Mondiale Yorkshire 2019
Ufficiali gli azzurri: Bettiol Moscon Cimolai Colbrelli Puccio Trentin Ulissi e Visconti

Ufficiali gli azzurri: Bettiol Moscon Cimolai Colbrelli Puccio Trentin Ulissi e Visconti

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Ha finalmente preso forma la selezione della Nazionale Italiana per i Mondiali di Yorkshire 2019. Dopo aver presentato una selezione di 16 nomi poi scesi a 10, il CT Davide Cassani ha sciolto le riserve in merito all'ottetto che prenderà parte alla prova più attesa, quella in linea élite maschile. I corridori scelti sono  Alberto Bettiol (EF Education First-Drapac p/b Cannondale),  Davide Cimolai (Israel Cycling Academy),  Sonny Colbrelli (Bahrain Merida Pro Cycling Team),  Gianni Moscon (Team INEOS),  Salvatore Puccio (Team INEOS),  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott),  Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e  Giovanni Visconti (Neri Sottoli - Selle Italia - KTM). Le riserve saranno invece  Kristian Sbaragli (Israel Cycling Academy) e  Davide Formolo (BORA - hansgrohe).

Il Commissario Tecnico ha dunque scelto di schierare tutti i proprio pezzi da 90 o quasi: sulla carta Trentin, Moscon, Visconti, Colbrelli, Ulissi e Bettiol potrebbero tutti cullare sogni di medaglia mentre a Cimolai e Puccio dovrebbe spettare il lavoro di fatica nelle prime fasi di gara. Il grande escluso è il campione nazionale in carica Formolo, in merito al quale l'ex commentatore televisivo ha commentato:"Davide sarà uno degli uomini più importanti l’anno prossimo fra Giochi Olimpici e Mondiale. La caduta della Vuelta ha rovinato la sua condizione".





24/09/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu˛ essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio