Presentazione squadre ciclismo 2014
BMC Racing Team

BMC Racing Team

(foto: Diretta Ciclismo)

condividi la pagina:

La parola d’ordine per l’anno 2014 della BMC  è riscatto. La squadra del ds Allan Peiper ha raccolto tante vittorie nel 2013 (ben 30), ma è mancata negli appuntamenti più importanti come Grandi giri e Classiche. Nella nuova stagione ci saranno obiettivi ben chiari per ogni singolo corridore con l’intenzione di essere protagonisti sia nelle corse a tappe che nelle grandi classiche.

Obiettivo Giro d’Italia per Cadel Evans, protagonista già lo scorso anno con un ottimo terzo posto, che proverà a ripetersi anche nella prossima edizione della Corsa Rosa, nonostante l’età non sia dalla sua parte. Il corridore australiano si concentrerà inoltre sulle Classiche delle Ardenne, mentre potrebbe partecipare al Tour esclusivamente per vincere una tappa ed aiutare il capitano designato che sarà Tejay Van Garderen.
Per le corse in linea il ciclista più importante della squadra è senza ombra di dubbio Philippe Gilbert. L’ex campione del mondo è reduce da una stagione molto tribolata in cui non ha mai avuto la condizione fisica e psicologica ottimale, come dimostrano gli scarsi risultati ottenuti con una sola vittoria in una tappa della Vuelta. Obiettivi per la stagione 2014 saranno la Milano Sanremo, resa più dura con l’inserimento della Pompeiana, e Classiche delle Ardenne. In seguito sicuramente parteciperà al Tour de France per poi preparare il grande obiettivo stagionale: il mondiale spagnolo di Ponferrada.


Altri corridori che potranno essere protagonisti nelle classiche saranno  sicuramente Taylor Phinney, promettente giovane che prenderà parte per la prima volta anche alla corsa a tappe francese, ed il nostro Alessandro Ballan, desideroso di riscatto ed in credito con la fortuna  dopo un 2013 falcidiato dagli infortuni sin dal ritiro invernale: per lui obiettivo le classiche del Nord.

Da non dimenticare Greg Van Avermaet, altro corridore molto forte che sarà protagonista anche lui nelle corse di un giorno come dimostrato nel 2013 con ottimi piazzamenti alla Roubaix e alla Gent – Wevelgem.
Per le volate come non parlare dell’inossidabile Thor Hushovd il quale, nonostante l’età, ha ottenuto ben nove vittorie nel 2013 conquistando anche il titolo nazionale e chissà che anche in questa nuova stagione potrà continuare a stupire gli addetti ai lavori.


Completano la rosa altri due corridori di casa nostra: Manuel Quinziato, gregario esemplare che sarà molto utile per i suoi capitani durante la stagione e Daniel Oss alla ricerca della definitiva consacrazione.
Fra i nuovi acquisti da citare Peter Velits, slovacco molto interessante soprattutto in chiave corse a tappe, il colombiano Darwin Atapuma Hurtado che ha già dichiarato di essere a disposizione del capitano Van Garderen al prossimo Tour de France e lo statunitense Peter Stetina.


Un occhio di riguardo per due giovani di belle speranze di cui si parla molto bene: Rick Zabel, figlio del campione tedesco e Silvan Dillier.


“Questo è stato un anno deludente e abbiamo vinto 30 corse, nel prossimo anno, per essere definito "grande", dovremmo vincere 40 corse, una grande classica, un grande giro, la cronosquadre iridata e conservare il terzo posto nel ranking UCI WorldTour”. Queste le parole del ds Allan Peiper alla presentazione della squadra, dichiarazioni molto ambiziose. Vedremo se i suoi ragazzi sapranno accontentarlo.


IL PERSONAGGIO - Tejay Van Garderen

Il 2014 potrebbe essere un anno fondamentale per Tejay Van Garderen, il ciclista statunitense atteso alla definitiva esplosione dopo un 2013 in chiaroscuro dove ha ottenuto importanti piazzamenti  ma anche la delusione del Tour de France. E proprio la corsa francese è l’obiettivo principale della stagione nel quale si giocherà tutte le sue chance. A tal proposito seguirà un percorso di avvicinamento ben definito come già dichiarato dal ds Peiper : “Il programma è tutto orientato alla Grand Boucle, non andrà al Tour of California. Invece, si seguirà il classico piano di preparazione con Delfinato, Romandia e Parigi-Nizza. Tejay ha il peso sulle sue spalle nel 2014 e si rende conto che, con un buon programma e seguendo tutti i passaggi, può arrivare pronto per il grande evento”.
Van Garderen, nato a Tacoma 25 anni fa, passa professionista nel 2010 ottenendo subito interessanti risultati come il terzo posto nella classifica generale del giro del Delfinato. Nel 2012 conquista la maglia bianca di miglior giovane al Tour de France ottenendo anche il quinto posto nella generale mentre nel 2013 vince il Tour of California e l’USA Pro Cycling Challenge ottenendo una vittoria di tappa in entrambe le corse.
 

(Thor Hushovd, corridore più vittorioso nel 2013 della BMC - foto Bettini)


Il roster 2014

Darwin Atapuma Hurtado BMC Racing Team
Alessandro Ballan BMC Racing Team
Brent Bookwalter BMC Racing Team
Marcus Burghardt BMC Racing Team
Stephen Cummings BMC Racing Team
Silvan Dillier BMC Racing Team
Yannick Eijssen BMC Racing Team
Cadel Evans BMC Racing Team
Philippe Gilbert BMC Racing Team
Ben Hermans BMC Racing Team
Thor Hushovd BMC Racing Team
Martin Kohler BMC Racing Team
Sebastian Lander BMC Racing Team
Klaas Lodewyck BMC Racing Team
Amael Moinard BMC Racing Team
Steve Morabito BMC Racing Team
Dominik Nerz BMC Racing Team
Daniel Oss BMC Racing Team
Taylor Phinney BMC Racing Team
Manuel Quinziato BMC Racing Team
Michael Schar BMC Racing Team
Peter Stetina BMC Racing Team
Greg Van Avermaet BMC Racing Team
Tejay Van Garderen BMC Racing Team
Peter Velits BMC Racing Team
Larry Warbasse BMC Racing Team
Danilo Wyss BMC Racing Team
Rick Zabel BMC Racing Team




16/01/2014

Nicola Mugnaini


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio