2.1 / Corsa in linea  

Vuelta Ciclista a la Provincia de San Juan - 5a tappa

 
26/01/2018 - KM : 169,50
 
San Martin Alto de Colorado
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 17:43 KM Arrivo: 0

Un grande  Gonzalo Najar (Sindacato Empleados Públicos) conquista la tappa regina della Vuelta San Juan in cima all'Alto de Colorado. Il campione nazionale argentino è riuscito, con una grande azione, a staccare tutta la concorrenza e dare un distacco di quasi due minuti (1'58" per la precisione) sul secondo classificato,  Oscar Sevilla (Medelin Inder). Terza piazza per il colombiano  Rodolfo Andres Torres Agudelo (Androni - Sidermec - Bottecchia). Il vincitore di tappa comanda ora anche la classifica generale della corsa, a due frazioni dalla conclusione. Quinto di giornata  Tiesj Benoot (Lotto Soudal), sesto  Eduardo Sepulveda (Movistar Team), settimo  Filippo Ganna (UAE Team Emirates), poi Cristian Munoz,  Dayer Quintana (Movistar Team) e  Darwin Atapuma Hurtado (UAE Team Emirates) a chiudere la top ten di giornata.

Il racconto della tappa:

Pronti via e subito alcuni atleti provano a fuoriuscire dal gruppo e formare la prima fuga di giornata. Ci riescono in nove, tra cui il colombiano  Alex Cano Ardila (), l'italiano  Alex Turrin (Wilier Triestina - Selle Italia) e lo statunitense  Tanner Putt (UnitedHealthcare Pro Cycling Team).

I battistrada, controllati dal folto plotone, sono stati riacciuffati a circa 40 chilometri dalla conclusione, sotto la forte spinta di Lotto Soudal e QuickStep Floors, tra le formazioni che più hanno contribuito all'inseguimento. In una situazione particolare d'alta andatura, nella zona del percorso immediatamente precedente alla salita conclusiva, il gruppo si è spezzato in due tronconi. Non appena iniziata l'ascesa finale verso l'Alto de Colorado, è stato l'argentino Juan Pablo Dotti (Sindicato Empleados Públicos) a tentare la sortita. Non dura molto questo tentativo, che viene prontamente rilevato grazie all'ottimo lavoro svolto in testa al gruppo da molte squadre. Ci riprovano due compagni dell'ultimo baluardo: il cileno José L. Rodriguez che spiana la strada al campione nazionale argentino Gonzalo Najar. Quest'ultimo riesce a creare un gap abbastanza significativo (intorno al minuto e mezzo), mentre in gruppo avviene un'ulteriore grande scrematura, e a rimanere nel plotone principale sono una quindicina di atleti. Staccati anche pezzi da novanta, come il polacco Rafal Majka (Bora Hansrgohe), il venezuelano Jonathan Narvaez (Quick Step Floors) e Daniel Diaz (Sindacato Empleados Públicos). Tra gli ultimi a cedere il passo anche un ottimo Filippo Ganna (Uae Fly Emirates), apparso veramente un atleta solidissimo anche quando la strada sale.

I soli Oscar Sevilla (Medellin Inder), Rodolfo Torres (Androni Giocattoli Sidermec) e il costaricense Roman Villalobos (Canels Specialized) rimangono all'inseguimento di Najar, che nel frattempo gestisce le proprie forze nel migliore dei modi e rimane saldamente in testa alla corsa andando così a trionfare nella tappa regina della corsa.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Gonzalo Najar - SEP
2  Oscar Sevilla - MED 01' 58''
3  Rodolfo Andres Torres Agudelo - ASB 02' 05''
4  Jesus Rosendo Prado - 02' 15''
5  Tiesj Benoot - LTS 02' 23''
6  Eduardo Sepulveda - MOV 02' 23''
7  Filippo Ganna - UAD 02' 23''
8  Cristian Camilo Munoz - 02' 52''
9  Dayer Quintana - MOV 02' 57''
10  Darwin Atapuma Hurtado - UAD 02' 57''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Gonzalo Najar - SEP  
2  Oscar Sevilla - MED 01' 02''
3  Filippo Ganna - UAD 01' 22''
4  Rodolfo Andres Torres Agudelo - ASB 01' 52''
5  Rafal Majka - BOH 02' 11''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio