Prudential RideLondon-Surrey Classic 2018
Prudential Ride London-Surrey Classic 2018: Elia Viviani sarà la prima da campione italiano?

Prudential Ride London-Surrey Classic 2018: Elia Viviani sarà la prima da campione italiano?
condividi la pagina:

Come ogni anno, Londra risponde a Parigi per l’ultima tappa in contemporanea del Tour de France. La città londinese, infatti, domenica 29 luglio ospiterà la Prudential RideLondon-Surrey Classic 2018. Nata nel 2011 come prova preolimpica, la corsa inglese si è confermata in questi anni fino a diventare dalla passata stagione evento WorldTour.

Una gara prettamente per velocisti che vedrà, assente il campione in carica Alexander Kristoff, così la lotta alla successione è aperta.

L’uomo da battere senza dubbio, sarà il portabandiera italiano, Elia Viviani. Il campione olimpico e da qualche giorno campione italiano, affronterà un percorso adatto alle sue caratteristiche. Ma, Viviani, si troverà una concorrenza abbastanza agguerrita. In primis, Michal Matthews, che dopo il ritiro al Tour alla quinta tappa, è in cerca di riscatto.  Il terzo favorito di giornata sarà Mark Cavendish, anch’esso in arrivo dopo le fatiche del Tour. Sarà il neo campione tedesco, Pascal Ackermann, che dopo aver messo in riga Kittel, Greipel e Degenkolb, proverà a mettere il “baston tra le ruote” ai tre grandi favoriti.

La lista dei pretendenti è lunga, Phil Bauhaus, Matteo Trentin, Maximilian Walsheid, Niccolò Bonifazio, Sam Bennet, Giacomo Nizzolo, Sacha Modolo, Moreno Hofland, Iann Stannard.

Il trittico di outsider tuttavia, sarà composto da tre italiani: Giovanni Visconti, Diego Ulissi ed Enrico Battaglin. Segue Rui Costa e Matti Breschel.

 Tanta Italia, tanta voglia di rivalsa. Chi la spunterà?





28/07/2018

Alberto Porcaro


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio