1.HC / Corsa in linea  
 

Parigi - Tours

 
 
13/10/2019 - KM : 217,00
 
Chartres Tours
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 20:28 KM Arrivo: 0

Si chiude con un'autentica impresa di  Jelle Wallays la stagione europea 2019. Il corridore della Lotto Soudal ha conquistato per la seconda volta in carriera la Parigi-Tours, ultimo grande evento del calendario del vecchio continente, al termine di un'azione a lunga gittata sul rinnovato percorso francese. Al termine di 217 chilometri 10 dei quali in sterrato il belga ha preceduto di mezzo minuto  Niki Terpstra (Total Direct Energie), già secondo nel 2018, e  Oliver Naesen (AG2R La Mondiale).

L'assolo di Wallays è iniziato quasi per caso a circa 55 chilometri dal traguardo, quando in testa alla corsa si trovavano  Boy Van Poppel (Roompot - Charles) e il campione uscente  Soren Kragh Andersen (Team Sunweb). Il fiammingo ha sfruttato la sfortuna del danese che è rimato appiedato da una foratura subito dopo aver staccato il neerlandese. 

 A quel punto Wallays si è trovato da solo al comando con circa un minuto di vantaggio sugli inseguitori e 45 chilometri da percorrere. Il nativo di Roeselare ha tirato dritto e nonostante la bagarre alle sue spalle ha mantenuto sempre un margine sufficiente per gustarsi gli ultimi chilometri di gloria e andare a bissare il successo del 2014. Da segnalare i numerosissimi guasti tecnici causati dallo sterrato dei "Sentieri delle vigne"; fra le vittime oltre a Andersen e Terpstra (ben due forature) anche  Arnaud Demare che aveva a lungo fatto lavorare la squadra.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Jelle Wallays - LTS
2  Niki Terpstra - TDE s.t.
3  Oliver Naesen - ALM s.t.
4  Arnaud Demare - FDJ s.t.
5  Amaury Capiot - SVB s.t.
6  Aime De Gendt - WGG s.t.
7  Lars Ytting Bak - DDD s.t.
8  Bert De Backer - VCB s.t.
9  Kevyn Ista - WWA s.t.
10  Julien Vermote - DDD s.t.

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio