2.UWT / Corsa in linea  

Giro di Polonia - 6a tappa

 
08/08/2019 - KM : 160,00  Start List
 
Zakopane Koscielisko
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 19:53 KM Arrivo: 0

Lotta senza quartiere e un vincitore a sorpresa per la sesta tappa del Giro di Polonia 2019, la prima delle due frazioni di montagna che decreteranno il vincitore finale. A imporsi è stato il giovane talento della Jumbo-Visma  Jonas Vingegaard che ha così conquistato il primo successo fra i professionisti e si è preso anche la leadership nella generale. Il danese ha avuto la meglio su altri due atleti in erba,  Pavel Sivakov (Team INEOS) e  Jai Hindley (Team Sunweb) che sono andati a completare il podio. Il gruppetto degli inseguitori con alcuni dei big è stato regolato da un altro giovanissimo,  Sergio Higuita (EF Education First-Drapac p/b Cannondale); in questo drappello anche gli azzurri  Davide Formolo (BORA - hansgrohe) e  Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

La corsa ha avuto un andamento schizofrenico dall'avvio. Fin dalle prime salite si sono molti alcuni corridori di prestigio come Mohoric, Vakoc e lo stesso Ulissi mentre i velocisti erano costretti già a sfilarsi. Dopo vari rimescolamenti hanno preso il largo quattro atleti:  Petr Vakoc (Deceuninck - Quick Step).  Geoffrey Bouchard (AG2R La Mondiale),  Tomasz Marczynski (Lotto Soudal) e  Simon Geschke (CCC TEAM) i quali hanno accumulato un margine massimo di circa tre minuti. INEOS e Astana hanno però forzato il passo andando a riacciuffare gli attaccanti e a selezionare un gruppo di meno di venti unità.

In seguito la situazione si è di nuovo ricompattata, ma la quiete è durata poco. A rompere le acque è stato  Tsgabu Gebremaryam Grmay (Mitchelton-Scott) raggiunto dopo qualche istante da  Ben Swift (Team INEOS); il campione nazionale britannico si è poi sbarazzato dell'etiope involandosi in solitaria. Al termine della salita di Pitoniowka sono però partiti i tre rampolli  Jonas Vingegaard Pavel Sivakov e  Jai Hindley che giovando di maggiori doti in salita hanno raggiunto e superato l'inglese. Il terzetto di testa ha collaborato giungendo con una quindicina di secondi di vantaggio all'ultimo chilometro; lo sprint poi non ha avuto storie con il danese che ha vinto per distacco.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Jonas Vingegaard - TJV
2  Pavel Sivakov - INS s.t.
3  Jai Hindley - SUN s.t.
4  Sergio Higuita - CDT 08''
5  Rafal Majka - BOH 10''
6  Pierre-Roger Latour - ALM 10''
7  Davide Formolo - BOH 10''
8  Tao Geoghegan Hart - INS 10''
9  Chris Hamilton - SUN 10''
10  Diego Ulissi - UAE 10''
11  James Knox - DQS 10''
12  Jon Izagirre Insausti - AST 13''
13  Domenico Pozzovivo - TBM 25''
14  Antwan Tolhoek - TJV 33''
15  Simon Geschke - CCC 47''
16  Ben Swift - INS 47''
17  Matteo Fabbro - KAT 49''
18  Nicolas Edet - COF 49''
19  Mikel Nieve Iturralde - ORS 51''
20  Nicola Conci - TFS 01' 15''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Jonas Vingegaard - TJV  
2  Pavel Sivakov - INS 04''
3  Jai Hindley - SUN 06''
4  Diego Ulissi - UAE 17''
5  Sergio Higuita - CDT 18''
6  Pierre-Roger Latour - ALM 19''
7  Davide Formolo - BOH 20''
8  Chris Hamilton - SUN 20''
9  Rafal Majka - BOH 20''
10  James Knox - DQS 20''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio