Ciclomercato 2019/2020
Trentin cambia casacca: correrà per la CCC

Trentin cambia casacca: correrà per la CCC

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

E' Matteo Trentin il primo primo pezzo da 90 a muoversi ufficialmente nel ciclomercato 2019/2020 aperto ieri 1 agosto. Il corridore trentino che il prossimo 11 agosto metterà in palio la maglia di Campione Europero conquistata nel 2018 è destinato a tornare ai colori della Mitchelton-Scott solo per alcuni mesi: il prossimo anno si trasferirà infatti alla CCC.

Il nativo di Borgo Valsugana lascia dunque la formazione australiana dopo due stagioni dal sapore agrodolce; non sono mancati i bei momenti culminati con la recente vittoria di tappa al Tour, ma sono sicuramente mancati gli acuti nelle grandi classiche. Alla CCC Trentin verrà affiancato da un monumento come Greg Van Avermaet e la convivenza con il belga potrebbe favorire il trentino. 

"Penso che avrò più possibilità qui. Nelle Classiche Greg è sempre davanti e anche io lo sono sempre di più, quindi penso avremo più opportunità correndo nella stessa squadra, piuttosto che uno conto l’altro. Mi manca ancora una vittoria o un podio in una grande classica e mi piacerebbe riuscirci nelle prossime stagioni. Vorrei anche puntare alla maglia a punti di un Grande Giro. Sono arrivato secondo al Giro d’Italia e alla Vuelta a España e penso sia un risultato alla mia portata almeno una volta in carriera. Non stavo cercando necessariamente una nuova squadra, ma mi si è presentata l'ottima opportunità do poter venire qui. Conosco bene Fabio Baldato e Alessandro De Marchi, e il mio procuratore Manuel Quinziato ha corso con questo gruppo sino alla fine della sua carriera, quindi è una squadra che conosco bene".





02/08/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio