GT2 / Corsa in linea  

Vuelta a España - 20a tappa

 
15/09/2018 - KM : 97,30  Start List   |   Percorso
 
Andorra Escaldes Engordany Coll de la Gallina Santuario de Canolich
  8490_20.jpg  
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 18:41 KM Arrivo: 0

 Enric Mas (Quick-Step Floors) ha vinto la ventesima tappa della Vuelta a Espana 2018, battendo sul traguardo di Coll de la Gallina Santuario de Canolich  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team). Al terzo posto si piazza  Simon Yates (Mitchelton-Scott) che gestisce la situazione e festeggia la prima vittoria in carriera in un grande giro.

I tre atleti sono quelli che saliranno domani sul podio di Madrid, da dove scende  Steven Kruijswijk  (Team LottoNL - Jumbo) incapace di sopportare il ritmo di Mas e Lopez.

Crolla  Alejandro Valverde (Movistar Team) che finisce lontano dopo essersi staccato ai meno cinque, perdendo l'ultima chance di un assalto al podio.

Sei GPM nel menu di giornata e come da copione se ne va un gruppettone con diversi uomini interessanti tra cui il nostro  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team) e la maglia a pois  Thomas De Gendt (Lotto Soudal). Ma è una vera è propria battaglia: scatti e controscatti si susseguono senza soluzione di continuità. Mentre davanti vedono il gruppo arrivare è  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) a provare l'attacco ai meno 38: il colombiano prima sfrutta il lavoro del team, poi raggiunge Fraile e Cataldo già in fuga provando a forzare la mano. Ma dietro un monumentale  Adam Yates (Mitchelton-Scott) tiene tutti a bada e riporta a vista i fuggitivi ai piedi della penultima salita. 

Sul Coll de la Comella ci riprova  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) con  Nairo Quintana (Movistar Team): il duo colombiano guadagna fino a 30 secondi, ma è la maglia rossa in persona a muoversi in vista del Gpm, portandosi dietro  Enric Mas (Quick-Step Floors).

Per gli altri son dolori e nel falsopiano prima del Coll de la Gallina si forma un quartetto al comando con  Nairo Quintana (Movistar Team) che però si rialza appena  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) accelera. Anche  Simon Yates (Mitchelton-Scott) sceglie di salire del proprio passo e si forma la coppia Lopez-Mas che poi si giocheranno la vittoria allo sprint. Dietro salta Valverde che in pochi chilometri perde molti minuti, bloccato da una crisi di fame. Non va meglio a  Steven Kruijswijk  (Team LottoNL - Jumbo) che si vede sfilare il podio dal forcing della coppia al comando.

Finisce con  Enric Mas (Quick-Step Floors) che fa festa doppiamente: per la vittoria più importante della propria carriera e per il secondo posto finale mentre a  Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) rimane l'amaro in bocca per la gestione dello sprint.

Domani passerella finale a Madrid con nuove chance per gli sprinter tricolori.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Enric Mas - QST
2  Miguel Angel Lopez - AST s.t.
3  Simon Yates - MIT 23''
4  Thibaut Pinot - FDJ 54''
5  Rigoberto Uran - EFC 57''
6  Wilco Kelderman - SUN 01' 11''
7  Steven Kruijswijk - TLJ 01' 15''
8  David De La Cruz - SKY 02' 17''
9  Nairo Quintana - MOV 03' 09''
10  Alejandro Valverde - MOV 03' 09''
11  Bauke Mollema - TFS 03' 44''
12  Pello Bilbao Lopez - AST 04' 25''
13  Richard Carapaz - MOV 04' 47''
14  Igor Anton Hernandez - DDD 04' 58''
15  Jon Izagirre Insausti - TBM 04' 58''
16  Tony Gallopin - ALM 05' 08''
17  Rafal Majka - BOH 05' 31''
18  Davide Formolo - BOH 05' 31''
19  Emanuel Buchmann - BOH 05' 31''
20  Michael Woods - EFC 05' 45''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Simon Yates - MIT  
2  Enric Mas - QST 01' 46''
3  Miguel Angel Lopez - AST 02' 04''
4  Steven Kruijswijk - TLJ 02' 54''
5  Alejandro Valverde - MOV 04' 28''
6  Thibaut Pinot - FDJ 05' 57''
7  Rigoberto Uran - EFC 06' 07''
8  Nairo Quintana - MOV 06' 51''
9  Jon Izagirre Insausti - TBM 11' 09''
10  Wilco Kelderman - SUN 11' 11''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio