2.HC / Corsa in linea  

Tour of the Alps - 4a tappa

 
19/04/2018 - KM : 134,30
 
Chiusa Lienz
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 15:07 KM Arrivo: 0

Prosegue il momento magico della Astana che quest'oggi è andata a segno al Tour of the Alps con  Luis Leon Sanchez Gil. Il murciano è andato a segno a Lienz grazie ad un'azione da finisseur che gli ha permesso di anticipare lo sprint del gruppetto dei migliori, regalando alla compagine kazaka il terzo successo in quattro giorni di corsa. Attorno allo spagnolo podio tutto giallonero con i due LottoNL-Jumbo  George Bennett e  Koen Bouwman rispettivamente secondo e terzo.

La tappa che segnava il passaggio della corsa dall'Italia all'Austria è stata battagliata fin dall'avvio di Chiusa. Dopo un infruttuoso attacco portato da 12 atleti, sulla salita verso Terento è evaso di forza dal gruppo  Ben Hermans  (Israel Cycling Academy) a cui si sono accodati alla spicciolata  Hubert Dupont (AG2R La Mondiale),  David De La Cruz (Team Sky),  Davide Villella (Astana Pro Team),  Mikel Bizkarra Etxegibel (Euskadi Basque Country - Murias),  Felix Grosschartner (BORA - hansgrohe),  Louis Meintjes (Dimension Data). Questi sei corridori, tutti decisamente adatti al tracciato odierno, sono stati sempre tenuti sotto controllo dal gruppo che ha concesso loro un margine massimo di 2'.

La corsa si è animata una volta entrata in Austria in particolare sulla salita di Anras. Nel gruppetto al comando ha allungato il basco  Mikel Bizkarra Etxegibel seguito non senza fatica dal solo  Davide Villella. Il plotone principale invece è esploso ad opera della UAE. Lungo la seguente discesa e nel tratto pianeggiane si sono ulteriormente mescolate le carte: i due battistrada sono stati ripresi e nell'impasse seguente si sono sganciati 15 uomini che hanno approcciato il testa l'erta finale di Bannberg.

Ad anticipare le mosse ha provato  Fabio Aru che sfruttando come testa di ponte  Vegard Stake Laengen ha attaccato in vista delle rampe più dure, riportandosi su  Nicola Conci e  Pello Bilbao Lopez De Armentia che erano al comando. Sulle pendenze oltre il 10% il Team Sky ha cambiato ritmo in particolare per opera di  Kenny Elissonde. L'azione del transalpino ha preparato il terreno per l'affondo di  Chris Froome; il britannico ha frullato per due volte e alla sua ruota sono rimasti soltanto  Thibaut Pinot (Groupama-FDJ),  Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida Pro Cycling Team) e  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) e questi quattro campioni si sono rapidamente riportati su Aru. In vista dello scollinamento però il ritmo è sceso e altri undici atleti sono riusciti a riaccodarsi alla testa della corsa compresi ben quattro elementi della Astana.

Non domo,  Chris Froome ha provato a togliersi tutti di ruota anche negli ultimi 5000 metri pianeggianti, ma nessuno si è fatto sorprendere. Più decisa l'azione di  Luis Leon Sanchez Gil (Astana Pro Team) che a un chilometro e mezzo dall'arrivo ha sfruttato un'ottima gamba, la superiorità numerica e il fatto di essere libero da vincoli di classifica per involarsi in solitaria. Nel gruppo dei migliori quarta piazza per  Thibaut Pinot che ha sempre risposto presente quando è stato attaccato; quinto, sesto e settimo i tre portacolori azzurri  Fabio Aru Domenico Pozzovivo e  Nicola Conci.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Luis Leon Sanchez Gil - AST
2  George Bennett - TLJ 06''
3  Koen Bouwman - TLJ 11''
4  Thibaut Pinot - FDJ 11''
5  Fabio Aru - UAD 11''
6  Domenico Pozzovivo - TBM 11''
7  Miguel Angel Lopez - AST 11''
8  Nicola Conci - TFS 11''
9  Pello Bilbao Lopez De Armentia - AST 11''
10  Chris Froome - SKY 11''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Thibaut Pinot - FDJ  
2  Domenico Pozzovivo - TBM 15''
3  Miguel Angel Lopez - AST 15''
4  Chris Froome - SKY 16''
5  Fabio Aru - UAD 50''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio