Memorial Marco Pantani 2018
Percorso duro e tante stelle per la corsa del Pirata

Percorso duro e tante stelle per la corsa del Pirata

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Scatta sabato 22 settembre l’edizione 2018 del Memorial Marco Pantani, giunto alla sua quindicesima annata. Ad una sola settimana dalla prova in linea di Innsbruck, la corsa dedicata all’indimenticato Pirata, assume anche una certa importanza in chiave rifinitura iridata. Vediamo nel dettaglio il percorso e quali saranno gli uomini da tenere in considerazione per la vittoria finale.

IL PERCORSO:
Dalla durata complessiva che sfiora i 200 chilometri, la corsa prende il via da Castrocaro Terme, con un circuito totalmente pianeggiante da ripetere per 4 tornate. In rapida successione il percorso prevede prima la breve ascesa verso la Rocca delle Caminate al km 36, e successivamente quella al Monte Cavallo, (km 56), fino ai suoi 441 metri. Dunque si scende, prima di affrontare per tre volte un circuito comprendente il Gran Premio della Montagna di giornata, posto a Montevecchio. Gli ultimi 30 chilometri di corsa non presentano asperità, e sono caratterizzati da un altro circuito nell’abitato di Cesenatico: le quattro tornate finali saranno decisive per determinare l’esito della corsa, la cui linea d’arrivo è posta in Viale Carducci.

I FAVORITI:
Si preannuncia una vera parata di stelle il Memorial Pantani 2018. Sono infatti tanti i big al via, intenzionati a imprimere il proprio nome nell’albo d’oro dopo quello di Marco Zamparella, vincitore dodici mesi fa. L’uomo più atteso è senza dubbio Vincenzo Nibali, attorno alla cui forma ruoterà il mondiale azzurro del 30 settembre. Lo squalo sarà affiancato da altri atleti che hanno nel mirino la rassegna iridata, come Franco Pellizotti, Domenico Pozzovivo e Giovanni Visconti. Ma il siciliano sarà in ottima compagnia: sulle strade della Romagna prenderanno il via anche Fabio Aru, in maglia azzurra così come Gianluca Brambilla e Davide Formolo, e Nairo Quintana, al timone di una Movistar che fa registrare anche la presenza di Mikel Landa. Sulle rampe di giornata sono attesi segnali anche dal francese Warren Barguil e dal colombiano Sebastian Henao, leader di giornata del Team Sky. Tante ambizioni di successo anche per l’Androni Giocattoli, che si presenta ai nastri di partenza con varie frecce al proprio arco, come Manuel Belletti, Matteo Cattaneo e Francesco Gavazzi, vittorioso nell’edizione 2016. Occhi puntati, infine, anche sulla Nippo Fantini, che oltre a Marco Canola schiera il fresco vincitore della Coppa Sabatini Juan Lobato.





21/09/2018

Giovanni Sassi


condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio