Donne Elite
Marianne Vos regina in Francia, ottime prestazioni per Longo Borghini e Paladin

Marianne Vos regina in Francia, ottime prestazioni per Longo Borghini e Paladin
condividi la pagina:

Ennesimo successo in stagione per una fantastica Marianne Vos (CCC-Liv) che si aggiudica La Course by Le Tour de France, quindicesima prova del Women's World Tour. La campionessa olandese ha dettato legge nello strappo finale rifilando 3” alla canadese Leah Kirchmann (Team Sunweb) ed alla danese Cecilie Uttrup Ludwig (Team Bigla). Ai piedi del podio l'olandese Lucinda Brand (Team Sunweb), quarta a 4”, e  la sudafricana Ashleigh Moolman (CCC-Liv), quinta a 6”. Ottime prestazioni per le azzurre con il sesto posto di Elisa Longo Borghini (Trek Segafredo) a 6” e l'ottavo di Soraya Paladin (Alé Cipollini) a 7”.


Su di un percorso molto insidioso, senza grandi montagne, ma piccole ed impegnative cote in stile belga che hanno selezionato il gruppo. La corsa si anima dopo circa venti chilometri quando si portano al comando undici atlete le quali rimarrano all'avanscoperta fino ai – 50 chilometri dall'arrivo raggiungendo un vantaggio massimo di 1'30”. Appena rintuzzata la fuga parte al contrattacco Malgorzata Jasinska (Movistar) ben controllata dal gruppo. Successivamente ci provano Anna Van der Breggen insieme alla nostra Longo Borghini ed a Annemiek Van Vleuten: un terzetto di tutto rispetto all'attacco. Purtroppo per loro non c'è molto accordo e l'azione ha breve durata. In una fase di apparente tranquillità si avvantaggiano Amanda Spratt, Moolman, la nostra Paladin, Brand e Tiffany Cromwell: per le attaccanti solo 20” di vantaggio. Nel penultimo passaggio sullo strappo finale le fuggitive vengono raggiunte, tranne la Spratt che continua nella propria azione. Gli ultimi venticinque chilometri sono un autentico testa a testa fra l'australiana ed il gruppo: nel muro finale la Spratt deve cedere al ritorno di una scatenata Vos seguita dalle altre big. La olandese ha una marcia in più e va a conquistare l'ennesimo prestigioso successo di una straordinaria carriera.


Nella classifica generale si conferma saldamente al comando la Van Vleuten con 1368 punti, seguita Katarzyna Niewiadoma (Canyon Sram) con 1106 mentre sale sul podio provvisorio la Vos con 948 punti. Rimane in quinta posizione Marta Bastianelli (Team Virtu) con 710 punti, ottava Paladin con 633 ed infine decima Longo Borghini con 580. Fra le giovani rimane in testa Marta Cavalli (Valcar) seguita in terza posizione da Sofia Bertizzolo (Team Virtu).
Prossimo appuntamento con la Prudential RideLondon Classique il 3 agosto.

ORDINE D'ARRIVO
1. Marianne Vos            OLA    CCC-Liv in 3.15.20
2. Leah Kirchmann        CAN    Team Sunweb a 3”
3. Cecilie Uttrup Ludwig    DAN    Bigla Pri Cycling a s.t.
4. Lucinda Brand        OLA    Team Sunweb a 4”
5. Ashleigh Moolman        RSA    CCC-Liv a 6”
6. Elisa Longo Borghini     ITA    Trek Segafredo Women a s.t.
7. Annemiek Van Vleuten    OLA    Mitchelton Scott a 7”
8. Soraya Paladin        ITA    Alé Cipollini a s.t.
9. Ane Santesteban        SPA    WNT Rotor Pro Cycling a s.t.
10. Anna Van der Breggen    OLA    Boels Dolmans Cycling Team a s.t.

CLASSIFICA GENERALE (dopo 15 prove)
1. Annemiek Van Vleuten    OLA    Mitchelton Scott 1368 p.
2. Katarzyna Niewiadoma    POL    Canyon Sram Racing 1106 p.
3. Marianne Vos            OLA    CCC-Liv 948 p.
4. Anna Van der Breggen    OLA    Boels Dolmans Cycling Team 826 p.
5. Marta Bastianelli        ITA    Team Virtu Cycling 710 p.
6. Cecilie Uttrup Ludwig    DAN    Team Bigla Pro Cycling 651 p.
7. Amanda Spratt        AUS    Mitchelton Scott 645 p.
8. Soraya Paladin        ITA    Alé Cipollini 633 p.
9. Lorena Wiebes        OLA    Parkhotel Valkenburg 590 p.
10. Elisa Longo Borghini     ITA    Trek Segafredo Women 580 p.





20/07/2019

Nicola Mugnaini


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio