Uci
Sky, Moscon squalificato per 5 settimane

Sky, Moscon squalificato per 5 settimane
condividi la pagina:

Pugno duro dell'UCI nei confronti di Gianni Moscon, andato a giudizio per il tentativo di sberla nei confronti di Gesbert al recente Tour de France. Il corridore trentino è stato squalificato dalla Commissione Disciplinare per 5 settimane a partire da oggi 8 agosto; lo stop per Moscon terminerà il prossimo 12 settembre, in tempo per preparare a puntino il Campionato del Mondo di Innsbruck.

Gianni Moscon ha commentato la squalifica sul sito ufficiale della propria squadra:"Accetto la sospensione che mi è stata data dall'UCI. Ho reagito nell'agitazione del momento ma non è mai stata mia intenzione colpire il ciclista. Come il filmato dimostra che non l'ho colpito, ma mi pento delle mie azioni e mi sono già scusato con Elie Gesbert e il Team Fortuneo Samsic per l'incidente. "

Nonostante abbia immediatamente fermato il proprio corridore, il Team Sky ha deciso di schierarsi al fianco del nativo di Livo. "Accettiamo la decisione dell'UCI di sospendere Gianni per un periodo di cinque settimane - commenta il Team Principal David Brailsford - Questo incidente è accaduto durante una delle gare più difficili che la squadra abbia mai affrontato. Siamo fiduciosi che Gianni sia realmente dispiaciuto per le proprie azioni e abbia imparato da questo episodio. Abbiamo il dovere di fare attenzione a quello che fanno per tutti i nostri corridori. Gianni è ancora un atleta relativamente giovane all'inizio della propria carriera e continueremo a dargli l'aiuto e il supporto di cui ha bisogno per imparare, crescere e superare questo brutto episodio".





08/08/2018

Matteo Pierucci


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio