Ciclocross 2019/20
Cala il sipario sulla stagione con gli acuti di Aerts a Leuven e di Sweeck ad Oostmalle

Cala il sipario sulla stagione con gli acuti di Aerts a Leuven e di Sweeck ad Oostmalle
condividi la pagina:

Gare al fulmicotone e vincitori più che degni nel weekend conclusivo della stagione di ciclocross. L’inverno tra fango e prati è infatti giunto alla conclusione con i successi di due protagonisti degli ultimi mesi come Toon Aerts e Laurens Sweeck, entrambi a segno al termine di sfide molto equilibrate e simili tra loro per svolgimento. Il primo si è imposto a Leuven, chiudendo così a 4 il bottino dei suoi centri stagionali, mentre il campione nazionale belga ha timbrato il cartellino in un altro appuntamento molto sentito in patria come lo Sluitingsprijs di Oostmalle, mettendo la ciliegina sulla torta ad un’annata ricca di scalpi pesanti.

 

Prova finale delle Rectavit Series a sabato a Leuven, su un tracciato piuttosto scorrevole come fondo ed intervallato, specie nella sezione centrale, da alcuni saliscendi dove dosare tecnica e potenza. La gara riserva delle eliminazioni eccellenti sin dalle battute iniziali, a partire da quella di Eli Iserbyt, fuori dai giochi a causa di una scivolata all’imbocco della prima curva. Nella tornata inaugurale anche Laurens Sweeck lascia intendere di essere in giornata no, perdendo subito contatto in maniera netta da un trenino dei migliori sferzato dalle schermaglie tra Toon Aerts e Michael Vanthourenhout. Il botta e risposta tra l’alfiere della Telenet Baloise e quello della Pauwels Sauzen provoca una prima spaccatura significativa nel corso del 3° giro, con i soli Lars Van Der Haar, Thijs Aerts, protagonista di un’estemporanea sortita in avvio, Niels Vandeputte e Vincent Baestaens in grado di tenere le code della coppia di testa. Il ritmo subisce un’ulteriore impennata nella 6° tornata, su impulso soprattutto di un Vanthourenhout che, stavolta, trova opposizione nei soli Aerts e Van Der Haar, rientrato con un po’ più di fatica rispetto al compagno di casacca. Dopo una breve fase tattica è Aerts, nell’8° e penultimo giro, a prendere il pallino all’interno del terzetto di testa, senza però produrre particolari danni. L’atleta di Malle passa quindi saggiamente alla modalità difensiva per il rush finale, riuscendo a parare, a differenza di un Van Der Haar costretto a fare l’elastico, gli affondi in serie di Vanthourenhout. Aerts legge alla perfezione la situazione e, grazie ad un rallentamento dell’andatura, infila il rivale con una mossa secca all’ingresso della retta d’arrivo. L’ex campione europeo approccia quindi lo sprint in testa e, pur con il brivido di una mezza pedalata a vuoto, va a regolare Vanthourenhout per mezza ruota. La 3° piazza è appannaggio di Van Der Haar, spettatore privilegiato della volata finale, che chiude davanti a Vandeputte, uno degli Under belgi più in crescita nell’ultima porzione della stagione.

 

Toon Aerts stampa per un’incollatura Michael Vanthourenhout sul traguardo di Leuven e torna ad alzare le braccia al cielo dopo oltre 2 mesi di astinenza. (foto Golazo)

 

 

Domenica invece scenario da puro cross allo Sluitingsprijs di Ostmalle, con pioggia e fango a fare da contorno all’ultimo ballo dell’inverno. Forte del successo del giorno prima Toon Aerts tenta stavolta il colpo ad effetto, lanciandosi nel 2° giro in un attacco pensato per spaccare subito la partita. Il progetto di cavalcata solitaria del leader dei Telenet, giunto ad un vantaggio massimo di 20’’ sui più immediati inseguitori, inizia tuttavia a scricchiolare a seguito della veemente reazione di Laurens Sweeck, tornato di prepotenza in quota dopo aver accusato in partenza lo sgancio di un pedale. Il campione belga si getta in caccia del battistrada e, in compagnia del compagno Michael Vanthourenhout, completa a sorpresa il riaggancio al termine della 6° tornata. Una volta recuperata la testa il duo della Pauwels Sauzen costringe agli straordinari un Aerts deciso comunque a vender cara la pelle. Dopo aver arginato un attacco di Vanthourenhout nella penultima tornata il buon Toon si ritrova tuttavia a dover cedere il passo a Sweeck, partito in contropiede subito dopo il suono della campana. Nonostante le energie spese in precedenza l’atleta originaria di Leuven porta a termine in maniera trionfale la propria azione, relegando nell’ordine Aerts e Vanthourenhout sulle piazze laterali dell’ultimo podio della stagione.

 

Laurens Sweeck in azione sul tracciato di Oostmalle, dove il campione belga ha centrato la 7° affermazione stagionale. (foto Cyclephotos)

 

 

In campo femminile infine consueto tripudio orange, anche in assenza della campionessa del mondo Ceylin Del Carmen Alvarado, a riposo con un weekend di anticipo dopo un inverno oltremodo intenso quanto ricco di allori. A prendersi i titoli sono state quindi Denise Betsema ed Annemarie Worst, che si sono spartite i primi due gradini del podio tra sabato e domenica. La prima ha centrato il successo a Leuven, grazie ad una bella progressione scagliata a 2 giri dal termine, mentre la portacolori della 777 si è imposta ad Oostmalle, piegando di forza la connazionale nel finale di corsa. Polveri bagnate fino all’ultimo invece per Sanne Cant, costretta ad accontentarsi del 3° posto di sabato, che ha completato quindi senza squilli l’annata più magra della sua carriera. Due top 10, per l’esattezza con un 8° e una 10° piazza, in chiusura per la nostra Alice Maria Arzuffi, a cui va riconosciuto il merito di essere rimasta con una certa continuità ai vertici del circus sin dal inizio ad ottobre, con un sigillo pesante all’attivo come quello della tappa di Boom del Superprestige.

 

Annemarie Worst in lotta con Denise Betsema, sullo sfondo, ad Oostmalle. Le olandesi hanno lasciato le briciole alle avversario anche in quest’ultimo weekend di gare. (foto Cyclephotos)

 

 

ORDINE D’ARRIVO RECTAVIT SERIES LEUVEN-GARA M:

1. Toon Aerts BEL (Telenet Baloise)
2. Michael Vanthourenhout BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  ’’
3. Lars Van Der Haar NED (Telenet Baloise)  a 1’’
4. Niels Vandeputte BEL (Alpecin-Fenix)  a 41’’
5. Thijs Aerts BEL (Telenet Baloise)  a 43’’
6. David Van der Poel NED (Alpecin-Fenix)  ‘’
7. Jim Aernouts BEL (Telenet Baloise)  ‘’
8. Vincent Baestaens BEL (Group Hens-Maes Containers)  ‘’
9. Daan Soete BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 1’18’’
10. Corne Van Kessel NED (Tormans Cyclocross Team)  a 1’19’’
 
ORDINE D’ARRIVO RECTAVIT SERIES LEUVEN-GARA F:
 
1. Denise Betsema NED (Pauwels Sauzen-Bingoal)  
2. Annemarie Worst NED (777)  a 59’’
3. Sanne Cant BEL (IKO-Crelan)  a 1’49’’
4. Laura Verdonschot BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 1’50’’
5. Manon Bakker NED  ‘’
8. Alice Maria Arzuffi ITA (Steylaerts-777)  a 2’32‘’
 
ORDINE D’ARRIVO SLUITINGSPRIJS OOSTMALLE-GARA M:
 
1. Laurens Sweeck BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  
2. Toon Aerts BEL (Telenet Baloise)  a 2’’
3. Michael Vanthourenhout BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 14’’
4. Corne Van Kessel NED (Tormans Cyclocross Team)  a 24’’
5. Lars Van Der Haar NED (Telenet Baloise)  a 33’’
6. Jens Adams BEL (Hollebeekhoeve Cycling Team)  a 41’’
7. Daan Soete BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 47’’
8. Quinten Hermans BEL (Tormans Cyclocross Team)  a 51’’
9. Tom Meeusen BEL (Group Hens-Maes Containers)  a 1’
10. Felipe Orts ESP (Cyclocross Team Teika)  a 1’14’’
 
ORDINE D’ARRIVO SLUITINGSPRIJS OOSTMALLE-GARA F:
 
1. Annemarie Worst NED (777)
2. Denise Betsema NED (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 7’’
3. Inge Van Der Heijden NED (CCC-Liv)  a 40’’
4. Sanne Cant BEL (IKO-Crelan)  a 55’’
5. Marion Norbert Riberolle FRA (Experza Pro CX)  a 1’11’’
10. Alice Maria Arzuffi ITA (777)  1’51‘’




25/02/2020

Marco Bea


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio