Presentazione squadre 2019
Team Sky: si cerca la chiusura a effetto dopo un decennio di trionfi

Team Sky: si cerca la chiusura a effetto dopo un decennio di trionfi
condividi la pagina:

Come già annunciato il 2019 sarà l'ultima stagione del Team Sky nel ciclismo: il team di Dave Brailsford è alla caccia di una chiusura a effetto per celebrare un decennio di successi condite da tante polemiche. 

L'organico è il solito: stellare e competitivo su ogni tipo di traguardo. L'assenza di un velocista di punta è compensata dal ritorno di Ben Swift pronto a portare in cascina anche qualche buon piazzamento negli sprint e dalla prevista crescita di Halvorsen. Per il resto è davvero difficile trovare un difetto a questo Team letteralmente costruito per vincere. Il nume tutelare sarà ancora Chris Froome alla caccia nel 2019 del suo quinto Tour de France. A fargli da spalla, con una sorta di insolito gregariato, ci sarà Geraint Thomas: il vincitore della Grande Boucle dello scorso anno ricalcherà il calendario 2018, ma pur avendo il numero 1 sulla schiena ha già dichiarato che sarà al via nelle vesti di seconda punta. Il terzo uomo, per quanto riguarda le corse a tappe, è l'astro nascente del ciclismo colombiano Egan Bernal. La scoperta di Gianni Savio ha già fatto spellare le mani a chi aveva puntato su di lui. Lo vedremo di scena al Giro d'Italia con l'obiettivo di continuare a stupire.

Per le Classiche i nomi forti saranno quelli di Michal Kwiatkowski e di Gianni Moscon, chiamati a dividersi le responsabilità supportati anche da Wout Poels e da un sempre più convincente Dylan Van Baarle. Passata la stagione buona saranno tutti chiamati a rinfoltire le file del team nelle vesti di gregari di lusso come già dimostrato nelle stagioni precedenti. Alla Vuelta vedremo probabilmente in scena David De La Cruz, alla ricerca di un anno convincente dopo un 2018 con pochi picchi.

Le carte della Sky non finiscono di certo qui: c'è curiosità per vedere in azione Ivan Ramiro Sosa, altra felice scoperta di Gianni Savio, alla prima stagione tra le squadre big. La colonia dei giovani in casa Sky si completa poi con il russo Sivakov, con la promessa ecuadoregna Narvaez e con l'arrivo di due stelline azzurre come Leonardo Basso e Filippo Ganna, su cui si concentrano le speranze dei tifosi italiani in ottica pista e pavé. Pattuglia italiana che si completa, oltre al già citato Moscon, con le conferme di Salvatore Puccio e Diego Rosa.

Se sembra già molta la carne al fuoco c'è pure da citare qualche pezzo da 90 della linea di sostegno: atleti come Castroviejo, Elissonde, Geoghegan Hart, Golas, Kyrienka, Rowe e Stannard farebbero gola a tutti i team del Worldtour, ma sono ancora fermamente a disposizione del Team Sky con l'obiettivo di fare da fondamenta a un 2019 davvero spettacolare.

Il roster

Leonardo Basso Team Sky
Egan Arley Bernal Team Sky
Jonathan Castroviejo Team Sky
David De La Cruz Team Sky
Owain Doull Team Sky
Edward Dunbar Team Sky
Kenny Elissonde Team Sky
Chris Froome Team Sky
Filippo Ganna Team Sky
Tao Geoghegan Hart Team Sky
Michal Golas Team Sky
Kristoffer Halvorsen Team Sky
Sebastian Henao Team Sky
Vasil Kiryienka Team Sky
Christian Knees Team Sky
Michal Kwiatkowski Team Sky
Christopher Lawless Team Sky
Gianni Moscon Team Sky
Jhonatan Narvaez Team Sky
Wout Poels Team Sky
Salvatore Puccio Team Sky
Diego Rosa Team Sky
Luke Rowe Team Sky
Pavel Sivakov Team Sky
Ivan Ramiro Sosa Team Sky
Ian Stannard Team Sky
Ben Swift Team Sky
Geraint Thomas Team Sky
Dylan Van Baarle Team Sky




12/01/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio