Ciclocross 2019/20
Van der Poel brinda all'anno nuovo nel GP Sven Nys, inizio di 2020 perfetto per la Alpecin-Fenix

Van der Poel brinda all'anno nuovo nel GP Sven Nys, inizio di 2020 perfetto per la Alpecin-Fenix
condividi la pagina:

Il nuovo decennio nel ciclocross è partito sulla falsariga del precedente, con un uomo solo al comando forse come non mai in questa stagione. Nel GP Sven Nys di Baal, tradizionale happening del 1° gennaio, Mathieu Van der Poel ha infatti piazzato la prima zampata del suo 2020, grazie ad una performance ben più autoritaria di quanto si possa evincere dai distacchi. In una gara quasi completamente in controllo da parte del fenomeno di Kapellen si sono comunque ritagliati un bello spazio due potenziali protagonisti di questi anni ‘20 come Eli Iserbyt e Thomas Pidcock, rispettivamente 2° e 3°, con il belga che ha messo in ghiaccio la sua leadership in un DVV Trofee condotto al comando sin dall’esordio sul Koppenberg. Fuori dal territorio fiammingo c’è invece da registrare l’ultima manche del circuito elvetico dell’EKZ Cross Tour, che si è concluso giovedì a Meilen con i doppi successi di Marcel Meisen e Christine Majerus.

 

Soliti volti ma qualche variazione cromatica mercoledì a Baal, in virtù dei cambi di casacca, o di sponsor, sopraggiunti con il nuovo anno. Lo stesso Mathieu Van der Poel, sotto la sua abituale livrea iride, sfoggia al via i loghi della Alpecin-Fenix, nuova denominazione della Corendon-Circus anche per la stagione su strada. Il tracciato selettivo, seppur meno fangoso rispetto alle ultime edizioni, spinge il neerlandese ad una partenza cattiva, che mette subito in croce tutti i rivali ad eccezione di Eli Iserbyt. Lo scricciolo di Kortrijk guadagna le ruote del campione del mondo e riesce anche a fare il pieno nel traguardo volante con abbuoni posto a metà della tornata inaugurale. Dopo una breve fase tattica tra la coppia al comando Van der Poel decide tuttavia di mostrare le sue vere carte e, con un 3° giro percorso a tempi record, lascia capire che quello in avvio era un semplice assaggio della sua forza. Il fenomeno di Kapellen alza l’asticella a livelli insostenibili per Iserbyt, che rimbalza bruscamente fino ad essere risucchiato dalla pattuglia inseguitrice, composta da Michael Vanthourenhout, Corne Van Kessel e Quinten Hermans, con gli ultimi due nella nuova veste della Tormans Cyclocross Team, neonata realtà del settore e costola della formazione Professional della Circus-Wanty Gobert.Van der Poel conclude senza scossoni il suo monologo, mentre alle sue spalle la battaglia per la piazza d’onore sale di intensità anche per il rientro di Thomas Pidcock, molto pimpante soprattutto nei tratti pedalabili. Una volta superato il fuorigiri è tuttavia Iserbyt a guadagnare il 2° posto con una bella progressione finale, relegando il rivale al gradino più basso del podio. Il frontman della Pauwels Sauzen naviga in acque sempre più tranquille in vetta alla generale del DVV, con l’avversario più vicino che, in virtù dell’annunciata assenza di Van der Poel nella tappa finale di Lille, rimane a questo punto il compagno Vanthourenhout, a ben 5’10’’ di distacco.

 

Il momento chiave della gara di Baal, con Mathieu Van der Poel intento a lanciare il suo attacco ai danni di Eli Iserbyt, la cui sagoma compare sullo sfondo. (foto DVV Trofee)

 

 

In campo femminile la Alpecin-Fenix ha invece brindato al suo esordio nel circus con Ceylin Del Carmen Alvarado, il cui successo a Baal è stato oltremodo straripante. L’atleta di Rotterdam ha travolto la concorrenza con una seconda metà di gara magistrale, tagliando il traguardo con 1’ di margine su Lucinda Brand ed Annemarie Worst, che insegue adesso in classifica ad oltre 2’ di ritardo. In una prova ancora una volta a forti tinte olandesi la prima del “resto del mondo” è stata invece la nostra Eva Lechner, 5° di giornata e tra le più brillanti nel finale. In classifica la bolzanina viaggia ora a ridosso del podio, sebbene la 3° piazza, occupata da Yara Kastelijn, disti ben 4’, forse troppi per immaginare un avvicendamento nelle rimanenti 2 tappe in calendario.

 

Ceylin Del Carmen Alvarado festeggia a Baal il suo 9° successo stagionale, il primo con i nuovi colori della Alpecin-Fenix. (foto DVV Trofee)

 

 

Alpecin-Fenix sugli scudi anche giovedì a Meilen, per una tappa di chiusura dell’EKZ Cross Tour caratterizzata in primis dal colpo doppio di Marcel Meisen. Il campione nazionale tedesco ha infatti regolato il compagno di team David Van der Poel ed il padrone di casa Lars Forster, centrando il bottino di punti necessario per scucire a Felipe Orts il simbolo del primato, nonostante l’assenza nella prova inaugurale di Aigle. Situazione analoga anche tra le donne, dove Christine Majerus ha ribaltato la generale grazie al successo ottenuto ai danni di Nicole Koller e Caroline Mani. L’atleta lussemburghese nella sua operazione sorpasso è stata aiutata tuttavia anche dalla controprestazione della transalpina Perrine Clauzel, leader alla vigilia, che ha chiuso con un anonimo 14° posto parziale. Il challenge elvetico, pur nel format ridotto a soltanto 3 manche, si è comunque confermato come manifestazione internazionale per eccellenza, con ben 6 nazioni rappresentate nelle graduatorie finali sia a livello maschile che femminile. Top 10 in cui non è purtroppo potuta figurare la nostra Rebecca Gariboldi, costretta al forfait a Meilen per un malanno di stagione quando era in piena corsa anche un posto sul podio della generale. Un virus ed i recenti carichi di lavoro hanno limitato anche Gioele Bertolini, autore di una prestazione opaca e confinato alla 24° piazza.

 

La Alpecin-Fenix svetta anche sul podio di Meilen, con Marcel Meisen, vincitore anche della generale, sul gradino più alto tra David Van der Poel e Lars Forster. (foto EKZ Cross Tour)

 

 

 

ORDINE D’ARRIVO DVV TROFEE BAAL-GARA M:

1. Mathieu Van der Poel NED (Alpecin-Fenix)  
2. Eli Iserbyt BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 23’’
3. Thomas Pidcock GBR (Trinity Racing)  a 41’’
4. Corne Van Kessel NED (Tormans Cyclocross Team)  a 47’’
5. Michael Vanthourenhout BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 50’’
6. Quinten Hermans BEL (Tormans Cyclocross Team)  a 1’13’’
7. Laurens Sweeck BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 2’13’’
8. Jens Adams BEL (Hollebeekhoeve Cycling Team)  a 2’25’’
9. Tim Merlier BEL (Creafin-Fristads)  a 2’38’’
10. Gianni Vermeersch BEL (Creafin-Fristads)  a 2’45’’
 
ORDINE D’ARRIVO DVV TROFEE BAAL-GARA F:
 
1. Ceylin Del Carmen Alvarado NED (Alpecin-Fenix) 
2. Lucinda Brand NED (Telenet Baloise)  a 56’’
3. Annemarie Worst NED (777)  a 1’04’’
4. Yara Kastelijn NED (777)  a 1’40’’
5. Eva Lechner ITA (Creafin-Fristads)  a 1’57’’
11. Alice Maria Arzuffi ITA (777)  a 2’52’’

CLASSIFICA GENERALE DVV TROFEE M (dopo 6 eventi su 8):
 
1. Eli Iserbyt BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal) 
2. Mathieu Van der Poel NED (Alpecin-Fenix)  a 4’12’’
3. Michael Vanthourenhout BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 5’10’’
4. Corne Van Kessel NED (Tormans Cyclocross Team)  a 7’28’’
5. Tim Merlier BEL (Creafin-Fristads)  a 8’37’’
6. Lars Van Der Haar NED (Telenet Baloise)  a 10’36’’
7. Toon Aerts BEL (Telenet Baloise)  a 11’43’’
8. Tom Meeusen BEL (Group Hens-Maes Containers)  a 13’39’’
9. Laurens Sweeck BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 14’13’’
10. Jens Adams BEL (Hollebeekhoeve Cycling Team)  a 14’50’’
52. Jakob Dorigoni ITA (Selle Italia Guerciotti)  a 27’33’’
89. Cristian Cominelli ITA (Cycling Cafè Racing Team)  a 27’33’’
95. Loris Tursi ITA (ASD MTB I Cinghiali)  a 27’33’’
 
CLASSIFICA GENERALE DVV TROFEE F (dopo 6 eventi su 8):
 
1. Ceylin Del Carmen Alvarado NED (Alpecin-Fenix)  
2. Annemarie Worst NED (777)  a 2’06’’
3. Yara Kastelijn NED (777)  a 5’11’’
4. Eva Lechner ITA (Creafin-Fristads)  a 9’17’’
5. Alice Maria Arzuffi ITA (777)  a 9’37’’
35. Francesca Baroni ITA (Selle Italia Guerciotti)  a 28’10’’
 
ORDINE D’ARRIVO EKZ CROSS TOUR MEILEN-GARA M:
 
1. Marcel Meisen GER (Alpecin-Fenix)
2. David Van der Poel NED (Alpecin-Fenix)  a 14’’
3. Lars Forster SUI (Scott-Sram MTB Racing)  a 23’’
4. Timon Ruegg SUI (Swiss Racing Academy)  a 27’’
5. Sascha Weber GER (Easton Cycling Team)  a 33’’
6. Andri Frischknecht SUI (Scott-Sram MTB Racing)  a 51’’
7. Felipe Orts Lloret ESP (Cyclo-Cross Team Teika)  a 54’’
8. Fabien Doubey FRA (Circus-Wanty Gobert)  a 57’’
9. Kevin Kuhn SUI (Scott Development MTB Team)  a 1’17’’
10. Dieter Vanthourenhout BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  a 1’38’’
23. Cristian Cominelli ITA (Cycling Cafè Racing Team)  a 5’25’’
24. Gioele Bertolini ITA (Cervelo-FSA CX Pro Team)  a 5’39’’
 
ORDINE D’ARRIVO EKZ CROSS TOUR MEILEN-GARA F:
 
1. Christine Majerus LUX (Boels Dolmans)
2. Nicole Koller SUI (Mobel Marki MTB Pro Team)  a 8’’
3. Caroline Mani FRA (Pactimo/Colorado Proud)  a 43’’
4. Pauliena Rooijakkers NED (CCC-Liv)  a 1’01’’
5. Elisabeth Brandau GER (Radon EBE Racing Team)  a 1’05’’
21. Lucia Bramati ITA (ASD Team Bramati)  a 5’32’’
26. Marta Zanga ITA (KTM Alchemist)  a 6’45’’

CLASSIFICA FINALE EKZ CROSS TOUR M:
 
1. Marcel Meisen GER (Alpecin-Fenix)  200 punti
2. Felipe Orts Lloret ESP (Cyclo-Cross Team Teika)  196 pt.
3. Dieter Vanthourenhout BEL (Pauwels Sauzen-Bingoal)  190 pt.
4. Timon Ruegg SUI (Swiss Racing Academy)  177 pt.
5. David Van der Poel NED (Alpecin-Fenix)  160 pt.
6. Lukas Fluckiger SUI (Infinity Racing)  152 pt.
7. Kevin Kuhn SUI (Scott Development MTB Team)  146 pt.
8. Marcel Wildhaber SUI (Velo Wildhaber)  140 pt.
9. Simon Zahner SUI (Team EKZ)  132 pt.
10. Michael Boros CZE (CEZ Cyclo Team Tabor)  132 pt.
37. Nicolas Samparisi ITA (KTM Alchemist)  28 pt.
38. Cristian Cominelli ITA (Cycling Cafè Racing Team)  24 pt.
41. Gioele Bertolini ITA (Cervelo-FSA CX Pro Team)  22 pt.

CLASSIFICA FINALE EKZ CROSS TOUR F:
 
1. Christine Majerus LUX (Boels Dolmans)  200 punti
2. Perrine Clauzel FRA (AS Bike Cross Team)  198 pt.
3. Marlene Petit FRA (Team Podiocom CC)  186 pt.
4. Pavla Havlikova CZE (KC Kooperativa Jablonec)  162 pt.
5. Suzanne Verhoeven BEL (Xalt Cycling)  158 pt.
11. Rebecca Gariboldi ITA (Team Cingolani)  123 pt.
12. Silvia Persico ITA (L’equilibrio MTB School)  109 pt.
34. Marta Zanga ITA (KTM Alchemist)  38 pt.




04/01/2020

Marco Bea


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio