2.UWT / Corsa in linea  

Tirreno-Adriatico - 6a tappa

 
12/03/2018 - KM : 153,00  Start List   |   Percorso   |   Favoriti
 
Numana Fano
  7484_t06_fano_alt-1024x585.jpg  
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 16:39 KM Arrivo: 0

Nella 6° tappa della Tirreno-Adriatico arrivano conferme da parte di  Marcel Kittel (Team Katusha - Alpecin), a segno con un altro sprint dei suoi. Sul traguardo di Fano il tedesco ha replicato il successo di Follonica, fornendo a tutti i rivali un ulteriore segnale di salute e reattività. Piazza d'onore con effetti speciali invece per  Peter Sagan (BORA - hansgrohe), capace di recuperare con cattiveria e maestria le posizioni di vertice del plotone dopo essere rimasto attardato da una caduta ai -6 dal traguardo. Si è invece tenuto lontano dai pericoli la maglia azzurra  Michal Kwiatkowski (Team Sky), uscito indenne da un finale in cui servivano colpo d'occhio e, col senno di poi, anche una discreta dose di fortuna.

Prima metà di tappa nervosa lungo i rilievi dell'entroterra anconetano, ma in gruppo sono in pochi a scommettere su un esito alternativo a quello dell'arrivo a ranghi compatti. A gettarsi in fuga infatti sono i soli  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia), a caccia dei punti per mettere in cassaforte la maglia arancio,  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe),  Krists Neilands (Israel Cycling Academy) ed  Artem Nych (Gazprom-RusVelo), con ben poche ambizioni di portare in porto il loro tentativo. I team dei velocisti controllano senza patemi e davanti, una volta capita l'antifona, Burghardt decide addirittura di insistere da solo, togliendosi di ruota i compagni d'avventura a 75 km dalla conclusione. Il campione nazionale tedesco rimane in avanscoperta fino all'ingresso del circuito finale di Fano, prima di cedere il passo ad un plotone condotto il blocco dalla Quick-Step Floors .

Tolta una foratura di  Geraint Thomas (Team Sky) la corsa procede senza sussulti fino ai -6, quando  Fernando Gaviria (Quick-Step Floors), agganciatosi col compagno di fronte a lui, va ad innescare una rovinosa caduta. Nella carambola  Peter Sagan (BORA - hansgrohe), in quel momento proprio alla ruota del colombiano, riesce a rimanere in piedi per puro miracolo, trovandosi però in ritardo rispetto al grosso del plotone. Il campione del mondo mette però in scena una funambolica rimonta e, dopo essere rientrato ai -3, va addirittura a riguadagnare la testa, tra curve pennellate in maniera magistrale e tagli delle rotonde. Orfana del proprio uomo di riferimento la Quick-Step Floors decide comunque di giocarsi lo sprint con  Ariel Maximiliano Richeze Araquistain, lanciato al meglio da  Zdenek Stybar. Sulla ruota dell'argentino si avventano proprio  Marcel Kittel (Team Katusha - Alpecin) e Sagan, con il primo che stampa l'iridato per mezza bicicletta. Tra gli azzurri buoni piazzamenti per  Sacha Modolo (EF Education First-Drapac p/b Cannondale),  Marco Canola (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) e  Simone Consonni (UAE Team Emirates), rispettivamente 4°, 7° ed 8° in una volata poco affollata, sia per la caduta che per le fiammate del treno della Quick Step. In classifica rimane invariato il gap tra  Michal Kwiatkowski (Team Sky) e  Damiano Caruso (BMC Racing Team), principali contendenti di una generale che si deciderà nella crono di San Benedetto del Tronto di domani.


 COMMENTO

 Marcel Kittel (Team Katusha - Alpecin) replica il successo di Follonica e conferma di essere tornato nella sua miglior versione.

Copertina però anche per  Peter Sagan (BORA - hansgrohe), secondo dopo una sensazionale rimonta del gruppo negli ultimi 3 km

A breve la nostra consueta sintesi


 RISULTATI ORA: 16:27 KM Arrivo: 0

Tra gli uomini di classifica hanno perso qualcosa  Romain Bardet (AG2R La Mondiale) e  Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida Pro Cycling Team), unici big ad essere rimasti invischiati nella caduta


 RISULTATI ORA: 16:25 KM Arrivo: 0

La top 5 di tappa:

1°  Marcel Kittel (Team Katusha - Alpecin

2°  Peter Sagan (BORA - hansgrohe

3°  Ariel Maximiliano Richeze Araquistain (Quick-Step Floors

4°  Sacha Modolo (EF Education First-Drapac p/b Cannondale

5°  Zdenek Stybar (Quick-Step Floors


 RISULTATI ORA: 16:24 KM Arrivo: 0

Altra seconda piazza invece per  Peter Sagan (BORA - hansgrohe), che si è comunque reso autore di un vero e proprio numero per risalire la china del gruppo dopo la caduta


 RISULTATI ORA: 16:22 KM Arrivo: 0

Altra volata regale di  Marcel Kittel (Team Katusha - Alpecin), secondo sigillo personale in questa Tirreno per il tedesco!


 ULTIMO KM ORA: 16:21 KM Arrivo: 1

Triangolo rosso! Sagan è riuscito a recuperare le posizioni buone per la volata.

Quick Step in testa!


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 16:20 KM Arrivo: 2

Team Katusha - Alpecin e Quick-Step Floors a menare in testa la plotone, mentre  Peter Sagan (BORA - hansgrohe) sta risalendo con l'aiuto di Daniel Oss (BORA - hansgrohe


 RIENTRA ORA: 16:18 KM Arrivo: 3

La caduta ha fatto perdere qualche centinaio di metri a  Peter Sagan (BORA - hansgrohe), che è stato costretto a fare un numero in solitaria per tornare sotto.

Dovrebbe essere rientrato anche  Geraint Thomas (Team Sky


 INFO CORSA ORA: 16:16 KM Arrivo: 5

Tra gli atleti finiti a terra anche  Romain Bardet (AG2R La Mondiale), mentre  Peter Sagan (BORA - hansgrohe) è riuscito miracolosamente a rimanere in piedi!


 CADUTA ORA: 16:15 KM Arrivo: 6

Attenzione brutta caduta nella parte alta del plotone, innescata da  Fernando Gaviria (Quick-Step Floors)! 

Il colombiano saluta quindi le proprie ambizioni di vittoria, anche se sembra in grado di ripartire


 INFO CORSA ORA: 16:11 KM Arrivo: 9

Il trenino del Team Sky sta cercando di rientrare su un gruppo sempre condotto da  Philippe Gilbert (Quick-Step Floors). L'andatura non da capogiro imposta dal vallone potrebbe favorire l'inseguimento di Thomas e compagni


 PROBLEMA MECCANICO ORA: 16:10 KM Arrivo: 10

Foratura per  Geraint Thomas (Team Sky)! Si fermano ad aspettarlo  Gianni Moscon Jonathan Castroviejo Nicolas  ed anche  Chris Froome


 ULTIMO GIRO ORA: 16:07 KM Arrivo: 12

Suona la campagna per il plotone, che inizia ora la seconda ed ultima tornata del circuito di Fano


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 16:04 KM Arrivo: 15

Quick-Step Floors in blocco a condurre il gruppo, alle spalle di  Philippe Gilbert troviamo  Niki Terpstra e  Bob Jungels


 PROBLEMA MECCANICO ORA: 16:02 KM Arrivo: 17

Cambio di bici rapido per  Jakub Mareczko (Wilier Triestina - Selle Italia), che appena rientrato nei ranghi è rimasto vittima di una foratura. Ad attenderlo  Edoardo Zardini e  Matteo Busato, insieme ha recuperato in poche battute la coda del gruppo


 RAGGIUNTO ORA: 15:59 KM Arrivo: 19

Termina qui il coraggioso tentativo di  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe), leader solitario di questa tappa per quasi 60 km


 DISTACCHI ORA: 15:57 KM Arrivo: 20

Sono soltanto 20 i secondi rimasti in dote a  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe), che si sta praticamente rialzando


 RIENTRA ORA: 15:56 KM Arrivo: 21

Nel frattempo  Jakub Mareczko (Wilier Triestina - Selle Italia) ha riagguantato la coda del plotone e non dovrebbe faticare a risalire posizioni in vista della volata


 TRAGUARDO VOLANTE ORA: 15:54 KM Arrivo: 23

Al transito c'è stata battaglia in testa al gruppo, con  Michal Kwiatkowski (Team Sky) che ha provato a sprintare per prendersi i 2'' di abbuono in palio al traguardo volante.  Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) e  Patrick Bevin (BMC Racing Team), compagni di  Damiano Caruso, hanno tuttavia anticipato la maglia azzurra, che non è riuscita quindi a guadagnare nulla sul suo più diretto rivale per la generale


 INFO CORSA ORA: 15:50 KM Arrivo: 25

Primo passaggio sulla linea d'arrivo intanto per  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe), il cui vantaggio è ormai di poco superiore al minuto


 INFO CORSA ORA: 15:49 KM Arrivo: 26

Momento delicato per  Jakub Mareczko (Wilier Triestina - Selle Italia), uno dei probabili protagonisti della volata. L'atleta di origini polacche sta cercando di rientrare sfruttando la scia delle ammiraglie


 CADUTA ORA: 15:46 KM Arrivo: 28

Caduta nel cuore del gruppo. Coinvolti  Nelson Oliveira (Movistar Team),  August Jensen (Israel Cycling Academy),  Jan Polanc (UAE Team Emirates) e  Jakub Mareczko (Wilier Triestina - Selle Italia), tutti prontamente ripartiti


 INFO PERCORSO ORA: 15:41 KM Arrivo: 33

Siamo ad una decina di km dall'ingresso nel circuito di Fano. L'anello conclusivo, da ripetere 2 volte, misurerà 12,8 km e presenterà una curva a 90° verso destra a 350 m dal traguardo, che sarà con tutta probabilità decisiva per le sorti della volata


 DISTACCHI ORA: 15:34 KM Arrivo: 38

Il vantaggio di  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe) è infatti sceso in maniera repentina ed è quantificabile adesso in 2'20''


 INFO PERCORSO ORA: 15:32 KM Arrivo: 40

Terreno tutt'altro che favorevole al campione nazionale tedesco, con la strada che ora tende a salire leggermente prima della picchiata verso il lungomare


 RAGGIUNTO ORA: 15:29 KM Arrivo: 42

Ripresi intanto  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia),  Krists Neilands (Israel Cycling Academy) e  Artem Nych (Gazprom-RusVelo).

Il gruppo viaggia adesso con 3' di ritardo da  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe


 METEO PIOGGIA ORA: 15:28 KM Arrivo: 45

Pioggia leggera sia sulla linea d'arrivo che sulla corsa in questo momento. L'asfalto bagnato potrebbe rendere più complicato il circuito finale di Fano, in buona parte dipanato nel centro della cittadina costiera marchigiana


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 15:21 KM Arrivo: 49

Nomi di un certo peso al comando del gruppo, con  Philippe Gilbert (Quick-Step Floors) e  Simon Spilak (Team Katusha - Alpecin) che stanno affinando la gamba mettendosi a disposizione della squadra.

Insieme al detentore del Giro delle Fiandre e a quello del Giro di Svizzera stanno lavorando pure  Maarten Wynants (Team LottoNL - Jumbo) e  Jose Isidro Maciel Goncalves (Team Katusha - Alpecin


 INFO CORSA ORA: 15:15 KM Arrivo: 53

Cresce il margine di  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe), che sta guadagnando sia sui suoi ex compagni di fuga che sul gruppo. Ecco la panoramica della situazione alle spalle del battistrada:

2'20'' il ritardo di  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia),  Krists Neilands (Israel Cycling Academy) ed  Artem Nych (Gazprom-RusVelo

3'50'' per il gruppo maglia azzurra, condotto dalla Quick-Step Floors , dal Team Katusha - Alpecin e dal Team LottoNL - Jumbo


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 15:03 KM Arrivo: 59

Anche i Quick-Step hanno iniziato ad impegnarsi nell'inseguimento;  Fernando Gaviria è il primo favorito secondo i bookmakers al pari di Kittel.


 DISTACCHI ORA: 15:01 KM Arrivo: 61

 Marcus Burghardt è riuscito a distanziare i tre compagni di fuga; il gruppo è a 3'35'' dal tedesco che da solo viaggia molto più forte.


 SALITA ORA: 14:41 KM Arrivo: 75

 Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe) transita in testa al GPM di Ostra, l'ultimo di questa Tirreno-Adriatico.


 SCATTO ORA: 14:37 KM Arrivo: 76

Fora il passo  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe) che stacca gli altri fuggitivi su un tratto in ripida ascesa.


 DISTACCHI ORA: 14:35 KM Arrivo: 77

Il vantaggio della fuga si è stabilizzato sui 2 minuti e mezzo.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 14:25 KM Arrivo: 84

In testa al gruppo anche i LottoNL-Jumbo, il cui velocista di riferimento è  Danny Van Poppel.


 PROBLEMA MECCANICO ORA: 14:20 KM Arrivo: 88

Seconda foratura di giornata per  Krists Neilands (Israel Cycling Academy), anche questa volta verrà atteso dai compagni di fuga.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 14:17 KM Arrivo: 89

Con la vittoria di Follonica  Marcel Kittel (Team Katusha - Alpecin) è diventato il favorito numero 1 anche per la volata odierna; i suoi uomini infatti sono in testa al gruppo.


 TRAGUARDO VOLANTE ORA: 14:10 KM Arrivo: 94

 Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia) si prende senza alcuna difficoltà il primo posto al TV di Jesi.


 DISTACCHI ORA: 14:08 KM Arrivo: 96

Meno di 100 km al traguardo, il vantaggio della fuga è tornato a 3'20''.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 13:56 KM Arrivo: 110

Gli Astana hanno allungato il gruppo forzando il passo e riportandosi ad un solo minuto dalla fuga; adesso però la velocità è scesa.


 SALITA ORA: 13:48 KM Arrivo: 113

Superato il GPM con  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia) che ha preso il primo posto.


 INFO PERCORSO ORA: 13:29 KM Arrivo: 120

I fuggitivi stanno per approcciare il primo GPM di giornata, Offagna.


 PROBLEMA MECCANICO ORA: 13:26 KM Arrivo: 126

Foratura per  Krists Neilands (Israel Cycling Academy) che viene atteso dagli altri fuggitivi.


 DISTACCHI ORA: 13:08 KM Arrivo: 131

Il vantaggio della fuga si è stabilizzato nell'ordine dei 4 minuti.


 INFO CORSA ORA: 13:00 KM Arrivo: 136

La maglia azzurra è sulle spalle di  Michal Kwiatkowski che grazie all'abbuono conquistato ieri ha sopravanzato  Damiano Caruso di 3''.

Indossa la maglia arancio  Jacopo Mosca che ha in cascina 28 punti; vincendo i due TV di giornata salirebbe a quota 38 mettendosi al riparo dalla rimonta dei velocisti, in particolare  Peter Sagan.

Già praticament assegnata la maglia di miglior scalatore a  Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) mentre la classifica dei giovani se la giocano l'attuale leader  Tiesj Benoot (Lotto Soudal) e  Jaime Roson (Movistar Team) staccato di 8''.


 DISTACCHI ORA: 12:54 KM Arrivo: 140

Supera i 3 minuti il vantaggio della fuga.


 INFO PERCORSO ORA: 12:51 KM Arrivo: 142

I primi 90 km della frazione odierna sono molto insidiosi, un continuo saliscendi tipico delle Marche che culminerà con i GPM di Offagna e Ostra. Il finale però sarà completamente piatto e il circuito finale (12.9 km da ripetere 2 volte) lascia presagire che la disputa si risolverà in volata.


 METEO PIOGGIA ORA: 12:49 KM Arrivo: 145

La pioggia sta caratterizzando questo avvio di corsa, ma nel pomeriggio le condizioni meteorologiche potrebbero migliorare.


 SCATTO ORA: 12:43 KM Arrivo: 147

Fautore della fuga è stato  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia) che è scattato pochi istanti dopo aver superato il km 0; il piemontese vuole rafforzare la propria maglia arancione mettendosi al riparo dalla rimonta dei velocisti che si giocheranno la tappa.


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 12:40 KM Arrivo: 149

Sono quattro gli atleti fuoriusciti dal gruppo:  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia),  Krists Neilands (Israel Cycling Academy),  Marcus Burghardt (BORA - hansgrohe) e  Artem Nych (Gazprom-RusVelo).


 RIEPILOGO ORA: 12:39 KM Arrivo: 150

I corridori hanno da poco preso il via dalla località anconetana e già si è formata la fuga.


 COMMENTO

Buongiorno gentili lettori! Inizia la nostra diretta della sesta e penultima tappa della Tirreno-Adriatico 2018: 153 chilometri da Numana a Fano.







condividi la pagina:
Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio