Coppa Agostoni 2019
Coppa Agostoni. Le voci dalla conferenza stampa

Coppa Agostoni. Le voci dalla conferenza stampa

(foto: Claudio Bergamaschi)

condividi la pagina:

A poche decine di minuti dal taglio del traguardo, dopo aver partecipato al cerimoniale delle premiazioni, applauditi dalle tante persone presenti sulle strade di Lissone, i primi tre classificati della Coppa Agostoni numero 73 si presentano in conferenza stampa. Sulle sedie del tavolone appositamente piazzato prendono posto Aleksandr Riabushenko (UAE Team Emirates), primo classificato, Alexey Lutsenko (Astana), secondo classificato e Nikolai Cherkasov (Gazprom-Rusvelo). C'è rilassatezza dopo la sfida di giornata. Le prime domande dei giornalisti presenti sono proprio per il vincitore Riabushenko. 

Il bielorusso Aleksandr Riabushenko (UAE Team Emirates) ormai da diversi anni vive in Italia, a Vaprio d’Adda (Milano) e padroneggia agevolmente la lingua italiana. Dichiara soddisfatto: "Abito in queste zone di cui bene le strade. Credo che questo mi abbia aiutato. Qualche anno fa ho vinto anche il Piccolo Giro di Lombardia passando su queste salite. Sono contento della vittoria anche perché è la mia prima da professionista. Oggi stavo bene e ho cercato di giocarmi al meglio le mie carte. Domani correrò anche la Bernocchi e proverò a mantenere il primato nella classifica del Trittico Regione Lombardia”.

Il secondo classificato Alexey Lutsenko (Astana), è invece proveniente dal Kazakistan: “Sono contento di questo secondo posto perché è un piazzamento importante. Questo per me era un appuntamento cruciale sulla strada verso il Mondiale nello Yorkshire: quando si veste la maglia della nazionale è sempre un'occasione speciale. Un'occasione in cui dare anche più di quello che effettivamente si ha. Arrivare a quel momento stando bene e avendo raccolto risultati è un grosso aiuto anche a livello morale."

È poi il momento del terzo classificato, il russo Nikolai Cherkasov (Gazprom-Rusvelo): “È un periodo in cui sono in crescita e questo piazzamento mi soddisfa molto poiché ottenuto in una gara molto importante ed impegnativa”.

Traspare orgoglio e soddisfazione anche da parte del presidente della Mobili Lissone, Silvano Lissoni: “È un’edizione che resterà nella storia perché non ricordo a memoria un podio tutto straniero, ho visto una gara molto bella, velocissima e ringrazio questi atleti per lo spettacolo che ci hanno regalato”.





14/09/2019

Stefano Zago


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio