Mondiale Innsbruck 2018
Percorso da vertigini per la prova in linea degli elite, spauracchio muro di Gramartboden nella tornata finale

Percorso da vertigini per la prova in linea degli elite, spauracchio muro di Gramartboden nella tornata finale
condividi la pagina:

Si fa sempre più trepidante l’attesa per la prova regina del mondiale di Innsbruck 2018, che andrà in scena su uno dei percorsi più duri della storia della rassegna iridata. La gara in linea degli elite di domenica 30 settembre presenterà infatti un profilo altimetrico ai limiti del proibitivo ed in netta controtendenza rispetto alle tracciature delle edizioni più recenti, con un dislivello complessivo di ben 4670 m, distribuiti sui 258,5 km totali di gara. Un’occasione unica quindi per gli scalatori e per i fondisti puri, che dovranno comunque saper leggere le pieghe di quella che si profila come una vera e propria corsa ad eliminazione.

 

Le difficoltà non mancheranno infatti nemmeno nel tratto in linea iniziale, lungo 80 km e dipanato lungo la valle del fiume Inn, che porterà il gruppo dalla sede di partenza di Kufstein fino al cuore di Innsbruck. I primi tre brevi strappi concentrati tra il km 0 ed il km 30 faranno da antipasto all’ascesa di Gnadenwald, posta al km 61 di corsa, che potrebbe già generare qualche accenno di selezione, con i suoi 2,6 km al 10,5% di pendenza media. Dopo una rapida picchiata gli atleti entreranno nel circuito principale (23,9 km da ripetere 6 volte), caratterizzato dalla salita di Igls (7,9 km al 5,7%). Un’asperità degna di una frazione di montagna di un GT, destinata a farsi sentire soprattutto nella sua porzione centrale, che presenterà diversi tratti al 10%. Completata la sesta tornata ci sarà ancora da affrontare una variante finale di 31 km, incattivita dall’aggiunta del terribile muro di Gramartboden. L’erta conclusiva, conosciuta non a caso tra gli amatori locali come “la strada per l’inferno”, misurerà 2,8 km e la sua pur notevole pendenza media dell’11,5% maschera in realtà dei picchi prossimi addirittura al 28%. Dallo scollinamento mancheranno soltanto 8,5 km al traguardo, quasi tutti di discesa, anche piuttosto tecnica.

 

L'ALTIMETRIA DELLA SALITA DI GNADENWALD (1 passaggio nel tratto in linea):

 

L'ALTIMETRIA DELLA SALITA DI IGLS (da ripetere 7 volte):

 

L'ALTIMETRIA DEL MURO DI GRAMARTBODEN (1 passaggio nella variante conclusiva):





27/09/2018

Marco Bea


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio