GT1 / Corsa in linea  

Tour de France - 6a tappa

 
12/07/2018 - KM : 181,00  Start List   |   Percorso   |   Favoriti
 
Brest Mur de Bretagne Guerdélan
  8205_06.jpg  
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 17:52 KM Arrivo: 0

Colpo vincente di  Daniel Martin (UAE Team Emirates) nella sesta tappa del Tour de France 2018. Il corridore irlandese ha messo in scena un formidabile assolo sul palcoscenico di Mûr de Bretagne staccando tutti gli avversari sulle pendenze più dure dello strappo conclusivo. L'unico a tentare l'inseguimento è stato  Pierre-Roger Latour (AG2R La Mondiale) che con una bella sparata si è portato in scia del nipote di Stephen Roche ma non è riuscito a completare l'aggancio. Terza piazza per  Alejandro Valverde (Movistar Team) che ha regolato il gruppettino dei big a 3'' dal vincitore; fra questa dozzina di atleti anche  Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) che mantiene dunque la maglia gialla.

Come ormai d'abitudine in questa Grande Boucle il primo tentativo di fuga è andato subito a segno. A muoversi è stato l'ex maglia a pois  Dion Smith (Wanty - Groupe Gobert) accompagnato da un poker di atleti francesi:  Laurent Pichon  (Fortuneo - Samsic ),  Damien Gaudin (Direct Energie),  Fabien Grellier (Direct Energie) e  Anthony Turgis (Cofidis, Solutions Crédits). La corsa è filata liscia per oltre 80 chilometri mentre il vantaggio dei battistrada saliva fino a quasi 9 minuti.

Il panorama è cambiato ai -100 quando il vento ha aumentato la propria intensità; a cogliere la palla al balzo non potevano che essere gli specialisti dei ventagli, la Quick-Step-Floors, che in un istante ha messo in piedi il proprio treno spezzando il gruppo in tre tronconi. Fra i primi inseguitori è rimasto invischiato  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team), lasciato troppo solo dai propri compagni di squadra; per fortuna dello Squalo con lui si trovavano due dei capitani della Movistar,  Nairo Quintana e  Mikel Landa, per cui gli spagnoli hanno organizzato un inseguimento che ha avuto successo dopo una quindicina di chilometri. Più complicata la vita per il terzo troncone che comprendeva  Primoz Roglic (Team LottoNL - Jumbo); lo sloveno assieme ai propri gregari è scivolato a quasi 2 minuti di ritardo dal gruppo maglia gialla prima di iniziare a risalire terreno e riaccodarsi intorno ai -75. Poco più avanti l'ex saltatore con gli sci è incappato anche in una caduta, per fortuna senza conseguenze.

A fare le spese di questa battaglia sono stati i fuggitivi, il cui margine è precipitato da 9 a 2 minuti in un amen. Ai -48, vedendo risalire forte gli inseguitori  Damien Gaudin ha salutato tutti e si è involato in solitaria; gli altri quattro fuggitivi non hanno però mollato riportandosi sul possente passista transalpino una ventina di chilometri più avanti. Nel frattempo ha baciato l'asfalto anche  Jakob Fuglsang  (Astana Pro Team), riportato nei ranghi dai propri gregari e da una tirata un po' troppo vistosa della propria ammiraglia. La fuga della prima ora si è spenta al primo passaggio sulla salita di Mûr de Bretagne, approcciata con passo svelto ma costante dai vari treni. In vista dello scollinamento è scattato  Toms Skujins (Trek - Segafredo) con l'intento di rafforzare la propria maglia a pois; in contropiede ha provato una sortita  Jack Bauer  (Mitchelton-Scott) ma il neozelandese è rimbalzato dopo aver guadagnato una manciata di secondi.

Ai -5, quando il gruppo era lanciatissimo verso lo sprint finale, le telecamere hanno inquadrato  Tom Dumoulin  fermo a bordo strada; il vincitore del Giro 2017 è stato fermato da una foratura, e nonostante l'encomiabile sforzo dei Sunweb non è riuscito a chiudere il gap. Destino analogo per un altro pezzo da 90,  Romain Bardet (AG2R La Mondiale); il brevilineo scalatore è incappato in un guasto meccanico, poi è riuscito a rientrare ma nel finale ha pagato lo sforzo sfilandosi dai migliori.

La disputa si è risolta nei 2000 metri conclusivi all'insù. La BORA si è messa al comando con  Daniel Oss nel tentativo di tenere il ritmo controllato per favorire  Peter Sagan. A rompere gli indugi è stato  Richie Porte con il duplice obiettivo di portarsi dietro il compagno in BMC  Greg Van Avermaet e mettere in difficoltà gli altri big. Il tasmaniano non ha fatto però la differenza a differenza di  Daniel Martin; il capitano della UAE si è subito tolto di ruota tutti gli avversari, presentandosi nell'utlimo chilometro con una ventina di metri di margine. Poco dopo la flamme rouge è partito al contrattacco  Pierre-Roger Latour ma il giovane portacolori della AG2R ha terminato la propria rimonta a un solo secondo da Martin, che è così tornato a vincere al Tour a quasi 5 anni dall'ultima volta.

A 3'' dal vincitore di giornata ha concluso il drappello inseguitore con la riconfermata maglia gialla  Greg Van Avermaet Peter Sagan Alejandro Valverde Julian Alaphilippe Geraint Thomas Nairo Quintana e l'azzurro  Vincenzo Nibali che non ha perso un colpo sull'erta finale. A sorpresa ha lasciato per strada 8''  Chris Froome, un distacco minimo che evidenzia però un lieve appannamento per il campione uscente; passivo più pesante per  Tom Dumoulin e  Romain Bardet che lasciano per strada rispettivamente 53 e 31 secondi.


 RISULTATI ORA: 17:43 KM Arrivo: 0

 Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) ha concluso con i miglior ed è ancora in maglia gialla.


 RISULTATI ORA: 17:42 KM Arrivo: 0

Secondo  Pierre-Roger Latour (AG2R La Mondiale) che ci è andato vicino, terzo  Alejandro Valverde (Movistar Team) he ha regolato il gruppetto dei big.

A 30'' arriva  Romain Bardet (AG2R La Mondiale), a 50''  Tom Dumoulin (Team Sunweb).


 RISULTATI ORA: 17:40 KM Arrivo: 0

Vince  Daniel Martin (UAE Team Emirates) !


 SCATTO ORA: 17:40 KM Arrivo: 0

Parte Latour (AG2R La Mondiale), ma  Daniel Martin (UAE Team Emirates) ha un buon margine.


 ULTIMO KM ORA: 17:39 KM Arrivo: 1

Ultimo chilometro per  Daniel Martin (UAE Team Emirates) che ha 20 metri di vantaggio, dietro tira Yates.3

Molto indietro Bardet.


 SCATTO ORA: 17:38 KM Arrivo: 1

Scatta  Richie Porte (BMC Racing Team)! Lo marcano gli altri big.

Poi parte  Daniel Martin (UAE Team Emirates), è un arrivo per lui.


 TEMPO FINALE ORA: 17:38 KM Arrivo: 1

1400 metri all'arrivo,  Daniel Oss (BORA - hansgrohe) scandisce il passo.

Dietro di lui  Julian Alaphilippe (Quick-Step Floors


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 17:37 KM Arrivo: 2

Inizia la salita di Mur de Bretagne, la approccia in testa  Michal Kwiatkowski (Team Sky) affiancato dai Dimension Data.


 PROBLEMA MECCANICO ORA: 17:35 KM Arrivo: 3

Problema meccanico anche per  Romain Bardet (AG2R La Mondiale), anch'egli costretto ad inseguire.

Ultimi 3 chilometri di cui uno in pianura.


 RAGGIUNTO ORA: 17:34 KM Arrivo: 3

Raggiunto  Jack Bauer  (Mitchelton-Scott).

 Tom Dumoulin (Team Sunweb) è a una trentina di secondi dalla coda del gruppo.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 17:33 KM Arrivo: 4

Sky e BORA stanno spingendo a tutta, rischia di pagare carissimo questo inconveniente  Tom Dumoulin (Team Sunweb).


 PROBLEMA MECCANICO ORA: 17:32 KM Arrivo: 4

Foratura per  Tom Dumoulin (Team Sunweb)! L'olandese rischia di perdere moltissimo terreno.


 DISTACCHI ORA: 17:31 KM Arrivo: 6

Meno di 7 km al traguardo, dunque 4500 metri all'imbocco della salita;  Jack Bauer  (Mitchelton-Scott) pedala con 15'' di vantaggio.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 17:28 KM Arrivo: 9

Prendono il comando delle operazioni i BORA;  Peter Sagan ha messo nel mirino anche il traguardo odierno.


 SCATTO ORA: 17:26 KM Arrivo: 12

22'' guadagnati da Bauer al TV; seconda posizione per  Geraint Thomas (Team Sky) che va a prendere 2'' di abbuono.


 SCATTO ORA: 17:21 KM Arrivo: 14

 Toms Skujins (Trek - Segafredo) si rialza e parte al contrattacco  Jack Bauer  (Mitchelton-Scott); situazione scomoda per il neozelandese che sicuramente sperava di portave via un gruppettino.


 SCATTO ORA: 17:20 KM Arrivo: 15

Breve allungo in vista del GPM per  Toms Skujins (Trek - Segafredo) che rafforza la propria maglia a pois.

Gruppo ancora molto folto al primo passaggio sul traguardo.


 RAGGIUNTO ORA: 17:19 KM Arrivo: 15

Si arrendono i fuggitivi alla rimonta del gruppo, che comunque non sta forzando troppo. 


 SALITA ORA: 17:16 KM Arrivo: 17

Inizia la prima delle due scalate alla salita di Mur de Bretagne; difficile vedere qualche big muoversi adesso.


 SCATTO ORA: 17:15 KM Arrivo: 17

 Fabien Grellier (Direct Energie) scatta e rimane da solo in testa;il gruppo li ha però nel mirino.


 RIENTRA ORA: 17:13 KM Arrivo: 18

Gregari e ammiraglia della Astana sono riusciti a far riaccodare  Jakob Fuglsang  al plotone; adesso sarà complicato risalire posizioni.


 DISTACCHI ORA: 17:11 KM Arrivo: 19

30'' di ritardo per  Jakob Fuglsang  (Astana Pro Team) dal gruppo maglia rosa; anche l'ammiraglia sta dando una bella mano al danese che però non riesce a rientrare.


 DISTACCHI ORA: 17:07 KM Arrivo: 21

Solo un minuto di vantaggio per la fuga; dietro non è ancora rientrato  Jakob Fuglsang  (Astana Pro Team) che rischia di rimanere invischiato nelle retrovie del plotone.


 CADUTA ORA: 17:03 KM Arrivo: 25

Caduta! A terra  Yves Lampaert (Quick-Step Floors), fra gli altri è rimasto indietro  Jakob Fuglsang  (Astana Pro Team) che ha qualche problema alla bici.


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 17:01 KM Arrivo: 26

Si sono ricompattati i 5 di testa:  Fabien Grellier (Direct Energie),  Damien Gaudin (Direct Energie),  Dion Smith (Wanty - Groupe Gobert),  Laurent Pichon  (Fortuneo - Samsic ),  Anthony Turgis (Cofidis, Solutions Crédits).

Ma il gruppo si è portato a 1'20''.


 RAGGIUNTO ORA: 16:59 KM Arrivo: 29

Rimescolamento in testa: gli inseguitori di Gaudin sono rientrati, e subito  Fabien Grellier rilancia l'andatura!


 DISTACCHI ORA: 16:53 KM Arrivo: 31

1'49'' il vantaggio di  Damien Gaudin (Direct Energie) sul gruppo maglia gialla che è in totale controllo della situazione.


 SCATTO ORA: 16:45 KM Arrivo: 40

 Damien Gaudin (Direct Energie) ha staccato tutti e si è involato da solo al comando. Sembrano rialzarsi gli altri 4 fuggitivi.


 TRAGUARDO VOLANTE ORA: 16:40 KM Arrivo: 44

Il gruppo transita al TV, Alexander Kristoff (UAE Team Emirates) anticipa Fernando Gaviria (Quick-Step Floors) e Peter Sagan (BORA - hansgrohe).

1'54'' il ritardo dai battistrada.


 TRAGUARDO VOLANTE ORA: 16:39 KM Arrivo: 48

 Laurent Pichon  (Fortuneo - Samsic ) transita per primo al TV di Plouguernével.

In contropiede dopo lo sprint allungo di  Damien Gaudin (Direct Energie).


 INFO CORSA ORA: 16:33 KM Arrivo: 50

Ultimi 50 chilometri!

Compatte in testa le squadre dei big, anche  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team) non vuole farsi sorprendere una seconda volta e si è portato davanti coi suoi.


 DISTACCHI ORA: 16:23 KM Arrivo: 55

Torna a salire sui 2' il vantaggio dei 5 fuggitivi; l'impressione è che comunque il gruppo stia giocando al gatto col topo.


 INFO CORSA ORA: 16:20 KM Arrivo: 60

Il Tour de France fa tappa per la terza volta in 8 anni a Mur de Bretagne. Nel 2011  Cadel Evans primeggiò involandosi poi verso la conquista della maglia gialla; nel 2015 invece  Alexis Vuillermoz sorprese i favoriti della vigilia staccando tutti nel tratto più duro della salita finale.

Il grande ciclismo ha toccato questo traguardo anche nel 2012 quando  Reinardt Janse Van Rensburg (in corsa quest'oggi) conquistò qui una tappa del Tour de Bretagne.


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 16:10 KM Arrivo: 65

Fase di corsa più tranquilla, ma i Quick-Step continuano a pilotare il gruppo di buona lena.

Il vantaggio della fuga è ulteriormente sceso, 1'44'' adesso.


 CADUTA ORA: 16:08 KM Arrivo: 67

Non è giornata per  Primoz Roglic (Team LottoNL - Jumbo) che incappa anche in una caduta per fortuna senza conseguenze; lo sloveno forse non è lucidissimo dopo la fatica precedente.


 RIENTRA ORA: 15:55 KM Arrivo: 74

Il gruppo si è ricompattato, anche  Primoz Roglic (Team LottoNL - Jumbo) e gli altri ritardatari sono rientrati.

A fare le spese di qureta bagarre sono stati i fuggitivi a cui sono rimasti due soli minuti di vantaggio.


 DISTACCHI ORA: 15:55 KM Arrivo: 76

I LottoNL-Jumbo hanno riportato il gurppetto inseguitore a 35-40 secondi dal gruppo maglia rosa. I gialloneri stanno spendendo molto nel tentativo di ricucire al più presto lo strappo.


 INFO PERCORSO ORA: 15:47 KM Arrivo: 80

La situazione si è placata; i corridori stanno pedalando in una zona boschiva dove il vento è meno fastidioso, inoltre hanno incontrato il punto di rifornimento fisso dove hanno potuto raccogliere il sacchettino.

Fra una decina di chilometri però la conformazione della strada dovrebbe offrire la possibilità di un nuovo ventaglio.


 RIEPILOGO ORA: 15:44 KM Arrivo: 82

Questa la situazione in corsa al momento:

  Laurent Pichon  (Fortuneo - Samsic ),  Dion Smith (Wanty - Groupe Gobert),  Damien Gaudin (Direct Energie),  Fabien Grellier (Direct Energie) e  Anthony Turgis (Cofidis, Solutions Crédits) in fuga guidano con 3'08" sul gruppo principale condotto dalla QuickStep Floors.

A 4'25" un altro gruppo, tra cui Roglic, Kristoff, Demare, la maglia a pois Skujins, Pozzovivo, i due fratelli Izaguirre, Demare, Valgren, Kangert, Fraile e una buona trentina di atleti.


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 15:36 KM Arrivo: 86

4 minuti il ritardo della QuickStep Floors dai fuggitivi.

Il gruppo Roglic insegue ad oltre un minuto dal plotone principale.


 INFO CORSA ORA: 15:35 KM Arrivo: 90

Sono rientrati tutti nei ranghi del gruppo principale tranne una trentina di corridori tra cui Roglic e Kristoff, oltre alla maglia a pois Skujins.


 DISTACCHI ORA: 15:31 KM Arrivo: 94

Scende a 4'30" il vantaggio del gruppo principale sulla fuga in atto.


 INFO PERCORSO ORA: 15:28 KM Arrivo: 95

Valverde, Van Avermaet, Froome e gli altri big davanti.

Il gruppo inseguitore sta però rientrando.


 INFO CORSA ORA: 15:27 KM Arrivo: 95

Nibali e Quintana sono nel secondo gruppo.


 INFO CORSA ORA: 15:23 KM Arrivo: 98

Gruppo che si spezza in tre tronconi. 

Che accelerazione della squadra belga!


 INFO CORSA ORA: 15:22 KM Arrivo: 101

VENTAGLI!

ATTACCO DELLA QUICKSTEP FLOORS!


 TIRANO IL GRUPPO ORA: 15:19 KM Arrivo: 100

Il lavoro degli uomini della QuickStep Floors hanno accorciato il vantaggio a 6'43".


 INFO PERCORSO ORA: 15:19 KM Arrivo: 100

100 chilometri alla conclusione della sesta tappa del Tour de France.


 DISTACCHI ORA: 15:12 KM Arrivo: 107

Sale sensibilmente il vantaggio di Pichon, Smith, Gaudin, Grellier e Turgis: 8'50" a 110 chilometri alla conclusione.

Cambia la situazione ora perché è la QuickStep Floors a scandire il ritmo con Tim DeClerq.


 INFO CORSA ORA: 14:52 KM Arrivo: 118

Situazione che al momento rimane invariata.

A tirare sempre e solo Bevin per la Bmc. Un neozelandese in fuga (si tratta di Smith) e uno a scandire il passo in gruppo (Bevin appunto).

Vantaggio sempre di poco inferiore ai sette minuti.


 RIEPILOGO ORA: 14:36 KM Arrivo: 129

  Laurent Pichon  (Fortuneo - Samsic ),  Dion Smith (Wanty - Groupe Gobert),  Damien Gaudin (Direct Energie),  Fabien Grellier (Direct Energie) e  Anthony Turgis (Cofidis, Solutions Crédits) in fuga con 6'20" sul gruppo condotto da un solo uomo Bmc!

Smith prende il punticino disponibile in questo g.p.m. di quarta categoria.


 INFO PERCORSO ORA: 14:19 KM Arrivo: 142

Sale a 5'40" il vantaggio dei cinque battistrada.

Atleti di Wanty e DIRECT Energie rompono i cambi dietro a Bevin che sta sempre tirando per la Bmc Racing Team.


 COMPOSIZIONE GRUPPO ORA: 14:02 KM Arrivo: 150

In gruppo, sembrerebbero pronti a collaborare anche il Team Sky e la Movistar Team.

In seconda e terza posizione del folto plotone principale troviamo infatti  Michal Kwiatkowski (Team Sky) e  Jose Joaquin Rojas Gil (Movistar Team).

Vantaggio dei fuggitivi che supera di netto i 5 minuti intanto.


 RIEPILOGO ORA: 13:52 KM Arrivo: 160

La situazione attuale vede:  Laurent Pichon  (Fortuneo - Samsic ),  Dion Smith (Wanty - Groupe Gobert),  Damien Gaudin (Direct Energie),  Fabien Grellier (Direct Energie) e  Anthony Turgis (Cofidis, Solutions Crédits) in fuga.

Il gruppo, condotto dalla Bmc Racing Team (con  Patrick Bevin  del leader  Greg Van Avermaet, insegue a 5 minuti.


 DISTACCHI ORA: 13:41 KM Arrivo: 172

Vantaggio per i cinque corridori in avanscoperta che oramai si aggira già intorno ai tre minuti e venti.

Il gruppo lascia fare. L'inseguimento non è ora una priorità. Quello vero e proprio inizierà tra qualche decina di chilometri.


 SCATTO ORA: 13:31 KM Arrivo: 178

Incredibile la facilità con cui la fuga se ne vada via in questo Tour de France.

Anche oggi alcuni corridori hanno avuto il benestare del gruppo e c'è già, dopo un chilometro soltanto, in atto la fuga di giornata.

Ecco la composizione:  Laurent Pichon  (Fortuneo - Samsic ),  Dion Smith (Wanty - Groupe Gobert),  Damien Gaudin (Direct Energie),  Fabien Grellier (Direct Energie) e  Anthony Turgis (Cofidis, Solutions Crédits).


 PARTENZA CORRIDORE ORA: 13:27 KM Arrivo: 180

VIA UFFICIALE!

E, COME SEMPRE, SONO SUBITO SCATTI, AMICI!


 INFO PERCORSO ORA: 13:24 KM Arrivo: 181

I corridori stanno percorrendo il tratto di trasferimento che precede il via ufficiale e fittizio della tappa.


 INFO CORSA ORA: 13:20 KM Arrivo: 181

Buongiorno gentili lettori e benvenuti alla diretta integrale della sesta tappa del Tour de France.

Frazione che parte da Brest, siamo nella parte più ad Occidente dell'Europa Continentale, per arrivare sul fatidico e conosciutissimo Mur de Bretagne, adatto a finisseur e uomini da classiche, ma che potrebbe ingolosire anche qualche corridore di classifica.


 COMMENTO

Diretta integrale dalle ore 13.25


 COMMENTO

INFO PERCORSO

Per la terza volta negli ultimi otto anni il Tour de France torna a fare tappa a Mûr-de-Bretagne, uno dei traguardi più spettacolari nelle scorse edizioni. Per oltre 150 chilometri la tappa non offre grandi spunti, soltanto un paio di GPM di scarsa difficoltà. A differenza delle scorse esperienze i corridori dovranno scalare due volte il Mûr-de-Bretagne nel finale; il primo passaggio avverrà ai -16, poi una veloce discesa per tornare ai piedi di questa asperità di 2000 metri alla pendenza media del 6.9%. Nel 2011 la battaglia fu fra gli uomini di classifica con la futura maglia gialla Evans che superò Contador e Vinokourov; nel 2015 invece Vuillemoz sorprese due specialisti delle Ardenne come Dan Martin e Valverde.
 







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Daniel Martin - UAD
2  Pierre-Roger Latour - ALM 01''
3  Alejandro Valverde - MOV 03''
4  Julian Alaphilippe - QST 03''
5  Rafal Majka - BOH 03''
6  Adam Yates - MIT 03''
7  Bauke Mollema - TFS 03''
8  Peter Sagan - BOH 03''
9  Geraint Thomas - SKY 03''
10  Primoz Roglic - TLJ 03''
11  Richie Porte - BMC 03''
12  Greg Van Avermaet - BMC 03''
13  Nairo Quintana - MOV 03''
14  Vincenzo Nibali - TBM 03''
15  Jakob Fuglsang - AST 03''
16  Mikel Landa - MOV 03''
17  Tejay Van Garderen - BMC 06''
18  Chris Froome - SKY 08''
19  Rigoberto Uran - EFC 11''
20  Warren Barguil - TFO 11''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Greg Van Avermaet - BMC  
2  Geraint Thomas - SKY 03''
3  Tejay Van Garderen - BMC 05''
4  Julian Alaphilippe - QST 06''
5  Philippe Gilbert - QST 12''
6  Bob Jungels - QST 18''
7  Rigoberto Uran - EFC 45''
8  Alejandro Valverde - MOV 51''
9  Rafal Majka - BOH 52''
10  Jakob Fuglsang - AST 53''

PERCORSO
Km Arrivo Salita / Tratto Pavé
137  Côte de Ploudiry 1,50 Km - 7.00 %
113  Côte de Roc'h Trévézel 2,50 Km - 3.50 %
16  Mur de Bretagne 2,00 Km - 6.90 %
Mur de Bretagne 2,00 Km - 6.90 %

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio