Volta ao Algarve 2020
Evenepoel e Van der Poel i pi attesi, debutto stagionale per Nibali

Evenepoel e Van der Poel i pi attesi, debutto stagionale per Nibali
condividi la pagina:

Nel fitto calendario di fine inverno una particolare attenzione la merita la Volta ao Algarve em Bicicleta, in programma dal 19 al 23 febbraio. L'evento portoghese si è imposto negli anni come uno dei principali appuntamenti di inizio stagione e anche in questo 2020 prosegue la propria crescita potendo vantare ben 25 formazioni al via fra cui 12 World Tour. 

Il percorso 

In soli 5 giorni di corsa gli organizzatori portoghesi hanno condensato un piccolo grande giro con due tappe per velocisti, due per scalatori e una cronometro. Le frazioni più semplici sono la prima e la terza; nessuna delle due è completamente piatta, ma le ruote veloci dovrebbero avere due chance abbastanza ghiotte per sprintare. La tappa regina è invece la numero 2 che presenta l'arrivo in quota all'Alto de Foia (7.4 km al 6%) preceduto da altre due salitelle piuttosto impegnative. L'altra giornata adatta agli scalatori è la quarta; i corridori supereranno vari saliscendi prima del muro finale di 2600 metri al 9% che conduce al traguardo di Alto de Malhao. A chiudere la rassegna portoghese è prevista una cronometro di 20 chilometri con partenza ed arrivo a Lagoa, pianeggiante ad esclusione di un paio di strappi nella fase centrale.

I favoriti

Non sarà della partita il campione uscente Tadej Pogacar che su queste strade 12 mesi fa si impose subito agli onori della cronaca appena sbarcato fra i pro'. Le attenzioni saranno soprattutto focalizzate sulla INEOS che schiera gli unici due ex vincitori presenti in corsa, Michal Kwiatkoski e Geraint Thomas, due edizioni a testa fra il 2014 e il 2018; il polacco ha già rotto il ghiaccio in stagione alla Valenciana mentre il gallese è al debutto quest'anno e potrebbe ricercare un avvio soft. Grande curiosità sarà incentrata su Remco Evenepoel come ogni volta in cui il fenomeno belga appende il numero alla schiena; il ventenne della Deceuninck ha già vinto negli scorsi giorni a San Juan, in Argentina, e se non pagherà il fuso orario sarà un duro cliente per tutti. Prima apparizione in maglia Trek-Segafredo per Vincenzo Nibali, che per l'occasione sarà accompagnato dall'altro leader dei biancorossi Bauke Mollema. Bella coppia anche per la Astana, da sempre competitiva nelle brevi corse a tappe, che schiera Miguel Angel Lopez e Luis Leon Sanchez. La parta dei possibili vincitori passa poi da Alberto Rui Costa (UAE), Dan Martin (Israel) e Felix Grossschartner (BORA).

Numerosi poi i velocisti che vorranno testarsi sulle strade del sud del Portogallo. Fra questi spicca la presenza di Elia Viviani, ancora a secco di successi nella nuova avventura alla Cofidis. A sfidarlo ci saranno molte ruote veloci di spessore come Fabio Jakobsen (Deceuninck), John Degenkolb (Lotto), Alexander Kristoff (UAE) e gli azzurri Matteo Trentin (CCC), Davide Cimolai (Israel) e Sacha Modolo (Alpecin-Fenix).

Da segnalare poi la presenza di alcuni uomini da classica, alla ricerca della miglior condizione in vista della campagna del nord. Menzione obbligatoria per Greg Van Avermaet (CCC) oltre a Philippe Gilbert e Tim Wellens (Lotto) e Maximilian Schachmann (BORA). Il più atteso però sarà Mathieu Van der Poel, che dopo l'ennesimo inverno da dominatore nel ciclocross torna su strada per quella che deve essere la stagione della sua consacrazione ai massimi livelli.

 

 

 

 

 





17/02/2020

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio