Stagione 2016
Malori, testa e cuore per una ripresa da campione

Malori, testa e cuore per una ripresa da campione

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Testa e cuore, ecco cosa ci vuole. Per affrontare quello che ti riserva la vita. Per superare ogni ostacolo e salita. Adriano Malori possiede entrambi, lo ha già dimostrato durante le sue imprese in bicicletta. Aveva messo testa e cuore al servizio delle gambe, ottenendo un meccanismo perfetto, oleato a puntino per sbaragliare avversari e difficoltà, soprattutto nelle prove a lui più congeniali, quelle cronometro dove a fine 2015 aveva confermato il suo innato talento laureandosi vice campione del mondo ai Mondiali di Richmond. Ne ha poi usufruito in funzione della sua rinascita, umana e sportiva, durante un 2016 che lo ha visto in forte rimonta rispetto alla sfortuna che lo ha disarcionato dalla sua bicicletta nella quinta tappa di quel Tour de San Luis in cui è volato a terra con conseguenze drammatiche. Si è temuto dapprima per la sua vita, poi per il recupero completo di ogni funzionalità fisica, e poi per la sua carriera ciclistica. Un calvario lungo infiniti giorni, con innumerevoli dubbi e domande a bombardarti la mente, ad assillare l’anima, sorretto dall’affetto di parenti, colleghi e tifosi. Ce lo racconta proprio Adriano, cosa ha vissuto in quei mesi, in un reportage della televisione spagnola, inserito nel programma Informe Robinson.

Ventisei minuti che vanno dritti al cuore di ognuno, un ritorno alla vita commovente, perché “puoi vincere Tour, Vuelta, Mondiali, ma nessuna vittoria sarà mai come questa!”. Sono rimasti i dubbi e le paure, soprattutto in chiave sportiva, e “la seconda parte del mio recupero si vedrà l’anno prossimo, se potrò tornare a essere l’Adriano Malori di prima che vinceva le crono.”, ma è certo che con la forza della mente e con la spinta del cuore si possa raggiungere qualsiasi traguardo e vincere qualunque sfida. Forza Adriano!





18/11/2016

Alessandro Mazzurana


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio