Under 23
Zana trionfa a Capodarco, colpo da finisseur per Stojnic nella Firenze Viareggio, splendido tris per la Zalf

Zana trionfa a Capodarco, colpo da finisseur per Stojnic nella Firenze Viareggio, splendido tris per la Zalf
condividi la pagina:

La settimana di ferragosto ha come consuetudine alcune importanti classiche del panorama nazionale ed internazionale del ciclismo Elite Under 23. Nel Gran Premio Capodarco si torna a parlare italiano con il successo di Filippo Zana mentre nella Firenze Viareggio gran colpo di Veliko Stojnic. Ottimo momento per gli uomini Zalf grazie alle vittorie di Enrico Zanoncello nel Circuito dell'Assunta, di Gregorio Ferri nel Circuito Guazzorese e di Marco Landi nel Trofeo Città di Conegliano. Infine si sblocca Manuel Pesci che conquista il Giro del Casentino.

Autentico dominio della Zalf Euromobil Desiree Fior nella 58esima edizione del Circuito dell'Assunta. Doppietta sul podio con Enrico Zanoncello che precede il compagno di squadra Leonardo Marchiori in un arrivo in parata, più staccato chiude terzo Elia Menegale (Gallina Colosio Eurofeed) a 9”. Quarta posizione per un altro uomo Zalf, Alex Tolio a 13”, mentre la quinta piazza è appannaggio di Matevz Govekar (Meblo Jogi Pro-Concrete) a 37” su Matteo Baseggio e Gregorio Ferri, i quali completano la festa dello squadrone veneto.
Una gara condotta sin dalle prime battute dagli uomini di Luciano Rui, dapprima con il tentativo di Kevin Bonaldo e successivamente dalla sortita di Gregorio Ferri. La gara si decide ai – 20 chilometri dal traguardo quando si avvantaggiano quattro uomini: Zanoncello, Marchiori, Tolio e Menegale. Quest'ultimo è l'unico riuscito a resistere alla furia degli uomini Zalf, ma nel finale si è dovuto inchinare allo strapotere del team veneto. Per Zanoncello è la sesta affermazione stagionale che lo posiziona fra i plurititolati del 2019.

La 73esima Firenze Viareggio parla Veliko Stojnic (Team Franco Ballerini) che con una grande azione da finisseur beffa i compagni di fuga e si presenta a braccia alzate sul lungomare viareggino. Primo successo per il team toscano grazie a questo ottimo passista che precede di 2” il gruppo inseguitore regolato da Yuri Colonna (Casillo Maserati) su Manuel Allori, compagno di squadra del vincitore. Ai piedi del podio Matteo Rotondi (Team Cinelli), quarto, e Manuel Pesci (Team Malmantile), quinto.
Gara senza particolari sussulti caratterizzata dalla lunga fuga di Nencini e Fantoni i quali hanno raggiunto un vantaggio massimo di 5'. Raggiunti i due fuggitivi il gruppo ha proseguito compatto fino alle prime rampe del Monte Pitoro, ultima asperità di giornata. In questo frangente vi sono numerosi tentatici di attacco, fra i quali Bertola, Tortomasi, Marcellusi, Longhitano, Allori e Corradini, ma senza successo. Allo scollinamento si presentano in 24: sembra inevitabile uno sprint a ranghi ristretti. Invece appena superato il triangolo rosso dell'ultimo chilometro arriva la stoccata decisa di Stojnic che, malgrado un salto di catena, riesce a mantenere quel minimo vantaggio per tagliare il traguardo a braccia alzate.
"E' la piu' bella ed importante della mia carriera“ ha detto il vincitore“ ringrazio i compagni di squadra i direttori sportivi, gli sportivi e la famiglia Iacchi che mi ospita a Rufina in Provincia di Firenze. Sapevo di attraversare un buon periodo, ho provato e questa volta mi e' andata bene".

Nella 48esima edizione del Gran Premio Capodarco brilla la stella di Filippo Zana (Sangemini Trevigiani) che con uno splendido rush finale va a prendersi una delle grandi classiche italiane. Il corridore veneto ha distanziato di 1” Kevin Colleoni (Biesse Carrera) e di 2” Marco Murgano (Casillo Maserati). Quarto posto per Pasquale Abenante (Zalf Euromobil Desiree Fior) mentre chiude quinto Francesco Di Felice (General Store Essegibi) a 10”.
Inizio gara condotto a ritmi molto elevati con vari attacchi, fra cui quello di Matteo Donegà (Cycling Team Friuli) a cui si aggiungono dopo circa venti chilometri Matteo Zandomeneghi (Iseo), Nicola Venchiarutti (Cycling Team Friuli), Simone Innocenti (Gallina Colosio), Davide Scandiuzzi (Northwave), Emanuele Ansaloni (InEmiliaromagna) e Stefano Baffi (Cycling Development). I sette fuggitivi monopolizzano buona parte della corsa, anche se piano piano perdono uomini lungo la via, complice i passaggi sulla salita finale. L'ultimo a cedere è Venchiarutti il quale viene raggiunto dal gruppo a circa 40 dall'arrivo. Nell'ultimo passaggio si forma un drappello formato da Olzhas Bayembayev (Astana), Fabio Mazzucco (Sangemini), Riccardo Verza (Zalf) e Di Felice (General Store). Poco dopo sui battistrada piombano anche il russo Evgenii Tikhonin ed Alessandro Teodoro Monaco (Casillo). Superato il penultimo passaggio sul “muro” sui sei rinvengono anche Matteo Sobrero (Dimension Data), Colleoni (Biesse) e Zana (Sangemini), seguiti anche da Abenante (Zalf), Giovanni Loiscio (Palazzago), Tommaso Rigatti (General Store), Santiago Sanchez Buitrago (Cinelli), Denis Marian Vulcan (Giotti), Murgano (Casillo), Gabriele Porta (Gallina Colosio) e Manuel Allori (Team Franco Ballerini). Gli ultimi chilometri sono un autentico spettacolo con numerosi attacchi e controattacchi: tutto si decide sul muro finale, come spesso accade, con Zana che troppo l'attimo giusto per attaccare, dietro ci prova Colleoni a replicare, ma ormai è troppo tardi. Splendida vittoria per Zana che va a conquistare un trofeo prestigioso.

Nel 102esimo Circuito Guazzorese arriva un'altra bellissima doppietta per la Zalf Euromobil Desiree Fior, stavolta il protagonista è Gregorio Ferri che supera nello sprint ristretto il compagno di squadra Leonardo Marchiori, nuovamente secondo, e Francesco Baldi (Overall Tre Colli). Ai piedi del podio Attilio Viviani (Arvedi Cycling Team), quarto, e Stefano Frigerio (LAN Service Zheroquadro), quinto.
La corsa si è decisa ai – 40 chilometri dall'arrivo quando dal gruppo evadono diciassette corridori che prendono sin da subito un vantaggio rassicurante. Nel finale di gara si sganciano in cinque i quali poi saranno coloro che si giocheranno la vittoria in volata: nello sprint è tutto facile per gli uomini Zalf con Ferri che si va a prendere la quarta gioia stragionale.

La settimana indimenticabile per la Zalf Euromobil Desiree Fior è completata dal successo di Marco Landi nel 19esimo Trofeo Città di Conegliano. Il corridore bolognese ha preceduto in uno sprint a ranghi ridotti i compagni di fuga Yuri Colonna (Casillo Maserati) e Mattia Bais (Cycling Team Friuli). Quarto posto per Andrea Colnaghi (Named Rocket) a 2” insieme ad Edoardo Francesco Faresin, compagno di squadra del vincitore, che chiude quinto.
Si parte subito molto forte senza particolari tentativi di fuga. I primi a provarci sono Caiati (Zalf) e Petrelli (Cycling Team Friuli), ma non gli viene lasciato troppo spazio e vengono raggiunti. A metà gara allungano cinque corridori che raggiungono un vantaggio massimo di 1'20”, ma anche per loro c'è poco da fare e dopo circa venti chilometri di avanscoperta il gruppo ripiomba sui fuggitivi. Negli ultimi quaranta chilometri il gruppo si spezza in due tronconi, dai quali evadono ancora Caiati e Duranti (Colpack) i quali guadagnano una ventina di secondi. Terminata anche l'azione dei due uomini ci prova Verza (Zalf) senza fortuna perchè sulla rampa finale viene raggiunta da quel che resta del gruppo. Negli ultimi metri il drappello si sfilaccia e rimangono in pochi corridori a giocarsi la vittoria che non sfugge ad un perfetto Landi che domina letteralmente la volata.

Nella 103esima edizione del Giro del Casentino si sblocca Manuel Pesci (Team Malmantile) che si regala il primo centro stagionale per sé e per la propria squadra, dopo una serie incredibile di piazzamenti. Il corridore aretino ha preceduto in volata Lorenzo Quartucci (Team Cinelli) e Michele Corradini (Team Fortebraccio). Ai piedi del podio Filippo Zana (Sangemini Trevigiani), quarto, e Raffaele Radice (VPM Porto Sant'Elpidio), quinto.
La corsa si decide sulla lunga salita di Montanino di Camaldoli dove rimangono all'avanscoperta una quindicina di corridori, i quali si giocheranno la vittoria finale. Nello sprint Pesci fa valere le sue doti veloci e conquista un successo meritato.

Ordine d'arrivo 58 Circuito dell'Assunta
1° ZANONCELLO ENRICO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
2° MARCHIORI LEONARDO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
3° MENEGALE ELIA
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED) a 9"
4° TOLIO ALEX
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR) a 13"
5° GOVEKAR MATEVZ
 (MEBLO JOGI PRO-CONCRETE) a 37"
6° BASEGGIO MATTEO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
7° FERRI GREGORIO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
8° SALI EDOARDO
 (GALLINA COLOSIO EUROFEED)
9° BUDA SIMONE
 (INEMILIAROMAGNA S.S.D. A R.L.)
10° CERISARA STEFANO
 (BIKE TEAM NORDEST ASD)

Ordine d'arrivo 73 Firenze Viareggio
1° STOJNIC VELIKO
 (TEAM FRANCO BALLERINI)
2° COLONNA YURI
 (CASILLO - MASERATI) a 2"
3° ALLORI MANUEL
 (TEAM FRANCO BALLERINI)
4° ROTONDI MATTEO
 (TEAM CINELLI)
5° PESCI MANUEL
 (ASD TEAM MALMANTILE)
6° MAGLI FILIPPO
 (MASTROMARCO SENSI FC NIBALI)
7° CORRADINI MICHELE
 (TEAM FORTEBRACCIO)
8° TORTOMASI LEONARDO
 (POLISPORTIVA TRIPETETOLO)
9° BALDI FRANCESCO
 (OVERALL TRE COLLI CYCLING TEAM)
10° FRISCIA LORENZO
 (GRAGNANO SPORTING CLUB)

Ordine d'arrivo 48 Gran Premio Capodarco
1° ZANA FILIPPO
 (SANGEMINI - TREVIGIANI)
2° COLLEONI KEVIN
 (BIESSE CARRERA ASD) a 1"
3° MURGANO MARCO
 (CASILLO - MASERATI) a 2"
4° ABENANTE PASQUALE
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
5° DI FELICE FRANCESCO
 (GENERAL STORE -ESSEGIBI-F.LLI CURIA) a 10"
6° SOBRERO MATTEO
 (DIMENSION DATA FOR QHUBEKA)
7° LOISCIO GIOVANNI
 (VELO RACING PALAZZAGO) a 19"
8° ALLORI MANUEL
 (TEAM FRANCO BALLERINI) a 20"
9° BUITRAGO SANCHEZ SANTIAGO
 (TEAM CINELLI)
10° MONACO ALESSANDRO
 (CASILLO - MASERATI)

Ordine d'arrivo 102 Circuito Guazzorese
1° FERRI GREGORIO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
2° MARCHIORI LEONARDO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
3° BALDI FRANCESCO
 (OVERALL TRE COLLI CYCLING TEAM)
4° VIVIANI ATTILIO
 (ARVEDI CYCLING ASD)
5° FRIGERIO STEFANO
 (LAN SERVICE - ZHEROQUADRO)
6° MORO STEFANO
 (ARVEDI CYCLING ASD) a 13"
7° CAZZOLA DANIELE
 (VIRIS VIGEVANO)
8° BYKANOV VICTOR
 (TEAM CINELLI)
9° BEGNONI GIANMARCO
 (VIRIS VIGEVANO)
10° LAMON FRANCESCO
 (ARVEDI CYCLING ASD)

Ordine d'arrivo 19 Trofeo Città di Conegliano
1° LANDI MARCO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
2° COLONNA YURI
 (CASILLO - MASERATI)
3° BAIS MATTIA
 (CTF)
4° COLNAGHI ANDREA
 (NAMED - ROCKET) a 2"
5° FARESIN EDOARDO FRANCESCO
 (ZALF EUROMOBIL DESIREE FIOR)
6° ZANDOMENEGHI SIMONE
 (ISEO RIME CARNOVALI) a 6"
7° GARAVAGLIA GIACOMO
 (TEAM COLPACK)
8° SALVADOR ENRICO
 (NORTHWAVE - COFILOC)
9° FAVERO EMANUELE
 (NORTHWAVE - COFILOC)
10° MAIRE ADRIEN
 (AVC AIX EN PROVENCE)

Ordine d'arrivo 103 Giro del Casentino
1° PESCI MANUEL
 (ASD TEAM MALMANTILE)
2° QUARTUCCI LORENZO
 (TEAM CINELLI)
3° CORRADINI MICHELE
 (TEAM FORTEBRACCIO)
4° ZANA FILIPPO
 (SANGEMINI - TREVIGIANI)
5° RADICE RAFFAELE
 (VPM PORTO SANT'ELPIDIO MONTE URANO)
6° MAZZUCCO FABIO
 (SANGEMINI - TREVIGIANI)
7° GHIGINO VALTER
 (TEAM CINELLI)
8° DI RENZO ANDREA
 (VPM PORTO SANT'ELPIDIO MONTE URANO)
9° PUGI GIANNI
 (SANGEMINI - TREVIGIANI)
10° TIKHONIN EVGENII
 (NAZIONALE RUSSA)
 





22/08/2019

Nicola Mugnaini


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio