Giro dell Emilia 2019
Che battaglia sul San Luca: Nibali, Roglic, Carapaz e Bernal le stelle

Che battaglia sul San Luca: Nibali, Roglic, Carapaz e Bernal le stelle
condividi la pagina:

Domani, sabato 5 ottobre, si corre il Giro dell'Emilia 2019, 102esima edizione della corsa bolognese, organizzata come sempre dal GS Emilia. Cast d'eccezione con nomi importantissimi del ciclismo internazionali che si daranno battaglia su un percorso impegnativo il cui punto cardine sull'altimetria sarà ancora la scalata al San Luca.

IL PERCORSO

L’ormai celeberrimo arrivo posto in corrispondenza del Santuario di San Luca segna la conclusione di un tracciato si dipana lungo oltre 207 chilometri, confermandosi impegnativo e adatto agli attaccanti. Una volta lasciato l’abitato di Bologna, già al km 22 la corsa affronta il primo GPM di giornata, la salita di Mongardino, che nei suoi 1.900 metri raggiunge punte che sfiorano il 10%. Ascesa ben più lunga è invece quella che porta agli 896 metri del passo Brasimone, che presenta una pendenza media del 5%. Dopo la lunga discesa, la corsa affronta la rampa di Ganzole (2 km con punte al 10%), per poi approcciare il circuito finale San Luca-Casaglia: questo anello conclusivo è lungo 9,3 chilometri e dovrà essere completato per 4 volte. Al termine della quarta tornata è posto il traguardo, quando l’ascesa al San Luca (2,1 km al 10% di pendenza media) con le sue punte fino al 18% avrà ormai sancito il vincitore di giornata.

I FAVORITI

A questo punto della stagione è sempre complicato azzardare pronostici visto che molti big hanno già sparato le migliori cartucce. Sicuramente la startlist prevede molti nomi di blasone che se in giornata potranno fare la differenze sulle rampe del San Luca. E tra questi non possiamo che citare Primoz Roglic, Richard Carapaz, Alejandro Valverde, Mikel Landa, Tadej Pogacar, Jakob Fuglsang, Egan Bernal e il nostro Vincenzo Nibali.

Possibile outsider saranno Mollema, Kruijswijk (insieme a Roglic a capo di un vero e proprio squadrone per il Team Jumbo-Visma), Nieve, Martin e Ulissi, Gaudu, Higuita, Moscon e Sosa, Barguil e Latour

Tra le Pro Continental italiane occhio a un Visconti in palla, alla coppia Androni Masnada-Cattaneo e al giovane Basoli in casa Nippo Vini Fantini Faizané.





04/10/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio