2.HC / Corsa in linea  

Tour dell'Oman - 4a tappa

 
16/02/2018 - KM : 117,50
 
Yiti (Al Sifah) Ministry of Tourism
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 12:53 KM Arrivo: 0

 Magnus Cort Nielsen si è confermato in grande stato di forma vincendo la quarta tappa del Tour of Oman 2018. Il danese della Astana Pro Team ha preceduto nello sprint ristretto che ha deciso la corsa due italiani,  Giovanni Visconti (Bahrain Merida Pro Cycling Team) e  Alberto Bettiol (BMC Racing Team), che niente hanno potuto contro lo spunto veloce del rivale. Quarta piazza per  Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) che mantiene la vetta della classifica generale in vista della tappa regina di domani.

La corsa si è svolta su una distanza mini, soli 117.5 chilometri ma densi di difficoltà: il finale presentata infatti il triplo passaggio sulla salita di Al Jabal Street, asperità tipica della corsa emiratina che anticipa di 15 chilometri la linea d'arrivo. Il francese  Loic Chetout (Cofidis, Solutions Crédits) è andato in fuga come nei giorni precedenti, portandosi dietro cinque atleti:  Casper Pedersen (Aqua Blue Sport),  Pieter Weening (Roompot - Nederlandse Loterij),  Jacques Janse Van Rensburg (Dimension Data),  Jon Irisarri (Caja Rural - Seguros RGA) e  Rémi Cavagna (Quick-Step Floors). Il sestetto di testa così formato non ha mai preso realmente il largo complici la brevità della tappa e il lavoro congiunto di Bahrain-Merida e BMC.

All'ingresso nel circuito finale si sono animate le acque; il gruppo di testa si è sfaldato, con  Jacques Janse Van Rensburg che è rimasto da solo al comando. Dal plotone principale sono partiti al suo inseguimento  Danilo Celano (Caja Rural - Seguros RGA) e  Peter Stetina (Trek - Segafredo), ma soltanto lo statunitense è riuscito a raggiungere e superare il fuggitivo della prima ora ormai stremato. Anche l'azione di Stetina si è però spenta sull'ultima ascesa a Al Jabal Street quando ha attaccato con vigore  Vincenzo Nibali; l'affondo dello Squalo ha sgranato il gruppo, permettendo il contrattacco del pimpante compagno di team  Gorka Izagirre Insausti. La situazione si è però ricompattata nella discesa seguente e nel tratto finale pianeggiante, tanto che oltre 20 atleti hanno approcciato assieme l'ultimo chilometro.

Fra di loro l'unico velocista di razza era  Magnus Cort Nielsen che non ha avuto difficoltà a dare un sol boccone degli avversari.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Magnus Cort Nielsen - AST
2  Giovanni Visconti - TBM s.t.
3  Alberto Bettiol - BMC s.t.
4  Greg Van Avermaet - BMC s.t.
5  Rui Alberto Faria Costa - UAD s.t.
6  Nathan Haas - KAT s.t.
7  Mark Christian - ABS s.t.
8  Merhawi Kudus - DDD s.t.
9  Odd Christian Eiking - WGG s.t.
10  Jesus Herrada Lopez - COF s.t.

CLASSIFICA  GENERALE
1  Greg Van Avermaet - BMC  
2  Alexey Lutsenko - AST 09''
3  Nathan Haas - KAT 13''
4  Gorka Izagirre Insausti - TBM 16''
5  Miguel Angel Lopez - AST 24''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio