Colombia Oro y Paz 2019
Giro di Colombia, è subito sfida tra padroni di casa: Lopez e Quintana per il successo finale

Giro di Colombia, è subito sfida tra padroni di casa: Lopez e Quintana per il successo finale

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Grande startlist per quello che si preannuncia uno scoppiettante ed emozionante Giro di Colombia. La breve corsa a tappe sudamericana, giunta alla sua seconda edizione, è pronta a ripetere il clamoroso successo ottenuto lo scorso anno, quando tutto il mondo si concentrò su questo inedito appuntamento d'inizio stagione. Nonostante si inizi a fare sul serio in Europa, molti pezzi da novanta hanno deciso di giungere in Colombia per affrontare questa corsa breve, ma particolarmente intensa nel suo sviluppo. Lo scorso anno, ad imporsi, fu Egan Bernal, che precedette, in un podio tutto marchiato "Colombia", Nairo Quintana e Rigoberto Uran

IL PERCORSO

Si parte domani con una cronometro a squadre di 14 chilometri, nelle strade della cittadina di Medellin. La seconda frazione, con arrivo a La Ceja, è stata costruita per i velocisti, che si giocheranno la prima tappa in linea della corsa. Nella terza giornata si inizia a fare sul serio, con il circuito di Llanogrande che prevede un'importante fatica: entreranno in gioco, proprio da qui, gli scalatori presenti al via. Una nuova tappa pianeggiante (con partenza e arrivo a Medellin, ndr) anticipa le due giornate conclusive, completamente dedite alle asperità sudamericane: se la quarta, con partenza e arrivo a La Union, non è così impegnativa, l'ultima (la tappa regina, ndr) si concluderà in cima alla salita di Exito Palmas (15,8 km al 6,6% di media, a 2519 s.l.m.). 

I FAVORITI

Ad inizio stagione, complice la preparazione all'attività agonistica dopo il periodo di stop, non è facile capire chi si trova già in ottime condizioni fisiche ed è pronto a giocarsi il successo. Di certo i padroni di casa Nairo Quintana (Team Movistar), Sergio Henao (Uae Emirates), Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team) e Rigoberto Uran (EF Education First) proveranno ad imporre la legge domiciliare e a conquistare la classifica generale finale. La concorrenza è alta: presente anche Chris Froome(Team Sky) e il duo Julian Alaphilippe-Bob Jungels, per la Deceuninck Quick Step. Attenzione poi, per i piazzamenti, al messicano Louis Villalobos, per la Aevolo e al mai domo Oscar Sevilla (Medellin Team).

Curiosi poi di vedere l'esordio, con la maglia della Sky, di Ivan Ramiro Sosa, al centro di numerose trattative di ciclomercato (sembrava dovesse approdare alla Trek Segafredo) lo scorso inverno. 





11/02/2019

Niccolò Anfosso


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio