Trofeo Laigueglia 2016
Di Rocco a favore della classica ligure, ma resta la scomoda concomitanza con il Giro del Mediterraneo

Di Rocco a favore della classica ligure, ma resta la scomoda concomitanza con il Giro del Mediterraneo

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Continuano le polemiche e le riflessioni sulla concomitanza di due eventi in  territorio ligure a pochi chilometri l'uno dall'altro. Si tratta del Trofeo Laigueglia, classica molto famosa ed importante, ed il Giro del Mediterraneo, che ha quest'anno deciso di riproporre e mettere in calendario la propria corsa.

In merito si è espresso il presidente della FCI Renato Di Rocco, il quale ha esaltato la prova ligure, punto di riferimento nella prima parte di stagione italiana. "Il Trofeo Laigueglia è da sempre sinonimo di grande ciclismo per una serie di motivi, primo tra tutti all'interno dello scenario in cui si svolge. E' una terra affascinante quella del savonese, che offre inoltre una varietà di percorsi che non fanno altro che rendere la corsa spettacolare e diversa in ogni edizione. Lo standard organizzativo e le condizioni climatiche rendono l'avvenimento molto importante, al quale partecipano molti corridori di livello mondiale. Il momento attuale è molto difficile, malgrado gli organizzatori del Laigueglia siano sempre riusciti a mantenere viva la corsa. La passione e l'entusiasmo premiano sempre. La corsa è un vero e proprio orgoglio del nostro movimento, è una delle eccellenze italiane. Non appena abbiamo avuto la notizia dell'inserimento nel calendario internazionale di una nuova gara che si dovrebbe concludere in Liguria, proprio a 60 chilometri da Laigueglia, a Bordighera, ho scritto immediatamente alla Federazione francese per chiedere delucidazioni in virtù del fatto che la federazione ciclistica italiana non era stata avvertita preventivamente da parte degli organizzatori dell'arrivo di una gara in territorio italiano, come previsto dalle normali prassi. Per consentire lo svolgimento di una manifestazione ciclistica in territorio italiano, infatti, le autorità locali devono avere l'autorizzazione che, in questo caso, non siamo in grado di dare. Stiamo lavorando per risolvere al meglio la situazione sconveniente, con la consapevolezza che il Trofeo Laigueglia è, e continuerà ad essere, un ottimo Spot per il ciclismo di casa nostra".

E' intervenuta anche l'amministrazione comunale della cittadina savonese, che ha espresso riflessioni sull'effettiva opportunità di sovrapporre i due eventi ciclistici professionistici in Liguria. Molti appassionati ed amatori che ogni anno seguono corse organizzate in Riviera di Ponente si ritroveranno fronte ad una scelta riduttiva da fare su quale gara seguire con i propri occhi. Sarebbe stato più opportuno anticipare di un giorno l'arrivo di tappa del Mediterraneo, garantendo così un weekend fantastico in territorio ligure con il grande ciclismo.

L'auspicio per il futuro è che vi sia maggiore coordinamento e sensibilità sportiva da parte degli enti preposti alla tutela del ciclismo italiano ed internazionale





22/01/2016

Niccolò Anfosso


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio