Donne Elite
Santos Women's Tour Down Under. Il racconto della corsa

Santos Women's Tour Down Under. Il racconto della corsa
condividi la pagina:

Quattro frazioni, da giovedì 16 gennaio a domenica 19 gennaio, per un totale di 382,8 chilometri. Località di partenza: Hanhford. Località di arrivo: Adelaide. In corsa tante stelle del ciclismo femminile mondiale, tra cui in primis Amanda Spratt, vincitrice delle ultime tre edizioni, Lucy Kennedy, seconda classificata nel 2019 e compagna di squadra di Amanda Spratt in Mitchelton-Scott e Chloe Hosking (Rally Cycling). Tante portacolori azzurre: Tatiana Guderzo, Anna Trevisi, Katia Ragusa, Francesca Pattaro, Silvia Valsecchi, Silvia Zanardi e Simona Frapporti. Questi alcuni dei dati salienti della quinta edizione del Santos Women's Tour Down Under, in scena negli scorsi giorni in Australia. Diretta Ciclismo vi offre una sintesi completa delle frazioni, portandovi a rivivere le emozioni di questi primi giorni di corsa dell'anno per le ragazze del gruppo. 

Tappa 1- Giovedì 16 gennaio 2020

Hahnford-Macclesfield (116,3 km)

È Chloe Hosking (Rally Cycling) ad imporsi nella prima frazione del Santos Women's Tour Down Under 2020. Tappa conclusasi allo sprint ove Hosking ha avuto ragione della finlandese Lotta Henttala (Trek-Segafredo) e della connazionale Matilda Raynolds (Specialized Women’s Racing). I 116,3 chilometri che hanno unito la linea di partenza di Hahnford a quella di arrivo di Macclesfield non hanno però rispettato le previsioni iniziali. Ci si poteva infatti attendere una frazione dal classico copione previsto per queste tappe, con una fuga iniziale dapprima controllata dal plotone e successsivamrnte riassorbita in vista del traguardo. Sono state brave le due attaccanti, Brodie Chapman (FDJ) e Nicole Hanselmann (Doltcini-Van Eyck Sport), a mettere la giusta dose di pepe in corsa. In particolare Chapman, in solitaria dai meno trenta all'arrivo, ha gestito in maniera superba le forze e, nonostante il rinvenire del plotone, nel frattempo organizzatosi e trainato dalle squadre delle pretendenti alla vittoria di tappa, è riuscita a restare in testa sino a poche centinaia di metri dalla conclusione della gara. Brividi quindi nel finale prima della levata di braccia al cielo di Hosking che si aggiudica tappa e prima maglia di leader della classifica generale. Tra le azzurre da segnalare le prestazioni di Simona Frapporti e Silvia Zanardi (Bepink) e di Tatiana Guderzo (Alé BTC Ljiuljana). 

Tappa 2- Venerdì 17 gennaio 2020

Murray Bridge-Birdwood (114,9 km)

Evidentemente Amanda Spratt non è superstiziosa. Lo fosse stata non lo sarebbe comunque più al termine della giornata odierna. L'australiana, già dominatrice delle ultime tre edizioni della corsa dell'altro emisfero, conquista tappa e maglia sul traguardo di Birdwood, al termine dei 114,9 chilometri partiti da Murray Bridge. La frazione si addiceva alle sue caratteristiche e Spratt non ha fallito il colpo. Il merito della vittoria è ampiamente da ripartire con il team Mitchelton-Scott, che forzando l'andatura ai meno 30 chilometri dalla conclusione ha aperto la via all'affondo di decisivo della capitana, avvenuto ai meno 16 dal traguardo. Resistono in cinque. La volata ristretta però non ha stori: prima Amanda Spratt, seconda la campionessa americana Ruth Winder (Trek-Segafredo) e terza la tedesca Liane Lippert (Team Sunweb). Il grosso del plotone giunge frammentato con un ritardo di 13", regolato da un'altra australiana, Jaime Gunning del team Specialized Women’s Racing. In classifica generale Amanda Spratt precede di 4" Ruth Winder e di 5" Liane Lippert. Prima azzurra in classifica generale è Tatiana Guderzo, ventiquattresima a 34" dal vertice, stesso tempo per Katia Ragusa. 

Tappa 3- Sabato 18 gennaio 2020

Nairne-Stirling (109,1 km) 

Quello che non ti aspetti. La terza tappa del Tour Down Under 2020 era, nell'immaginario di tutti, la consacrazione ideale della quarta vittoria  di Amanda Spratt, prima della passerella di Adelaide. Il ripido strappo che concludeva la frazione partita da Nairne per arrivare a Stirling, dopo 109 chilometri, sembrava servire su un piatto d'argento il successo australiano. Niente da fare: a sventolare sul podio è la bandiera americana, perché americana è la vincitrice. Ruth Winder, Trek-Segafredo, si è imposta con disinvoltura, mostrando una condizione invidiabile, davanti a Liane Lippert (Team Sunweb) e Lauren Stephens (Team Tibco-Svc). E Amanda Spratt? Decima al traguardo cede anche la maglia di leader della classifica generale alla collega statunitense. In classifica generale Ruth Winder ha in questo momento un vantaggio di 7" tanto su Lippert quanto su Spratt. La quarta piazzata in classifica generale, Chloe Hosking, ha 30" dalla leader della generale. La vittoria conclusiva sarà un affare a tre. 

Tappa 4- Domenica 19 gennaio 2020

Adelaide-Adelaide (42,5 km) 

Lampo azzurro nel cielo australiano a conclusione della quarta ed ultima tappa del Tour Down Under 2020 in versione femminile. La fuga ha la gloria che merita lungo i 42,5 chilometri che riportano il plotone ad Adelaide dopo la partenza dalla stessa città poche ore prima. Dodici atlete, all'attacco sin dai primi chilometri, sono arrivate a disputare la volata per la vittoria finale: Simona Frapporti (Bepink) torna alla vittoria dopo un lungo digiuno precedendo la statunitense Lauren Stephens (Team Tibco-SVB) e la neozelandese Rushlee Buchanan (New Zealand). Nella top ten conclusiva anche Katia Ragusa (Astana) e Tatiana Guderzo (Alè Btc Ljubljana), rispettivamente sesta e decima ad Adelaide. In chiave classifica generale l'atleta più attiva è senza dubbio Lauren Stephens: settima in generale a 34" da Winder al termine della frazione della terza frazione, l'americana ha provato a stravolgere la classifica tramite l'attacco apportato a inizio tappa. Lodevole il tentativo ma misero il bottino rispetto a quanto sperato: Stephens deve infatti accontentarsi del quarto posto conclusivo in classifica generale, ai piedi del podio. Il Santos Women's Tour Down Under 2020 è quindi conquistato da Ruth Winder, ventiseienne statunitense del team Trek-Segafredo. Ad accompagnarla sul podio di Adelaide, Liane Lippert (Team Sunweb), seconda a 5", e la favorita della vigilia Amanda Spratt (Mitchelton Scott), che deve accontentarsi del gradino più basso del podio, con un ritardo di 6". Meritevole di nota anche l'ottavo posto in classifica generale ottenuto dall'azzurra del team Astana, Katia Ragusa





19/01/2020

Stefano Zago


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio