Tirreno-Adriatico 2019
Le parole dei big prima del via alle danze della corsa dei due mari

Le parole dei big prima del via alle danze della corsa dei due mari
condividi la pagina:

La corsa dei due mari è ufficialmente aperta. Potrebbe essere questa la frase centrale per descrivere la giornata odierna: la conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio alle 14:30 presso l'Una Hotel di Lido di Camaiore ha ufficialmente aperto le danze svelando le aspettative dei big per questa cinquantaquattresima edizione della Tirreno-Adriatico, breve corsa a tappe di primavera, da sempre importante tappa di avvicinamento alle classiche.

Al tavolo della sala conferenze all'interno dell'hotel prendono posto in cinque: Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), Primoz Roglic (Jumbo-Visma), Julian Alaphilippe (Deuceninck-Quick Step), Tom Dumoulin (Team Sunweb) e Geraint Thomas (Team Sky). Non presenti, invece, altri due protagonisti di grossa caratura: Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) e Thibaut Pinot (Groupama-Fdj). I due dalle ultime indiscrezioni sembrerebbero lievemente indisposti: questa la causa dell'assenza alla conferenza inaugurale. 

Il primo a prendere la parola è Geraint Thomas: "Sono un po' indietro con la condizione rispetto a l'anno scorso, ma sto migliorando e siamo qui con una squadra forte già per la cronosquadre. La prima tappa è decisamente più aperta quest'anno. Cinque o sei squadre possono vincere." La chiosa del suo intervento è dedicata al compagno Filippo Ganna, aggiuntosi all'ultimo momento nell'organico del team per questa corsa: "Sono contento che ci sia anche Filippo Ganna che ha vinto l'oro nell'inseguimento individuale ai Mondiali di Ciclismo su Pista."

Decisamente più ottimista per quando concerne la condizione fisica attuale è l'olandese Tom Dumoulin: "Ho avuto un po' di tempo per recuparare dalla caduta all'UAE Tour. Credo di aver trovato la forma e ora sono pronto a lottare per la Tirreno-Adriatico. Nel percorso di quest'anno non c'è una salita lunga, ma le tappe nella regione delle Marche saranno molto impegnative, mi piace correre lì. Il Team Jumbo-Visma è stato molto forte all'UAE Tour e qui sono al via con una formazione molto simile. Sono i favoriti per la cronosquadre di domani ma spero che potremo fare anche noi una buona prova, poi penseremo alla Classifica Generale."

Sempre molto prudente il siciliano Vincenzo Nibali che rimanda ogni dichiarazione definitiva a dopo la cronometro a squadre di domani: "Cercheremo di interpretare al meglio la cronosquadre della prima tappa. Le due prove contro il tempo, poste nella prima e nell'ultima tappa, saranno importanti per definire la Classifica Generale. Dopo la giornata di domani capiremo quale potrà essere il nostro obiettivo per la Classifica Generale."

Mostra notevole consapevolezza l'alfiere della Jumbo-Visma, Primoz Roglic: "Abbiamo avuto un buon inizio all'UAE Tour. La nostra squadra ha dimostrato di essere molto forte. È stato abbastanza difficile per me difendere la maglia e ho speso tante energie. Terminata la corsa ho avuto bisogno di riposare per bene. Ora tutto il team è pronto per la Tirreno-Adriatico, non vedo l'ora di iniziare."

La sicurezza dello sloveno dipende da una stagione iniziata con il piede giusto e con una condizione fisica che appare a livelli soddisfacenti considerando il periodo dell'anno. Discorso simile, comprovato dalla vittoria di sabato scorso alla Strade Bianche per Julian Alaphilippe: "Questa è la mia prima partecipazione alla Tirreno-Adriatico. Sono davvero felice di essere al via. Dopo la vittoria alle Strade Bianche so di essere in buona forma. La cronosquadre sarà molto importante, siamo qui per provare a vincere alcune tappe con Elia [Viviani] e con me. Dopo la prima tappa vedremo se qualcosa potrà essere fatto anche per la Generale."

Le carte sono svelate. A parole però è sempre possibile barare per tatticismi di squadra. Domani inizia la battaglia e ogni tatticismo dovrà presto essere messo da parte. 





12/03/2019

Stefano Zago


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio