Stagione 2020
Total Direct Energie rinuncia al Giro d'Italia: si apre la via per le Professional italiane

Total Direct Energie rinuncia al Giro d'Italia: si apre la via per le Professional italiane

(foto: Claudio Bergamaschi)

condividi la pagina:

La Total Direct Energie non volerà a Budapest il prossimo mese di maggio per prendere parte al Giro d’Italia 2020, l'edizione numero 103. A dare l'ufficialità della notizia è stato proprio il manager della formazione francese ex Europcar, Jean-Renè Bernaudeau, che nel corso di un'intervista rilasciata a Cyclism'Actu si è soffermato sui motivi di questa decisione dicendosi onorato della possibilità di partecipare a una grande corsa come il Giro d'Italia ma allo stesso tempo deciso a valutare al meglio le gare da porre in calendario per favorire le caratteristiche della squadra e il recupero. In questa ottica, l'ex ciclista francese ha spiegato che lo staff ha optato per la partecipazione alle classiche di inizio stagione e successivamente al Tour de France. L'accordo è stato accettato di buon grado anche da Wilier Triestina, casa costruttrice nostrana: l'azienda di Bassano del Grappa avrà infatti modo di essere comunque protagonista al Giro d'Italia grazie all'accordo siglato con Astana. 

Continua così l'assenza del team di Niccoló Bonifazio e Niki Terpstra al Giro: l'ultima partecipazione risale al 2014. 

La questione, apparentemente d'oltralpe, tocca da vicino il nostro ciclismo proprio in virtù del nuovo regolamento UCI. Il Team Total Direct Energie avrebbe avuto infatti diritto di partecipare alla corsa rosa, insieme alle formazioni WorldTour, in quanto al vertice della graduatoria Professional al termine della stagione 2019; la rinuncia segue l'auspicio formulato dallo stesso direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni in occasione della presentazione ufficiale della corsa a tappe italiana, andando così a favorire proprio le nostre professional. In questo modo si palesa più che mai concreta la possibilità di assegnare le tre wild card disponibili alle formazioni Professional azzurre: Androni Giocattoli Sidermec, Bardiani Csf Faizané e Neri Sottoli. Le valutazioni conclusive si avranno solo dopo l'assegnazione delle licenze da parte dell'UCI, in programma entro il prossimo 19 dicembre. 





05/12/2019

Stefano Zago


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio