Pista
Italia da favola in Bielorussia, record del mondo per Ganna nell'inseguimento

Italia da favola in Bielorussia, record del mondo per Ganna nell'inseguimento
condividi la pagina:

Una spendida Italia è subito protagonista nella prima prova di Coppa del Mondo su pista disputata nell'ultimo weekend a Minsk in Bielorussia. Gli azzurri conquistano ben sette podi con la ciliegina del successo nell'inseguimento individuale maschile di un immenso Filippo Ganna che frantuma il record del mondo per ben due volte portando il nuovo limite a 4.02.647, a dimostrazione della leadership indiscussa del ciclista piemontese nella specialità. Ottima prestazione anche per Elia Viviani che si piazza secondo nell'Omnium dietro al britannico Matthew Walls, riscattando l'opaca prestazione del recente europeo: segnali davvero incoraggianti in ottica olimpiadi. Altre conferme arrivano dall'inseguimento a squadre maschile con il terzo posto alle spalle di Danimarca e Francia del quartetto formato da Viviani, Ganna, Francesco Lamon e Simone Consonni, vincenti la finalina sulla Germania.


Ottime notizie anche nel settore femminile con lo splendido secondo posto di Letizia Paternoster nell'omnium che si deve inchinare allo strapotere dell'americana Jennifer Valente. Una piacevole conferma arriva anche da Maria Giulia Confalonieri nella corsa a punti, campionessa europea in carica, che ottiene un ottimo secondo posto, anche stavolta è la Valente a beffare l'azzurra. Un'altra medaglia d'argento ce la regala Martina Fidanza nello scratch cui si deve inchinare solamente all'eterna Kirsten Wild.
L'ennesima conferma arriva poi dal quartetto dell'inseguimento formato dal Paternoster, Marta Cavalli, Elisa Balsamo e Martina Alzini che conquistano il terzo posto dietro a Stati Uniti e Germania.


Fra gli altri azzurri impegnati buon quinto posto di Michele Scartezzini nello scratch, nella madison maschile la coppia Viviani-Consonni chiudono settimi mentre nella madison femminile Paternoster e Balsamo non vanno oltre l'ottava posizione. Nessun risultato di rilievo nel settore della velocità sia per i maschi che per le femmine.
Prossimo appuntamento a Glascow in Gran Bretagna nel prossimo weekend dall'8 al 10 novembre.

RISULTATI
Maschile
Sprint: 1. Harrie Lavreysen (OLA) Ranking: 1. Harrie Lavreysen (OLA)
Keirin: 1. Harrie Lavreysen (OLA) Ranking: 1. Yudai Nitta (JAP)
Omnium: 1. Matthew Walls (GBR) 2. Elia Viviani Ranking: 1. Christos Volikakis (GRE)
Punti: 1. Mark Stewart (GBR) Leader: 1. Jan Willem Van Schip (OLA) 10. Liam Bertazzo
Scratch: 1. Yauheni Karaliok (BLR) 5. Michele Scartezzini Leader: 1. Christos Volikakis (GRE) 9. Michele Scartezzini
Inseguimento: 1. Filippo Ganna (ITA) Leader: 1. Ashton Lambie (USA) 5. Filippo Ganna 8. Davide Plebani
Team sprint: 1. Olanda Leader: 1. Olanda
Inseguimento a squadre: 1. Danimarca 3. Italia Leader: 1. Italia
Madison: 1. Hansen-Morkov (DAN) 7. Viviani-Consonni Ranking: 1. Lasse Norman Hansen 7. Michele Scartezzini

Femminile
Sprint: 1. Wai Sze Lee (HKG) Leader: 1. Wai Sze Lee (HKG)
Keirin: 1. Emma Hinze (GER) Leader: 1. Wai Sze Lee (HKG)
Omnium: 1. Jennifer Valente (USA) 2. Letizia Paternoster Leader: 1. Kirsten Wild (OLA) 5. Letizia Paternoster
Punti: 1. Jennifer Valente (USA) 2. Maria Giulia Confalonieri Leader: 1. Maria Giulia Confalonieri (ITA)
Scratch: 1. Kirsten Wild (OLA) 2. Martina Fidanza Leader: 1. Martina Fidanza (ITA)
Team sprint: 1. Gazprom Rusvelo (RUS) Leader: 1. Cina
Inseguimento a squadre: 1. Usa 3. Italia Leader: 1. Italia
Madison: 1. Wild-Pieters (OLA) 8. Paternoster-Balsamo Leader: 1. Kirsten Wild (OLA) 4. Maria Giulia Confalonieri 5. Letizia Paternoster





07/11/2019

Nicola Mugnaini


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio