Uci
A Innsbruck nasce il ciclismo che verrà: dal 2020 tre divisioni nel calendario e tra i team

A Innsbruck nasce il ciclismo che verrà: dal 2020 tre divisioni nel calendario e tra i team
condividi la pagina:

Votata all'unanimità dal Consiglio del ciclismo professionistico, la riforma presentata a Innsbruck in questi giorni di mondiale, disegna ancora a larghi tratti, il ciclismo che sarà dal 2020. La speranza è che non sia l'ennesima riforma annunciata, poi posticipata e infine messa sotto il tappeto dal prossimo presidente UCI perché è evidente che ci sia bisogno di una ventata fresca per il circus del ciclismo professionistico.

Le novità principali, che inizieranno a far capolino già dalla prossima stagione per andare a regime nel 2020, sono sotto l'insegna del numero tre: tre le divisioni del calendario, UCI WorldTour, Uci ProSeries e UCI Continental Circuits; tre le classi dei team, World Teams, Pro Teams (ex Professional) e Continental Teams; tre gli anni di licenza per gli World Teams e per gli eventi che faranno parte dell'Uci World Tour; tre, i migliori dell'anno precedente, Pro Teams che avranno il diritto di partecipare agli eventi UCI Classic Series e UCI World Tour, due nel caso dei tre grandi giri che vedranno quindi una netta diminuzione della discrezionalità da parte degli organizzatori per le cosiddette wild cards.

Calendario

Si va verso una Serie A del ciclismo formata da i grandi giri, dalle monumento e dal altri eventi minori, per un totale di 185 giorni di gara. Dentro le more di quelle che è a tutti gli effetti una conferma, nasce però la Classics Series, una sorta di ex Coppa del Mondo che verrà approfondita nei prossimi mesi ma che pare vedrà nel calendario le cinque monumento e altri quindici corse di un giorno.

La Serie B, sarà rappresentata dal 2020 dalla UCI Pro Series, divisione che raccoglierà le attuali HC .1 con alcune novità regolamentari che saranno annunciate più avanti. Infine rimarrà la base, rappresentata dagli UCI Continental Circuits.

Le squadre

Confermata la divisione in tre classi con 18 World Teams, con un numero di corridori tra 27 e 30, e un numero illimitato di Pro Teams e Continental Teams. In questo caso la novità è rappresentata dalla durata triennale della licenza dei team maggiori così da poter garantire una certa stabilità agli sponsor. Ogni tre anni a partire da fine 2019, avverrà una revisione della licenza basata su cinque criteri: etico, amministrativo, finanziario, organizzativo e sportivo. Criteri fissi che potranno permettere una  comparazione diretta tra teutari della licenza e nuovi candidati.

Wildcards

Cambiano decisamente le regole di partecipazione dei futuri Pro Teams agli eventi dell'UCI World Tour. Non più la quasi totale discrezione da parte degli organizzatori, ma il riconoscimento di una classifica di merito in cui i due migliori Pro Teams avranno il diritto di partecipare ai Grandi Giri, tre nel caso degli eventi UCI Classics Series e negli altri eventi dell'UCI World Tour.

Classifiche

Ovviamente per far ciò sarà necessario unificare le classifiche di tutto il mondo. Dal 2019 l'unica classifica ufficiale sarà l'UCI World Ranking che conterrà quello individuale, quello per nazione e ovviamente, e qui la principale novità, uno per le squadre. Questo sarà redatto tenendo conto i risultati dei 10 migliori atleti di ciascun team in tutte le corse del calendario.





26/09/2018

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio