.


 SALITA ORA: 14:39 KM Arrivo: 66

Un altro GPM conquistato da  Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) a Gualdo.


 INFO PERCORSO ORA: 14:28 KM Arrivo: 70

La strada torna a salire, è il turno del GPM di Gualdo.


 DISTACCHI ORA: 14:24 KM Arrivo: 72

E' cambiato il ritmo fra gli inseguitori che hanno guadagnato rapidamente quasi un minuto: 5'20'' il nuovo riferimento cronometrico.


 DISTACCHI ORA: 14:14 KM Arrivo: 76

Il gruppo scollinerà con circa 6 minuti di ritardo. Ancora calma piazza fra le file del plotone sempre guidato dalla Sky.


 SALITA ORA: 14:11 KM Arrivo: 81

Come prevedibile  Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) è andato a prendersi il primo posto al GPM. Sempre più salda la maglia verde sulle spalle del lombardo.


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 14:01 KM Arrivo: 84

Grande tranquillità in testa, i fuggitivi si alternano all'ammiraglia e nella fermata fisiologica.


 INFO SALITA ORA: 13:59 KM Arrivo: 86

I fuggitivi hanno iniziato a salire verso San Ginesio, primo GPM di giornata.


 COMMENTO

Prime informazioni sul ritiro di  Tom Dumoulin. La Sunweb ha comunicato che il proprio capitano ha riportato varie abrasioni ed escoriazioni a petto, gambe e braccia ma non ha subito fratture per cui non sarà trasferito in ospedale.


 INFO PERCORSO ORA: 13:48 KM Arrivo: 92

I corridori sono entrati nella seconda parte di gara, quella con il profilo altimetrico più ondulato.

Fra 10 chilometri approcceranno il primo dei tre GPM che anticipano l'erta finale si Sassotetto.


 DISTACCHI ORA: 13:45 KM Arrivo: 94

E' tornato a salire il vantaggio della fuga, superiore ai 6 minuti.


 TRAGUARDO VOLANTE ORA: 13:28 KM Arrivo: 104

 Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia) rafforza la propria maglia arancione transitando per primo al TV.

Il piemontese è alla terza fuga in tre tappe.


 INFO CORSA ORA: 13:26 KM Arrivo: 105

Superata la metà di gara, situazione stabile in vista del TV di Colmurano.


 RIEPILOGO ORA: 13:18 KM Arrivo: 108

Appena transitati dal rifornimento ecco la situazione in gara: i fuggitivi mantengono un vantaggio che oscilla tra i 04"30" e i 05'00" sul plotone che insegue guidato dal treno bianco del team Sky. I fuggitivi sono: Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia), Nicola Bagioli (Nippo-Fantini), Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Antoine Duchesne (Groupama-FDJ), Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e Aleksandr Vlasov (Gazprom-Rusvelo)


 INFO PERCORSO ORA: 13:13 KM Arrivo: 114

Oggi con la corsa passiamo nel maceratese. Nel tratto percorso da Serravalle di Chienti a Tolentino abbiamo potuto ammirare il Castello della Rancia e a breve arriveremo alla storica città di Urbisaglia, immersa nel parco archeologico di Urbs Salvia. Una perla della storia e della cultura del nostro paese. 


 INFO PERCORSO ORA: 13:06 KM Arrivo: 118

Superato il rifornimento ci avviamo con la testa della corsa al traguardo volante di Colmurano. Vedremo chi vincerà lo sprint dei fuggitivi. 


 DISTACCHI ORA: 13:04 KM Arrivo: 119

Dopo aver percorso quasi 100 chilometri di gara il vantaggio dei sei attaccanti si attesta sui 4'23". Ricordiamo fra di loro la presenza di due azzurri: Jacopo Mosca e Nicola Bagioli che proveranno a difendere rispettivamente le maglie di leader della classifica a punti e dei Gpm. 


 INFO CORSA ORA: 13:00 KM Arrivo: 120

Ecco le parole di Damiano Caruso, quarto della generale a otto secondi da Thomas a Marco Bea alla partenza da Foligno: "Sicuramente è una tappa molto dura, forse la più dura di tutta la Tirreno Adriatico. Bisognerà essere bravi a gestirsi, probabilmente la tattica migliore sarà risparmiarsi lungo tutto il percorso in vista del finale che farà la differenza." Parlando della squadra: "Ieri era normale prenderci la responsabilità della gara perché Greg Van Avermaet voleva fare la tappa e avevamo la maglia. Io nel finale ho pagato perdendo qualche secondo ma quelli così esplosivi non sono neanche i miei arrivi e fatico sempre un pochino. In questo inizio di stagione non ho neanche corso moltissimo. Viviamo giorno per giorno e vediamo cosa riusciamo a fare." 


 INFO CORSA ORA: 12:51 KM Arrivo: 126

Abbondantemente superate le due ore di gara. 


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 12:50 KM Arrivo: 127

Geraint Thomas in sicurezza in testa al gruppo con un team Sky sempre molto compatto a fare l'andatura. 


 RIEPILOGO ORA: 12:36 KM Arrivo: 132

Ricordiamo che da pochi chilometri ha abbandonato la corsa a seguito di una caduta uno dei sicuri pretendenti alla vittoria finale: Tom Dumoulin. La situazione in gara vede sempre sei uomini al comando con un vantaggio di 4'46" sul plotone. Parliamo di: Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia), Nicola Bagioli (Nippo-Fantini), Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Antoine Duchesne (Groupama-FDJ), Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e Aleksandr Vlasov (Gazprom-Rusvelo)


 INFO PERCORSO ORA: 12:35 KM Arrivo: 133

Gli atleti si avvicinano al rifornimento fissato in località Le Grazie al chilometro 95.4. 


 RITIRO ORA: 12:30 KM Arrivo: 138

Notizia importante: a seguito della caduta sale sull'ammiraglia Tom Dumoulin. Termina qui la sua Tirreno Adriatico. La corsa perde un importante pretendente per la vittoria finale. 


 INFO CORSA ORA: 12:24 KM Arrivo: 142

Dumoulin è un uomo molto atteso oggi quindi sono da verificare le sue condizioni dopo questa caduta. Vi aggiorneremo in tempo reale. Molto insidiose oggi le strade percorse dalla gara: occhi ben aperti in gruppo. 


 CADUTA ORA: 12:22 KM Arrivo: 143

Attenzione, attenzione! Caduta di Tom Dumoulin nel gruppo. 


 INFO CORSA ORA: 12:20 KM Arrivo: 146

Anche Davide Formolo ha rilasciato le sue impressioni a Marco Bea: "Tappa diversa da quella di ieri, primo vero arrivo in salita della Tirreno Adriatico. Proveremo a fare del nostro meglio anche oggi su una scalata finale di mezz'ora. Mi spiace per Rafal Majka che ieri ha perso diverso tempo: succede ma ci si resta male. Comunque non ci siamo per vinti e riproviamo. Anche io sarò lì." 


 DISTACCHI ORA: 12:15 KM Arrivo: 150

Per la prima volta dopo molti chilometri il vantaggio dei fuggitivi scende seppur di poco sotto i cinque minuti: 4'58" il margine preciso. 


 INFO PERCORSO ORA: 12:12 KM Arrivo: 153

Iniziata la lunga trafila di salite e discese che non abbandonerà il gruppo sino al traguardo: ora i fuggitivi si trovano nella discesa dello strappo di Cessapalombo che li condurrà a Belforte del Chienti da dove si tornerà a salire verso Serrapetrona


 METEO SOLE ORA: 12:01 KM Arrivo: 154

Dopo una partenza con cielo molto nuvoloso ora il sole sta splendendo sulla gara. Con il gruppo ci troviamo in località Caldarola


 DISTACCHI ORA: 11:57 KM Arrivo: 158

Oltrepassa i 6'00" il vantaggio di Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia), Nicola Bagioli (Nippo-Fantini),  Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Antoine Duchesne (Groupama-FDJ), Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e Aleksandr Vlasov (Gazprom-Rusvelo)


 INFO SALITA ORA: 11:50 KM Arrivo: 165

Fra gli atleti intercettati dal nostro Marco Bea alla partenza anche Domenico Pozzovivo. Il lucano ha parlato di test importante per la squadra visto il dislivello altimetrico della tappa: soddisfatto per la performance di ieri anche se non adatta alle sue caratteristiche è pronto per dare spettacolo oggi con Vincenzo Nibali. Questi giorni alla Tirreno, spiega Pozzovivo, sono particolarmente importanti per affinare i meccanismi in squadra in vista del Tour De France. 


 DISTACCHI ORA: 11:42 KM Arrivo: 170

Continua a lievitare il vantaggio dei sei fuggitivi: 5'36" all'ultimo rilevamento effettuato. 


 INFO CORSA ORA: 11:38 KM Arrivo: 177

Oggi indubbiamente sono attesissimi i grandi della classifica generale: da Nibali ad Aru, da Froome a Dumoulin, senza trascurare Uran, Landa, Superman Miguel Angel Lopez e Romain Bardet. Oppure Geraint Thomas che potrebbe riconfermarsi al vertice aumentando il margine di vantaggio? 


 INFO CORSA ORA: 11:32 KM Arrivo: 178

Un'ora esatta dalla partenza da Foligno: media di 40.150 km/h.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 11:27 KM Arrivo: 184

Subito in testa al gruppo a fare l'andare gli uomini del Team Sky a protezione del leader della generale Geraint Thomas


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 11:22 KM Arrivo: 194

Lodevole l'approccio alla gara di Nicola Bagioli: anche lui come Jacopo Mosca è in fuga per tentare di difendere una maglia. Nel suo caso quella di leader dei Gpm: mai tappa più adatta per un giovane grintoso che ha già ben figurato in questo inizio stagione, sin dal Trofeo Laigueglia. Bagioli originario di Sondrio, classe 1995, è professionista dal 2017 con la maglia della Nippo Vini Fantini


 RIEPILOGO ORA: 11:16 KM Arrivo: 197

Riepiloghiamo la situazione in gara. I sei fuggitivi hanno un margine di 4'13" sul plotone. Ecco i loro nomi: Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia),Nicola Bagioli (Nippo-Fantini), Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Antoine Duchesne (Groupama-FDJ), Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e Aleksandr Vlasov (Gazprom-Rusvelo)


 INFO PERCORSO ORA: 11:13 KM Arrivo: 200

Gli atleti in fuga dopo i primi chilometri in pendenza stanno ora affrontando un tratto in leggerissima discesa che li porterà a Serravalle di Chienti.


 INFO CORSA ORA: 11:07 KM Arrivo: 202

Alla partenza di stamani il nostro inviato Marco Bea ha raccolto le dichiarazioni di diversi atleti tra cui quelle di Jacopo Mosca in fuga nella tappa odierna. Mosca ha dichiarato di aver avuto sin da subito l'obiettivo di andare in fuga nella prima frazione in linea, di averci poi riprovato ieri e di aver conseguito così la maglia arancione dopo tanta fatica. Maglia che proverà a difendere in quanto risultato importante per il team, nonostante i velocisti potrebbero insidiarlo. Parole di elogio anche per Edoardo Zardini che si è già messo in mostra ieri e che potrebbe fare bene anche oggi. 


 DISTACCHI ORA: 10:59 KM Arrivo: 203

Il plotone ha definitivamente mollato la presa: i fuggitivi hanno ora 3'56" di vantaggio. 


 INFO CORSA ORA: 10:56 KM Arrivo: 205

Approfittiamo di questo momento per fare un riepilogo delle classifiche: leader della corsa Geraint Thomas, la classifica a punti è guidata da Jacopo Mosca,  quella dei giovani da Jaime Roson, Nicola Bagioli è per ora il miglior scalatore mentre in vetta alla classifica a squadre troviamo il Team Sky


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 10:52 KM Arrivo: 212

Ecco la composizione ufficiale del gruppetto di attaccanti che ora ha un margine di una trentina di secondi sul plotone: Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia),Nicola Bagioli (Nippo-Fantini), Mads Pedersen (Trek-Segafredo), Antoine Duchesne (Groupama-FDJ), Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e Aleksandr Vlasov (Gazprom-Rusvelo)


 SCATTO ORA: 10:40 KM Arrivo: 213

Si stanno susseguendo gli attacchi in testa al gruppo con un tira e molla che si protrarrà sono a quando il plotone non deciderà di lasciare spazio agli attaccanti. Fra gli altri da segnalare la presenza di due italiani molto attivi in questi giorni: Jacopo Mosca e Nicola Bagioli


 INFO CORSA ORA: 10:35 KM Arrivo: 216

Ricordiamo la classifica generale alla partenza:

1)Geraint Thomas 

2)Greg Van Avermaet s.t.

3) Cris Froome 0'03"

4) Damiano Caruso 0'08"

5) Michal Kwiatkowski 0'09"

6) Bob Jungels 0'09" 

7) Wilco Kelderman 0'19" 

8) Davide Formolo 0'30" 


 INFO CORSA ORA: 10:30 KM Arrivo: 218

Pronti, via. Il gruppo è scattato ora per questa quarta frazione. Subito tentativi in testa alla corsa: le fughe saranno più che mai all'ordine del giorno, magari per provare a sorprendere i big che oggi non potranno nascondersi. 


 COMMENTO

Gentilissimi lettrici e lettori benvenuti alla diretta testuale integrale interattiva della quarta frazione della Tirreno Adriatico 2018 offerta da Diretta Ciclismo. Saranno 219 i chilometri da percorrere per quella che è stata designata come tappa regina: da Foligno a Sassotetto gli atleti dovranno scalare quattro Gpm. Dopo San Ginesio, Gualdo e Penna San Giovanni il temibilissimo Sassotetto. In particolare la salita finale al Sassotetto da Sarnano di 14.2 km al 5.8% di media e con punte che toccheranno il 12%. Il plotone si sta ora avviando al chilometro zero.







condividi la pagina:
Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio