Under 23
Con Zilio e Milani torna a sorridere la Zalf

Con Zilio e Milani torna a sorridere la Zalf
condividi la pagina:

Prima settimana di agosto molto intensa per quanto riguarda il calendario Elite Under 23. Si conferma in un ottimo momento Michael Delle Foglie che conquista il Trofeo Comune di Lamporecchio, primo sorriso per Kristian Javier Yustre Rodriguez nella Coppa San Sabino mentre Leonardo Bonifazio sfreccia nel Gran Premio Industria Commercio Artigianato Città di Osio Sotto. Nelle gare del weekend sprint vincente di Giacomo Zilio del Gran Premio Città di Felino, timbro di Aleksandr Vlasov nel Gran Premio Ciclistico Arcade, infine primo successo con la maglia di campione d'Italia per Gianluca Milani nel Memorial Morgan Capretta.

Michael Delle Foglie della Gragnano Sporting Club non si ferma più e dopo aver conquistato il Trofeo Tosco Umbro fa suo anche il 57esimo Trofeo Comune di Lamporecchio. Stavolta il battuto di giornata è stato Umberto Orsini del Team Colpack, suo compagno di fuga mentre completa il podio Andrea Cacciotti della Hopplà Petroli a 20”. Vince lo sprint del gruppo Tommaso Fiaschi della Mastromarco FC Nibali a 35”, quarto, su Daniele Trentin della Ciclistica Malmantile. La Gragnano completa la festa con il settimo posto di Luca Zullo.
Nonostante le temperature elevate (ben 39 gradi!!) la corsa parte subito a ritmo molto sostenuto e dopo soli venti chilometri nasce la fuga di 26 corridori che deciderà la corsa toscana. I fuggitivi vanno di comune accordo e riescono ad ottenere un margine di vantaggio rassicurante. Sulla salita del Fornello, quando mancano 17 chilometri al termine, attaccano Delle Foglie e Orsini i quali riescono a fare il vuoto e successivamente a resistere al ritorno del gruppo inseguitore. Nella volata a due uno scaltro Delle Foglie centra un altro grande successo.

Nella 66esima edizione della Coppa San Sabino primo successo stagionale per l'U.C. Pistoiese grazie alla volata vincente di Javier Kristian Rodriguez Yustre. Il corridore colombiano precede nello sprint ristretto Flavio Peli della Gallina Colosio e il duo della Aran Cucine formato da Ivan Martinelli, terzo, e Fabrizio Capodicasa, quarto. Quinta posizione per Umberto Marengo, altro uomo della Gallina Colosio.
Anche in questa gara il caldo accompagna i corridori per tutta la giornata,ma non li scoraggia e dopo pochi chilometri nasce la prima fuga con protagonisti Capodicasa, Amedeo Di Luigi  della Aran, Andrea Colnaghi, Davide Colnaghi del Team Pala Fenice, Flavio Peli, Thomas Calzaferri e Ahmed Amine Galdoune della Gallina Colosio, Davide Leone della Abmol, Igor Vasileski del Team RSM Academy e Rodriguez Yustre dell'U.C. Pistoiese. Il gruppo dei fuggitivi non riesce ad ottenere un vantaggio di oltre il minuto e viene raggiunto poco dopo metà corsa. L'ultimo ad arrendersi è Capodicasa che non si dà per vinto e quando mancano circa 18 chilometri all'arrivo attacca nuovamente portandosi dietro Peli, Martinelli e Rodriguez Yustre. E' l'azione decisiva che permette ai quattro attaccanti di giocarsi la vittoria in uno sprint ristretto. Nella volata il colombiano Rodriguez Yustre supera Peli e Martinelli ottenendo la prima gioia stagionale.

Sprint perfetto di Leonardo Bonifazio del Team Colpack che si aggiudica la notturna valevole per la settima edizione del Gran Premio Industria Commercio Artigianato Città di Osio Sotto. Il corridore ligure precede Alessio Brugna della Gallina Colosio e Gianmarco Begnoni della General Store Bottoli. Ai piedi del podio Rino Gasparrini della Beltrami TSA Argon, quarto, e Alberto Dainese, altro uomo della General Store, quinto. Lo squadrone lombardo completa la splendida prestazione con il settimo posto di Nicholas Dalla Valle ed il decimo di Attilio Viviani.
Partenza subito a ritmi molto sostenuti con vari tentativi di fuga sin dalle prime battute. La prima vera fuga vede protagonisti Donesana e Murgano della Viris, Guglielmi della Cipollini Iseo, Brugna della Gallina Colosio, Sartor della Colpack, Begnoni della General Store e Colombo della Gavardo.
Raggiunti dai più immediati inseguitori rilanciano l'azione Donesana, Colombo e Guglielmi, ma anche per loro il gruppo non lascia scampo. L'epilogo finale è scontato, sprint di gruppo con il successo meritato di Bonifazio.

Nel 57esimo Gran Premio Città di Felino torna al successo Giacomo Zilio della Zalf Euromobil Desiree Fior battendo, nello sprint ristretto, i compagni di fuga Francesco Romano del Team Pala Fenice e Stefano Oldani del Team Colpack. Quarto posto per il russo Aleksandr Vlasov della Viris Maserati mentre la quinta posizione è appannaggio di Einer Augusto Rubio Reyes della Vejus TMF.
La corsa è vissuta sulla lunga fuga di nove corridori i quali hanno raggiunto ben 9' di vantaggio. Come da pronostico il gruppo ha reagito e riassorbito i fuggitivi. La gara si accende negli ultimi tre giri con la salita di Barbiano: proprio sull'ultima ascesa attaccano in sette che andranno a giocarsi la vittoria finale allo sprint. In volata Zilio fa valere le sue doti veloci e conquista il secondo successo stagionale.
"Questo successo conferma che non bisogna mai mollare e che i ragazzi di talento riescono sempre a fare la differenza" ha commentato entusiasta al termine della corsa il ds Gianni Faresin. "Non era facile controllare una prova impegnativa come questa ma la nostra squadra ha corso in maniera compatta e non si è fatta sorprendere da nessuno. La sorpresa, invece, l'ha riservata a tutti Zilio che dopo essere stato tra i più forti in salita ha dimostrato di non essersi dimenticato di possedere anche uno spunto veloce".

Nella 33esima edizione del Gran Premio Ciclistico Arcade si impone il russo Aleksandr Vlasov della Viris Maserati che anticipa lo sprint del gruppo grazie ad una grande azione da finisseur. Federico Sartor del Team Colpack regola il gruppo inseguitore su Mattia Bais del Cycling Team Friuli e Giacomo Garavaglia, compagno di squadra del vincitore. Conclude quinto Filippo Rocchetti della Zalf Euromobil Desiree Fior.

Il tricolore Gianluca Milani della Zalf Euromobil Desiree Fior timbra la prima vittoria con la maglia di campione italiano Elite conquistando il 27esimo Memorial Morgan Capretta. Nello sprint del gruppo il corridore del team veneto ha bruciato Francesco Romano del Team Pala Fenice e Filippo Tagliani della Gallina Colosio. Ai piedi del podio Simone Bettinelli del Team Colpack, quarto, e Raffaele Radice, altro uomo Gallina Colosio, quinto.
La corsa è stata contraddistinta dalla lunga fuga del duo Colpack formato da Filippo Zaccanti e Mark Padun, il quale dapprima insieme con Samuele Battistella della Zalf, Martino Tronconi e Francesco Messieri della Hopplà Petroli, poi da soli hanno macinato oltre 100 chilometri in solitudine. All'inizio dell'ultima tornata il gruppo rinviene sui due protagonisti di giornata e quando mancano 5 chilometri all'arrivo è ancora un uomo Colpack a scattare: stavolta è Umberto Orsini a provare un'azione da finisseur vanificata dalla rimonta del gruppo a 500 metri dal traguardo. Nella volata finale un maestoso Milani ha la meglio su Romano e Tagliani. Per la cronaca si assegnavano anche i titoli regionali abruzzesi conquistati da Davide Leone della Abmol (sedicesimo) e da Ivan Martinelli della Aran Cucine (ventesimo), rispettivamente per la categoria Under 23 ed Elite.
Le parole del vincitore:"Avevamo al via una squadra giovane e poco numerosa, per questo abbiamo deciso di fare la corsa sulle squadre piu' rappresentate numericamente. In volata ho battezzato la ruota di Romano della Palazzago che era tra i piu' veloci e piu' in forma del gruppo. Dopo questa vittoria punto alle gare di fine stagione che sono molte adatte a me. Ho nel mirino Briga Novarese giovedi prossimo che ho gia' vinto e poi Scomigo il 20 agosto che ci tengo a fare bene perche' si corre vicino casa ed assegna il titolo di campione regionale veneto. Ci tenevo a fare molto bene qui in Abruzzo a Garrufo per regalare una vittoria alla mia squadra ed anche agli organizzatori che sono stati davvero eccezionali nel dietro le quinte."

Nella settimana dei campionati europei buona prestazione con tanto rammarico per Edoardo Affini che chiude in quarta posizione a soli 9” dal podio, la prova a cronometro vinta dal danese Kasper Asgreen. Sfortunato il campionae italiano Paolo Baccio, solo sedicesimo, con la gara compromessa dopo pochi chilometri per una foratura.
Nella prova in linea invece, vinta ancora da un danese, Casper Pedersen, chiude settimo Imerio Cima. Anche in questo caso una foratura e successiva caduta mettono fuori uso Simone Bevilacqua, candidato a guidare il treno nei chilometri finale e che avrebbe permesso di dare un mano fondamentale nel ricongiungimento con i battistrada, i quali invece hanno mantenuto un esiguo margine di vantaggio, tale da potersi giocare la vittoria.

Ordine d'arrivo 57 Trofeo Comune di Lamporecchio
1° DELLE FOGLIE MICHAEL
 (GRAGNANO SPORTING CLUB)
2° ORSINI UMBERTO
 (TEAM COLPACK)
3° CACCIOTTI ANDREA
 (PETROLI FIRENZE HOPPLA') a 20"
4° FIASCHI TOMMASO
 (MASTROMARCO FC NIBALI SENSI) a 35"
5° TRENTIN DANIELE
 (A.S.D. CICLISTICA MALMANTILE)
6° COLONNA YURI
 (GFDD ALTOPACK ASD)
7° ZULLO LUCA
 (GRAGNANO SPORTING CLUB)
8° MESSIERI FRANCESCO
 (HOPPLA' PETROLI FIRENZE)
9° PETRONI GIOVANNI
 (TEAM CERVELO)
10° LONGHITANO CLAUDIO
 (G.S. MALTINTI LAMPADARI BCC CAMBIANO)

Ordine d'arrivo 66 Coppa San Sabino
1° YUSTRE RODRIGUEZ KRISTIAN JAVIER
 (U.C. PISTOIESE)
2° PELI FLAVIO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
3° MARTINELLI IVAN
 (ARAN CUCINE)
4° CAPODICASA FABRIZIO
 (ARAN CUCINE)
5° MARENGO UMBERTO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
6° CONCA FILIPPO
 (SIRIO SOLIGO)
7° RUMSAS RAIMONDAS
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
8° TAGLIANI FILIPPO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
9° RUBIO REYES EINER AUGUSTO
 (VEJUS-TMF)
10° LEONE DAVIDE
 (ABMOL)

Ordine d'arrivo 7 Gran Premio Industria Commercio Artigianato di Osio Sotto
1° BONIFAZIO LEONARDO
 (COLPACK)
2° BRUGNA ALESSIO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
3° BEGNONI GIANMARCO
 (GENERAL STORE BOTTOLI ZARDINI)
4° GASPARRINI RINO
 (BELTRAMI TSA ARGON 18 TRE COLLI)
5° DAINESE ALBERTO
 (GENERAL STORE BOTTOLI ZARDINI)
6° CAZZOLA DANIELE
 (CIPOLLINI ISEO SERRATURE RIME ASD)
7° DALLA VALLE NICOLAS
 (TEAM COLPACK)
8° DURANTI JALEL
 (VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT-L&L)
9° NACHER SUESS FABRIZIO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
10° VIVIANI ATTILIO
 (COLPACK)

Ordine d'arrivo 57 Gran Premio Città di Felino
1° ZILIO GIACOMO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
2° ROMANO FRANCESCO
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
3° OLDANI STEFANO
 (TEAM COLPACK)
4° VLASOV ALEKSANDR
 (VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT-L&L)
5° RUBIO REYES EINER AUGUSTO
 (VEJUS-TMF)
6° YUSTRE RODRIGUEZ KRISTIAN JAVIER
 (U.C. PISTOIESE)
7° FARESIN EDOARDO FRANCESCO
 (S.C. FDB COLOGNA VENETA)
8° AMICI ALBERTO
 (VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT-L&L)
9° RUMSAS RAIMONDAS
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
10° HAYTER ETHAN
 (GRAN BRETAGNA) a 3"

Ordine d'arrivo 33 Gran Premio Ciclistico Arcade
1° VLASOV ALEKSANDR
 (VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT-L&L)
2° SARTOR FEDERICO
 (COLPACK)
3° BAIS MATTIA
 (A.S.D. CYCLING TEAM FRIULI)
4° GARAVAGLIA GIACOMO
 (VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT-L&L)
5° ROCCHETTI FILIPPO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
6° FERRI GREGORIO
 (GENERAL STORE BOTTOLI ZARDINI)
7° MOGGIO LEONARDO
 (CIPOLLINI ISEO SERRATURE RIME ASD)
8° ROCCHI NICOLO'
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
9° FAVERO EMANUELE
 (U.S. F. COPPI GAZZERA VIDEA)
10° CAMPAGNOLO GIOVANNI
 (CIPOLLINI ISEO SERRATURE RIME ASD)

Ordine d'arrivo 27 Memorial Morgan Capretta
1° MILANI GIANLUCA
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
2° ROMANO FRANCESCO
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
3° TAGLIANI FILIPPO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
4° BETTINELLI SIMONE
 (COLPACK)
5° RADICE RAFFAELE
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
6° ZULLO ANTONIO
 (FUTURA TEAM-ROSINI)
7° CANO MALAVER DIEGO FERNANDO
 (U.C. PORTO SANT'ELPIDIO MONTE URANO)
8° BEVILACQUA MATTIA
 (PETROLI FIRENZE HOPPLA')
9° RUMSAS RAIMONDAS
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
10° TORTOMASI LEONARDO
 (TEAM SNEP FOCUS)
 





11/08/2017

Nicola Mugnaini


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio