GT1 / Corsa in linea  

Tour de France - 8a tappa

 
13/07/2019 - KM : 199,00  Start List
 
Macon Saint Etienne
   
 
 
 

 SINTESI GARA ORA: 17:32 KM Arrivo: 0

Emozioni a non finire nel corso dell'ottava tappa del Tour de France 2019. A conquistare il successo in quel di Saint Etienne è stato  Thomas De Gendt che come d'abitudine è stato protagonista di una lunghissima fuga terminata nel modo più dolce. Il belga della Lotto Soudal ha dovuto difendersi nel finale dall'inseguimento tutto francese condotto da  Julian Alaphilippe e  Thibaut Pinot che sono scattati sull'ultima salita di giornata non riuscendo però a riacciuffare il battistrada. Entrambi i transalpini possono però gioire: il capitano della Groupama-FDJ guadagna 20'' più abbuono nei confronti dei diretti avversari per la generale, mentre il portacolori della Deceuninck-QuickStep sfila la maglia gialla a  Giulio Ciccone (Trek-Segafredo). La giornata per l'Italia è resa ancor più amaro dalla debacle di  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team) che si è piantato sul'ultima rampa uscendo di fatto di classifica.

 Thomas De Gendt faceva parte di una fuga scattata nelle primissime battute e che comprendeva anche  Niki Terpstra (Total Direct Energie),  Benjamin King (Team Dimension Data) e il nostro  Alessandro De Marchi (CCC TEAM). Mentre i velocisti puri hanno ben presto salutato il grosso del gruppo, la giornata è vissuta su un elastico che ha visto protagonisti gli sprinter più resistenti:  Peter Sagan (BORA - hansgrohe),  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott),  Michael Matthews (Team Sunweb) e  Sonny Colbrelli (Bahrain Merida Pro Cycling Team) si sono più volte staccati dagli uomini di classifica per poi rientrare quando il ritmo imposto da Trek e Astana lo permetteva loro.

In testa intanto i primi a mollare sono stati King e Terpstra mentre i fugaioli DOC De Gendt e De Marchi hanno tirato lungo. Il sogno del friulano si è però infranto sulle rampe dell'arcigno Col de la Jalliere, ultima salita di giornata sulle cui prime rampe il belga lo ha staccato. All'imbocco di questa salita è incappato in una scivolata  Geraint Thomas (Team INEOS) costretto con tre gregari ad un inseguimento dispendioso per riportarsi davanti. Poco dopo il rientro del gallese è partito col la solita danza  Julian Alaphilippe ma stavolta ha tenuto la sua ruota  Thibaut Pinot. Questa coppia ha fatto la differenza mentre alle loro spalle gli altri big non riuscivano ad organizzarsi.  Thomas De Gendt era però ormai troppo lontano ed ha potuto concludere il gloria. A 6'' dal vincitore ha concluso il duo francese, a 26'' tutti gli altri uomini di classifica ad esclusione di  Vincenzo Nibali (Bahrain Merida Pro Cycling Team) che dice dunque addio ai sogni in giallo.







condividi la pagina:
ORDINE  D'ARRIVO
1  Thomas De Gendt - LTS
2  Thibaut Pinot - FDJ 06''
3  Julian Alaphilippe - DQS 06''
4  Michael Matthews - SUN 26''
5  Peter Sagan - BOH 26''
6  Matteo Trentin - ORS 26''
7  Xandro Meurisse - WGG 26''
8  Greg Van Avermaet - CCC 26''
9  Egan Bernal - INS 26''
10  Geraint Thomas - INS 26''
11  Patrick Konrad - BOH 26''
12  Alexey Lutsenko - AST 26''
13  Nairo Quintana - MOV 26''
14  Rigoberto Uran - CDT 26''
15  David Gaudu - FDJ 26''
16  Adam Yates - ORS 26''
17  Warren Barguil - ARK 26''
18  Emanuel Buchmann - BOH 26''
19  Bauke Mollema - TFS 26''
20  Fabio Aru - UAE 26''

CLASSIFICA  GENERALE
1  Julian Alaphilippe - DQS  
2  Giulio Ciccone - TFS 23''
3  Thibaut Pinot - FDJ 53''
4  George Bennett - TJV 01' 10''
5  Geraint Thomas - INS 01' 12''
6  Egan Bernal - INS 01' 16''
7  Steven Kruijswijk - TJV 01' 27''
8  Rigoberto Uran - CDT 01' 38''
9  Jakob Fuglsang - AST 01' 42''
10  Emanuel Buchmann - BOH 01' 45''

Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio