2.HC / Corsa in linea  

Tour of the Alps - 2a tappa

 
17/04/2018 - KM : 145,50
 
Lavarone Alpe di Pampeago Fiemme
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 15:31 KM Arrivo: 0

Second tappa e secondo successo per la Astana al Tour of the Alps 2018. A imporsi sul prestigioso traguardo dell'Alpe di Pampeago è stato  Miguel Angel Lopez che nel rettilineo finale ha preceduto  Thibaut Pinot (Groupama-FDJ),  Ivan Ramiro Sosa (Androni - Sidermec - Bottecchia),  Chris Froome (Team Sky) e  Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida Pro Cycling Team). Questo quintetto aveva fatto la differenza negli ultimi ripidissimi 3000 metri, ma poi nessuno ha saputo fare la differenza ed evitare uno sprint a ranghi ristretti.

Dopo aver rotto ieri il ghiaccio i corridori sono ripartiti da Lavarone per questa tappa che, visto l'arrivo in quota, spaventava un po' tutti i big. Dopo una ventina di chilometri di discesa sono evasi dal plotone sei elementi:  Marco Frapporti (Androni - Sidermec - Bottecchia),  Stephan Rabitsch (Team Felbermayr - Simplon Wels),  Quentin Jauregui (AG2R La Mondiale),  Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia),  Omer Goldstein (Israel Cycling Academy) e  Oscar Rodriguez (Euskadi Basque Country - Murias). Questo sestetto ha affrontato compatto la prima asperità di giornata, l'impervio Passo del Redebus, precedendo di oltre 5 minuti il gruppo.

Il primo a perdere contatto è stato  Omer Goldstein, rialzatosi poco dopo la metà tappa. Nel corso del circuito di Cavalese, che comprendeva anche la breve ma arcigna ascesa verso il capoluogo della Val di Fiemme, anche  Jacopo Mosca prima e  Oscar Rodriguez dopo hanno alzato bandiera bianca mentere da dietro il plotone risaliva con veemenza. Un timido tentativo di contrattacco è arrivato a opera di  Edoardo Zardini ma il portacolori della Wilier Triestina - Selle Italia è presto rientrato nei ranghi del gruppo.

I tre fuggitivi superstiti hanno dunque approcciato con una sessantina di secondi di vantaggio gli ultimi temibili 7700 metri verso Alpe di Pampeago.  Quentin Jauregui ha provato a resistere alla rimonta del gruppo prendendosi in solitaria qualche minuto di telecamere prima che la sua fuga si spegnesse. L'interesse di tutti era però focalizzato sulle retrovie dove  Chris Froome si lasciava sfilare fin sulle prime rampe insieme a tutto il Team Sky. Immediatamente hanno forzato il passo Groupama-FDJ e UAE Team Emirates, ma il comportamento del britannico - a metà fra il bluff e la tattica - è venuto meno ai -3500 metri quando insieme a tutti i compagni ha ripreso le posizioni di testa.

La corsa si è decisa nei 3 chilometri finale, dove le pendenze non scendono mai sotto il 10%. Il primo a muovere le acque è stato  Jan Hirt (Astana Pro Team) che insieme a  Riccardo Zoidl (Team Felbermayr - Simplon Wels) ha guidato brevemente la carovana prima di essere ripreso. L'esito di questo attacco, complice il ritmo scandito dagli Sky, è stato che il vincitore di ieri e maglia fucsia  Pello Bilbao Lopez De Armentia (Astana Pro Team) si è staccato dicendo addio ai sogni di gloria. Dopo il lavoro di Rosa, De la Cruz e Elissonde è arrivata, proprio in prossimità del triangolo rosso, l'attesa frullata di  Chris Froome. La sgasata del keniano ha fatto però meno male del solito e alla sua ruota sono rimasti  Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida Pro Cycling Team),  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team),  Thibaut Pinot (Groupama-FDJ),  Ivan Ramiro Sosa (Androni - Sidermec - Bottecchia) e  Giulio Ciccone (Bardiani - CSF).

Fra questi atleti si è creata impasse negli ultimi 500 metri, tanto che qualcuno da dietro è stato vicino al riaggancio. Ad approfittare dello stallo ha provato  Domenico Pozzovivo che però non è riuscito a bissare l'azione vincente del 2010. La disputa si è dunque risolta in un testa a testa fra  Miguel Angel Lopez e  Thibaut Pinot che ha visto Superman uscire a braccia alzate. Ancora un terzo posto per  Ivan Ramiro Sosa che può comunque festeggiare sul podio la conquista della leadeship nella generale.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Miguel Angel Lopez - AST
2  Thibaut Pinot - FDJ s.t.
3  Ivan Ramiro Sosa - ASB s.t.
4  Chris Froome - SKY 04''
5  Domenico Pozzovivo - TBM 07''
6  Giulio Ciccone - BAR 14''
7  Jan Hirt - AST 20''
8  Ben O'Connor - DDD 27''
9  Ben Hermans - CAT 31''
10  Fabio Aru - UAD 34''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Ivan Ramiro Sosa - ASB  
2  Thibaut Pinot - FDJ 06''
3  Miguel Angel Lopez - AST 06''
4  Chris Froome - SKY 16''
5  Domenico Pozzovivo - TBM 19''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio