2.UWT / Corsa in linea  

Tour Down Under - 4a tappa

 
19/01/2018 - KM : 128,20
 
Norwood Uraidla
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 09:15 KM Arrivo: 0

Si è sbloccato prima del solito  Peter Sagan (BORA - hansgrohe) in questo 2018: il campione del mondo è andato a segno nella notte italiana vincendo la quarta tappa del Santos Tour Down Under. Il corridore slovacco ha tenuto duro sulla salita di Teringle, che sembrava alla vigilia proibitiva per lui, e ha avuto la meglio nello sprint ristretto che ha deciso la corsa. Salgono sul podio  Daryl Impey (Mitchelton-Scott) e  Luis Leon Sanchez Gil (Astana Pro Team) mentre mastica amaro  Diego Ulissi (UAE Team Emirates) che si deve accontentare della medaglia di legno.

La tappa è stata animata nella prima fase da due corridori, entrambi rappresentanti della Nazionale Australiana:  Zakkari Dempster e  Alexander Porter. Il duo aussie ha preso rapidamente il largo, inseguito in una breve fase solo da un'altra coppia formata da  André Greipel e  Thomas De Gendt (Lotto Soudal) che presto ha desistito. Il primo a cedere degli australiani è stato Porter, mentre l'avventura di Dempster si è esaurita solo quando mancavano 18 km al traguardo. 

Lungo la salita di Teringle è stata soprattutto la BMC a scandire il passo per ridurre il plotone principale; le vittime principali in questa fase sono state  Simon Gerrans (BMC Racing Team) e  Nathan Haas (Team Katusha - Alpecin) costretti a rialzarsi. Dopo il GPM la situazione si è fatta più confusa: prima hanno tentato di allungare  Brendan Canty (EF Education First-Drapac p/b Cannondale) e  Jon Izagirre Insausti (Bahrain Merida Pro Cycling Team), poi  Peter Sagan (BORA - hansgrohe) in prima persona tallonato da  Richie Porte (BMC Racing Team). 

Il campione uscente è stato l'ultimo a provare una sortita nell'ultimo chilometro, subito rintuzzata da quello che rimaneva del gruppo.  Daryl Impey ha lanciato lo sprint, ma  Peter Sagan si è dimostrato nettamente il più forte riprendendo il sudafricano e concludendo a braccia alzate. Per lo slovacco c'è anche la maglia di leader della generale, con 2 soli secondi di vantaggio sullo stesso Impey, 9'' sul compagno  Jay McCarthy e 14'' sugli altri big. Per l'Italia hanno chiuso davanti  Diego Ulissi (UAE Team Emirates) 4° e  Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida Pro Cycling Team) 7°.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Peter Sagan - BOH
2  Daryl Impey - MIT s.t.
3  Luis Leon Sanchez Gil - AST s.t.
4  Diego Ulissi - UAD s.t.
5  Jay McCarthy - BOH s.t.
6  Dries Devenyns - QST s.t.
7  Domenico Pozzovivo - TBM s.t.
8  Rui Alberto Faria Costa - UAD s.t.
9  Pierre-Roger Latour - ALM s.t.
10  Laurent Didier - TFS s.t.
11  Egan Arley Bernal - SKY s.t.
12  Mikael Cherel - ALM s.t.
13  Georg Preidler - FDJ s.t.
14  Cameron Meyer - MIT s.t.
15  George Bennett - TLJ s.t.
16  Ruben Guerreiro - TFS s.t.
17  Robert Gesink - TLJ s.t.
18  Sam Oomen - SUN s.t.
19  Nathan Earle - CAT s.t.
20  Gorka Izagirre Insausti - TBM s.t.

CLASSIFICA  GENERALE
1  Peter Sagan - BOH  
2  Daryl Impey - MIT 02''
3  Jay McCarthy - BOH 09''
4  Luis Leon Sanchez Gil - AST 10''
5  Diego Ulissi - UAD 14''
6  Robert Gesink - TLJ 14''
7  Rui Alberto Faria Costa - UAD 14''
8  George Bennett - TLJ 14''
9  Dries Devenyns - QST 14''
10  Egan Arley Bernal - SKY 14''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio