Vuelta a Espana 2017
Fabio Aru e la nuova preparazione per assaltare la Roja

Fabio Aru e la nuova preparazione per assaltare la Roja

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Applaudito ed acclamato dai tifosi dopo l'ottima prestazione allo scorso Tour De France che ha concluso in quinta posizione dopo aver vinto una tappa a La Planche de Belles Filles sui Vosgi, indossato la maglia a pois e la maglia gialla, Fabio Aru, il campione di San Gavino Monreale, guarda alla Vuelta a Espana, corsa da lui già vinta nel 2015 davanti a Joaquim Rodriguez e Rafal Majka. In Spagna importante occasione di confronto e magari di rivincita con Chris Froome ma anche con Nibali, Contador, Zakarin, Yates, Chaves, Bardet e Kruijswijk tra gli altri.

Le persistenti voci di mercato che lo raccontano sempre più lontano dalla Astana e vicino alla UAE non hanno distratto il "cavaliere dei quattro mori" che ai microfoni della stampa ha avuto modo di riflettere sulla sua attuale condizione. Non si pronuncia sulla possibilità di vincere la corsa spagnola spiegando che "Non sarà facile, c'è subito un arrivo impegnativo nella terza tappa, ma so di poter contare su una squadra forte." Il Team Kazako dovrebbe effettivamente essere più forte rispetto alla selezione scelta per la corsa francese, decimata da infortuni e imprevisti, saranno infatti al via due ottimi scalatori come Luis León Sánchez e Miguel Ángel López. L'incognita deriva in particolare dal nuovo tipo di preparazione adottata dal Campione Italiano che per la prima volta corre Tour e Vuelta nello stesso anno. Aru  infatti ha spiegato di avere una buona gamba ma di aver rivoluzionato il metodo di avvicinamento all'appuntamento che scatterà il prossimo 19 Agosto: " Dopo il Tour non serve fare una grande mole di lavoro, anche se due o tre volte alla settimana ho fatto la distanza, con uscite di cinque ore. Non ho fatto stage in quota, ma mi sto preparando al meglio.

Fabio Aru ha aggiunto di aver avuto bisogno di un periodo di riposo per staccare dalle gare dopo il Tour De France ma di essere già pienamente mentalizzato sull'appuntamento spagnolo. 





11/08/2017

Stefano Zago



ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non puō essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio