Under 23
Dominio australiano nel G.P. Industrie del Marmo, commovente Orsini nella Coppa Varignana

Dominio australiano nel G.P. Industrie del Marmo, commovente Orsini nella Coppa Varignana
condividi la pagina:

Quattro corse in programma nel calendario degli Elite Under 23 nell'ultimo weekend. Nelle gare del sabato trionfa Einer Augusto Rubio Reyes nei Muri Fermani mentre Mattia De Mori vince nella serale del Trofeo Giardino della Serenissima. Nella domenica occhi puntati nel Gran Premio Industrie del Marmo con il dominio australiano firmato da Michael Storer, si è gareggiato anche in Emilia Romagna con il successo di Umberto Orsini nella Coppa Varignana.

Prima vittoria stagionale per la Vejus TMF grazie al colombiano Einer Augusto Rubio Reyes che conquista i Muri Fermani. Si devono accontentare delle posizioni sul podio Andrea Garosio del Team Colpack e Luca Covili del Team Pala Fenice. Quarta posizione per Umberto Orsini, altro uomo Colpack mentre il quinto posto è appannaggio di Alberto Amici della Viris Maserati.


La prima parte di gara è stata caratterizzata dalla lunga fuga di 28 corridori i quali hanno raggiunto un vantaggio massimo di 50”. Raggiunti i fuggitivi ci provano in undici corridori guidati da uno scatenato Natali. Nel finale di corsa prova l'attacco Orsini sul muro di Reputolo seguito da Cezary Grodzicki del Team Pala Fenice a 12”. Successivamente dagli inseguitori fuoriesce Rubio Reyes che riusciva a raggiungere i fuggitivi. Sullo strappo conclusivo il colombiano riesce a fare la differenza e per i suoi rivali non c'è scampo, il meritato successo è per il corridore Vejus.
Da segnalare le ottime prestazione della Colpack che oltre a piazzare due uomini nella top five centrano anche il settimo posto con Simone Bettinelli, e del Team Pala Fenice che conquista il podio con Covili, il sesto posto con l'attivo Grodzicki e l'ottavo con Eros Colombo.

Nel primo Trofeo Giardino della Serenissima sprint perfetto di Mattia De Mori della Gallina Colosio che si regala il secondo sorriso del 2017. Nella gara in notturna il corridore in maglia verde precede Gianmarco Begnoni della General Store Bottoli e Michael Bresciani della Zalf Euromobil Desiree Fior. Ai piedi del podio Filippo Calderaro (quarto), altro uomo Zalf, e Giovanni Guglielmi della Cipollini Iseo, quinto.


Gara che si snoda su un percorso totalmente piatto, condotta sin da subito a ritmi molto elevati con vari tentativi senza grande successo. L'azione più importante nasce ai – 18 dall'arrivo quando si avvantaggiano in nove corridori: Moleggio della Cipollini, Shumov e Bresciani della Gallina Colosio, Bresciani, Bevilacqua e Marchetti della Zalf, Begnoni e Ferri della General Store, Venchiarutti del Cycling Team Friuli. Gli attaccanti raggiungono subito un vantaggio di 35” e quando sembra che ormai non ci sia più niente da fare per gli inseguitori il gruppo torna compatto. Ai – 8 ci provano Mascalzoni e Zurlo, guadagnano fino a 18” ma anche per loro il destino è segnato. L'epilogo più logico è quello dello sprint e nella volata è De Mori a spuntarla sui rivali Begnoni e Bresciani.
La Gallina Colosio completa la festa con il sesto posto di Fabrizio Nacher Suess mentre la Zalf piazza anche in decima posizione Simone Bevilacqua, a completamento di un'ottima prestazione a cui è mancata solo la vittoria. Bene anche la General Store che oltre al podio piazza al settimo posto Alberto Dainese.

Nell'evento clou della settimana, l'internazionale Gran Premio Industrie del Marmo, giunto alla 30esima edizione, si parla straniero. Monopolizza la classifica la nazionale australiana che ottiene il successo con Michael Storer che chiude una prestazione perfetta insieme al compagno di squadra Lucas Hamilton. Chiude il podio lo sloveno Matic Groselj della Rog As che vince lo sprint ristretto del gruppo inseguitore (ritardo di 1'40”) su un altro australiano, Jai Hindley, e su il primo degli italiani, Luca Raggio della Viris Maserati.
La gara ha riscosso un notevole successo di partecipanti con ben 176 partenti di squadre sia nazionali che intenazionali. Stavolta la corsa ha avuto un andamento insolito, con una fuga partita da lontano e che ha deciso l'edizione numero 30. Dai fuggitivi successivamente evadono i due australiani che compiono une vera e propria impresa presentandosi in trionfo sul traguardo di Marina di Carrara. Nulla da fare per gli inseguitori che si devono accontentare della lotta per il terzo posto conquistato da Groselj. Oltre a Raggio gli altri azzurri nella top ten sono Enrico Logica della Gavardo in settima posizione, ultimo dello sprint degli inseguitori, Matteo Moschetti della Viris, nono a 1'57” ed il giovane Simone Bevilacqua della Hopplà, decimo.

Splendida doppietta del Team Colpack nella 66esima edizione della Coppa Varignana grazie al successo di Umberto Orsini (con dedica al compianto Linas Rumsas) che precede di 2” il compagno di squadra Andrea Garosio e di 10” Lorenzo Fortunato della Hopplà Petroli. Ai piedi del podio Stefano Nardelli della Gavardo Bi&Esse, quarto a 15”, e Nicola Breda della Zalf Euromobil Desiree Fior.


Gara condotta a ritmi molto sostenuti sin dai primi chilometri, ma la prima vera azione nasce all'ingresso del circuito di Castel San Pietro e vede protagonisti Fabrizio Capodicasa della Aran Cucine, Mirko Sargentini del Team Sestese Etruria, Matteo Alban della Altopack e Stefano Coli della Big Hunter. Successivamente il gruppetto dei fuggitivi viene raggiunto da altri corridori formando in testa alla corsa un plotoncino di 10 unità. Conclusa l'azione degli attaccanti, la situazione si rimescola. A due giri dal termine si portano in testa Fortunato e Massimo Rosa della Hopplà, Giacomo Zilio, Nicolò Rocchi e Breda della Zalf, Claudio Longhitano e Luigi Pietroni della Maltinti, Orsini, Garosio e Simone Bettinelli della Colpack. In discesa rientrano anche Riccardo Lucca della Zalf ed Enrico Anselmi della Big Hunter.
Nell'ultimo giro evadono Orsini e Garosio e per gli avversari non c'è più niente da fare: i due alfieri della Colpack si involano verso il traguardo con Orsini che dedica la vittoria al povero Linas Rumsas.

Buone notizie per i colori azzurri dalla Spagna dove si è gareggiato nella Vuelta al Bidasoa e che ha visto autentici protagonisti i ragazzi della Colpack: due vittorie con Matteo Sobrero (nella prima tappa) e con Marco Negrente (nell'ultima frazione). Nella generale chiude secondo Sobrero.


Ordine d'arrivo Muri Fermani
1° RUBIO REYES EINER AUGUSTO
 (VEJUS-TMF)
2° GAROSIO ANDREA
 (TEAM COLPACK)
3° COVILI LUCA
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
4° ORSINI UMBERTO
 (TEAM COLPACK)
5° AMICI ALBERTO
 (VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT-L&L)
6° GRODZICKI CEZARY
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
7° BETTINELLI SIMONE
 (COLPACK) a 1'00"
8° COLOMBO EROS
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
9° DELLE FOGLIE MICHAEL
 (GRAGNANO SPORTING CLUB)
10° BASSO LEONARDO
 (GENERAL STORE BOTTOLI ZARDINI)

Ordine d'arrivo 1 Trofeo Giardino della Serenissima
1° DE MORI MATTIA
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
2° BEGNONI GIANMARCO
 (GENERAL STORE BOTTOLI ZARDINI)
3° BRESCIANI MICHAEL
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
4° CALDERARO FILIPPO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
5° GUGLIELMI GIOVANNI
 (CIPOLLINI ISEO SERRATURE RIME ASD)
6° NACHER SUESS FABRIZIO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED A.S.D)
7° DAINESE ALBERTO
 (GENERAL STORE BOTTOLI ZARDINI)
8° GIACOMELLO SIMON
 (A.S.D. VELOCE CLUB BREGANZE)
9° CASTEGNARO FRANCESCO
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
10° BEVILACQUA SIMONE
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
Ordine d'arrivo 30 Gran Premio Industrie del Marmo
1° STORER MICHAEL
 (NAZIONALE AUSTRALIANA)
2° HAMILTON LUCAS
 (NAZIONALE AUSTRALIANA)
3° GROSELJ MATIC
 (ROG AS) a 1'40"
4° HINDLEY JAI
 (NAZIONALE AUSTRALIANA)
5° RAGGIO LUCA
 (MASERATI-VIRIS-SISALMATCHPOINT-L&L)
6° DLAMINI NICHOLAS
 (DIMENSION DATA FOR QHUBEKA )
7° LOGICA ENRICO
 (GAVARDO BI&ESSE CARRERA TECMOR ASD)
8° RUCIGAJ ZIGA
 (ROG AS) a 1'45"
9° MOSCHETTI MATTEO
 (VIRIS-MASERATI-SISAL MATCHPOINT-L&L) a 1'57"
10° BEVILACQUA MATTIA
 (PETROLI FIRENZE HOPPLA')

Ordine d'arrivo 66 Coppa Varignana
1° ORSINI UMBERTO
 (TEAM COLPACK)
2° GAROSIO ANDREA
 (TEAM COLPACK) a 2"
3° FORTUNATO LORENZO
 (HOPPLA' PETROLI FIRENZE) a 10"
4° NARDELLI STEFANO
 (GAVARDO BI&ESSE CARRERA TECMOR ASD) a 15"
5° BREDA NICOLA
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
6° COLOMBO EROS
 (TEAM PALA FENICE A.S. D.)
7° LONGHITANO CLAUDIO
 (G.S. MALTINTI LAMPADARI BCC CAMBIANO) a 25"
8° ROSA MASSIMO
 (HOPPLA' PETROLI FIRENZE) a 30"
9° ZILIO GIACOMO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR) a 40"
10° FAVERO EMANUELE
 (U.S. F. COPPI GAZZERA VIDEA) a 43"
 





19/05/2017

Nicola Mugnaini



condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio