Freccia Vallone 2018
Valverde contro tutti per entrare nella storia

Valverde contro tutti per entrare nella storia

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Si chiama Freccia Vallone, ma negli ultimi anni dovremmo parlare di Freccia Valverde. L'imbatido si presenta all'edizione 2018 della Flèche da plurivincitore della corsa con quattro successi negli ultimi quattro arrivi sul Mur de Huy, a cui aggiungere quello conseguito nell'ormai lontano 2006. Il corridore murciano non può che essere il naturale favorito in questa occasione, anche in considerazione di un avvio di stagione folgorante in cui ha zittito coloro che lo davano per finito dopo l'infortunio allo scorso Tour. Lo spagnolo avrà anche il pungolo ulteriore del secondo match point per agguantare Eddy Merckx a quota 10 allori nel Trittico delle Ardenne. Al suo fianco avrà una Movistar compatta e molto qualitativa, compreso un Mikel Landa che avrebbe le caratteristiche per fungere da co-capitano.

Punta al passaggio di consegne Julian Alaphilippe, da molti additato come possibile erede di Valverde per caratteristiche e voglia di primeggiare. Il francesino della Quick-Step Floors vanta già due piazze d'onore alla Freccia, ma dopo tanti complimenti (e piazzamenti) è giunta l'ora per lui di cogliere finalmente un successo di peso nelle Classiche. Insieme a lui in maglia nerazzurra anche Philippe Gilbert, ma il vallone (vincitore qui nell'anno di grazia 2011) sembra in calando di condizione dopo una primavera dispendiosa.

Altro pluripiazzato sul Mur è Daniel Martin, reduce però da un inizio di 2018 assolutamente anonimo. La UAE schiera altri due grimpeur di livello come Alberto Rui Costa e Diego Ulissi con l'obiettivo di rifarsi dopo un'Amstel disastrosa, ma l'irlandese sembra quello più tagliato per le pendenze del finale. Il podio del 2017 fu chiuso da Dylan Teuns, che dopo aver sorpreso 12 mesi fa punta a rifarsi scalando magari un gradino o due: nelle ultime apparizioni il belga della BMC è sembrato in crescita, ma per primeggiare dovrà calare un ulteriore asso dalla manica. Come al solito formazione ricca di punte per il Team Sky: sia Michal Kwiatkowski che Sergio Henao hanno centrato il podio a Huy negli anni scorsi, ma anche Wout Poels se fosse in salute potrebbe dire la sua.

Varie carte da giocare anche per la Lotto Soudal: Tim Wellens potrebbe attendere il muro oppure provare ad animare un finale che sembra scontato, mentre Tiesj Benoot vuole dimostrare di poter competere anche su questo terreno. Altro corridore in forte crescita è Michael Woods, che nonostante non sia più un ragazzino sembra pronto per guidare la EF - Drapac assieme a Rigoberto Uran. Altri profili interessanti sono quelli di Roman Kreuziger e Michael Albasini (Mitchelton-Scott), Jakob Fuglsang (Astana), Romain Bardet (AG2R), Rafal Majka (BORA-hansgrohe), Bauke Mollema (Trek-Segafredo) e Warren Barguil (Fortuneo-Samsic), anche se un finale peculiare come quello della Freccia Vallone è difficile inventarsi qualcosa.

Capitolo Italia. Oltre al già citato Diego Ulissi, gli azzurri da seguire indossano entrambi la maglia della Bahrain-Merida: Vincenzo Nibali e Enrico Gasparotto. Il friulano dopo l'ottima prova all'Amstel ha svelato i piani della formazione araba per questa settimana ardennese: starà a lui guidare i propri uomini sul Muro di Huy, dove ha un quinto posto come miglior risultato in carriera, mentre l'attenzione dello Squalo è tutta focalizzata sulla Liegi di domenica.

Le quote dei favoriti

Valverde A. 1,85
Alaphilippe J. 5,50
Teuns D. 12,00
Martin D. 15,00
Kwiatkowski M. 20,00
Henao Sergio 20,00
Wellens T. 20,00
Woods M. 25,00
Gilbert P. 25,00
Gasparotto E. 25,00
Albasini M. 33,00
Fuglsang J. 33,00
Kreuziger R. 33,00
Vuillermoz A. 33,00
Bardet R. 33,00
Landa M. 33,00
Vanendert J. 33,00
Molard R. 33,00
Izagirre I. 33,00
Ulissi D. 50,00
Gaudu D. 50,00
Jungels B. 50,00
Barguil W. 50,00
Nibali V. 50,00
Rui Costa A. 66,00
Uran R. 75,00
Poels W. 75,00
Betancur C. 75,00
Mas E. 75,00
Mollema B. 75,00
Majka R. 100,00
Altro 10,00





17/04/2018

Matteo Pierucci


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio