GT2 / Corsa in linea  

Giro d'Italia - 3a tappa

 
13/05/2019 - KM : 219,00  Start List
 
Vinci Orbetello
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 17:47 KM Arrivo: 0

Elia Viviani (Deceuninck Quick) si era preso la rivincita solo ventiquattro ore dopo la volata sfuggitagli ieri a Fucecchi nella seconda tappa del Giro d'Italia. La volata affacciata sulla laguna di Orbetello aveva visto il campione italiano assoluto protagonista davanti a Fernando Gaviria (UAE team Emirates) e Pascal Ackermann (Bora Hansgrohe). Tutto questo non fosse stato per un cambio di direzione ai meno 200 metri.  La giuria, rivedendo la volata, ha ritenuto di declassare Elia Viviani assegnando la vittoria a Fernando Gaviria. Secondo il parere dei giudici il cambio di direzione di Elia Viviani avrebbe impedito il passaggio di Matteo Moschetti (Trek Segafredo) che stava rimontando da dietro. Alla luce della decisione finale quindi il podio di tappa è composto da Fernando Gaviria, Arnaud Demare (Fdj-Groupama) e Pascal Ackermann. 

I 220 chilometri che portano il gruppo da Vinci a Orbetello hanno da subito due costanti: tempo incerto e vento. Nonostante le condizioni meteorologiche non siano le migliori non ha nessun timore il giapponese Sho Hatsuyama (Nippo Vini Fantini Faizanè): il suo tentativo di attacco solitario ha qualcosa dei tempi del vecchio ciclismo. Hatsuyama approfitta di un plotone che viaggia a basse andature per accumulare vantaggio: il picco massimo di margine sul gruppo è di sette minuti quando al traguardo mancano 120 chilometri. A Poggibonsi il traguardo volante sarà una sua conquista. L'unica a conti fatti: quando il plotone inizia a fare sul serio il corridore della Nippo Fantini deve per forza arrendersi. È una resa forzata ai meno 75 dal traguardo. La sua azione resta comunque un inno al coraggio e alla volontà. 

Da qui inizia un'altra corsa. Nessuna emozione particolare: Arnaud Demare conquista il traguardo volante di Grosseto e Giulio Ciccone (Trek Segafredo) si aggiudica altri punti al Gpm di quarta categoria di Poggio L'Apparita. La preparazione della volata ripropone lo spettacolo dell'organizzazione dei treni dei team dei velocisti che fronteggiano il vento a viso aperto. 

L'imposrazione della volata di Elia Viviani e della Deceuninck Quick Step è un capolavoro di tecnica; il velocista veronese però, ai meno 200 metri, ostruisce involontariamente il passaggio a Matteo Moschetti. Il declassamento è inevitabile. La tappa è quindi di Fernando Gaviria che precede nell'ordine di arrivo Arnaud Demare e Pascal Ackermann. Nessun festeggiamento per Gaviria sul podio; nel dopo tappa il corridore UAE affermerà di non sentire sua la vittoria è di riconoscere a Viviani un grande momento di forma. 

Con una classifica generale invariata, guidata da Primoz Roglic, il plotone si prepara ad affrontare la quarta frazione del Giro d'Italia 102. Da Orbetello a Frascati saranno 235 chilometri privi di grosse difficoltà altimetriche nella fase iniziale tuttavia la volata potrebbe essere impedita da una fase finale particolarmente tortuosa tra discesa e salita. L'interpretazione di gara sarà fondamentale. 







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Fernando Gaviria - UAE
2  Arnaud Demare - FDJ s.t.
3  Pascal Ackermann - BOH s.t.
4  Matteo Moschetti - TFS s.t.
5  Giacomo Nizzolo - DDD s.t.
6  Jakub Mareczko - CCC s.t.
7  Davide Cimolai - ICA s.t.
8  Manuel Belletti - ANS s.t.
9  Christian Knees - INS s.t.
10  Sacha Modolo - CDT s.t.
11  Simon Yates - ORS s.t.
12  Miguel Angel Lopez - AST s.t.
13  Giovanni Lonardi - NIP s.t.
14  Vincenzo Nibali - TBM s.t.
15  Caleb Ewan - LTS s.t.
16  Jose Joaquin Rojas Gil - MOV s.t.
17  Bauke Mollema - TFS s.t.
18  Andrey Zeits - AST s.t.
19  Rafal Majka - BOH s.t.
20  Mikel Landa - MOV s.t.

CLASSIFICA  GENERALE
1  Primoz Roglic - TJV  
2  Simon Yates - ORS 19''
3  Vincenzo Nibali - TBM 23''
4  Miguel Angel Lopez - AST 28''
5  Tom Dumoulin - SUN 28''
6  Rafal Majka - BOH 33''
7  Bauke Mollema - TFS 39''
8  Damiano Caruso - TBM 40''
9  Pello Bilbao Lopez - AST 42''
10  Victor De La Parte Gonzalez - CCC 45''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio