Presentazione squadre ciclismo 2016
Tante novità per la Androni-Sidermec, Pellizotti e Chicchi le certezze

Tante novità per la Androni-Sidermec, Pellizotti e Chicchi le certezze

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

La Androni Giocattoli – Sidermec viene da un 2015 negativo, fra casi di doping e risultati deludenti, e nel 2016 non potrà che migliorare il proprio ruolino di marcia. Gianni Savio ha profondamente rinnovato l’organico anche a causa di squalifiche (è il caso di Taborre e Appollonio), ritiri (Emanuele Sella) e chiamate importanti (Oscar Gatto, partito in direzione Tinkoff). La stagione è partita però male, con il mancato invito per il Giro d'Italia; la squadra biancorossa aveva partecipato a 15 delle ultime 16 edizioni della Corsa Rosa, e l'assenza da un palcoscenico così importante peserà sicuramente sul bilancio sia economico che sportivo.

L’anima del team rimane Franco Pellizotti, alla quinta stagione in maglia biancorossa. Il Delfino di Bibione è uno degli atleti più esperti in gruppo, anche se negli ultimi mesi ha faticato a trovare feeling con le corse a lui più adatte: semiclassiche vallonate e tappe alpine. Per questo è stato messo sotto contratto Rodolfo Torres, rimasto appiedato dalla chiusura del Team Colombia; il ventottenne grimpeur è un ottimo atleta e attaccante di razza. Ha la fuga nel sangue anche Marco Bandiera, Supercombattivo dell’ultimo Giro d’Italia; l’obiettivo per il 2016 è quello di concretizzare i tanti scatti con il primo successo fra i pro’.

Piuttosto quotato il reparto velocisti in casa Androni. È rimasto alla corte di Savio Francesco Chicchi, eterna promessa del ciclismo nostrale che assicura comunque un buon numero di allori in corse di seconda fascia. Al versiliese è stato affiancato Davide Vigano, in uscita dal Team Idea, che punta a rinverdire i fasti delle stagioni in maglia Leopard e Lampre, quando si aggiudicò anche una tappa alla Vuelta. Il terzo colpo di mercato risponde al nome di Daniele Ratto; anch’egli uomo veloce, l’ex Liquigas è in grado anche di andare in fuga e di fare corsa di testa sulle salite meno impervie. Dalla Wanty è invece tornato in patria Mirko Selvaggi, passista-scalatore che dopo anni di gregariato cerca di ritagliarsi un po’ di spazio personale. La squadra era già in ritiro a Montecatini quando si è aggregato  ufficialmente Francesco Gavazzi; reduce da un’annata avara di soddisfazioni alla Southeast, il valtellinese rimane comunque un’ottima alternativa per le semiclassiche italiane. Altri due atleti interessanti sono Alessio Taliani e Marco Frapporti.

Due i neoprofessionisti nelle file della Androni. Arriva dalla Colombia Egan Arley Bernal, scalatore diciannovenne tutto da scoprire. Proviene invece da Gatteo, in Emilia Romagna, Luca Pacioni, che fra gli under-23 ha indossato le casacche di Colpack e Viris-Maserati e da buon velocista ha ottenuto ben 6 successi nel solo 2015.

     
Marco Bandiera Androni Giocattoli - Sidermec
Marco Benfatto Androni Giocattoli - Sidermec
Egan Arley Bernal Androni Giocattoli - Sidermec
Giorgio Cecchinel Androni Giocattoli - Sidermec
Francesco Chicchi Androni Giocattoli - Sidermec
Tiziano Dall'Antonia Androni Giocattoli - Sidermec
Marco Frapporti Androni Giocattoli - Sidermec
Francesco Gavazzi Androni Giocattoli - Sidermec
Carlos Gimenez Androni Giocattoli - Sidermec
Yonder Godoy Androni Giocattoli - Sidermec
Alberto Nardin Androni Giocattoli - Sidermec
Luca Pacioni Androni Giocattoli - Sidermec
Franco Pellizotti Androni Giocattoli - Sidermec
Daniele Ratto Androni Giocattoli - Sidermec
Mirko Selvaggi Androni Giocattoli - Sidermec
Alessio Taliani Androni Giocattoli - Sidermec
Rodolfo Andres Torres Agudelo Androni Giocattoli - Sidermec
Serghei Tvetcov Androni Giocattoli - Sidermec
Davide Vigano Androni Giocattoli - Sidermec

 

 





18/01/2016

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio