Giro d'Italia 2016
Jungels e Formolo favoriti per tingersi di bianco, tante le possibili sorprese

Jungels e Formolo favoriti per tingersi di bianco, tante le possibili sorprese

(foto: Diretta Ciclismo)

condividi la pagina:

Le tre settimane di sfide lungo lo stivale che ci apprestiamo a vivere offriranno degli spunti interessanti anche per quanto riguarda la classifica della maglia bianca di miglior giovane, quest’anno riservata a tutti gli atleti nati dal 1° gennaio 1991 in poi. A differenza delle edizioni passate infatti non sembra esserci un dominatore annunciato e la contesa coinvolgerà, con tutta probabilità, corridori che non figureranno nei piani nobili della generale al termine del Giro. Tutto ciò non sminuirà però il valore di questa graduatoria, anche perché molti dei protagonisti della vigilia, alcuni dei quali alla prima grande recita della carriera, avranno come obiettivo principe proprio quello di chiudere la corsa vestiti di bianco.

Sulla carta il favorito numero uno sarà Bob Jungels (Etixx-Quick Step), già miglior giovane alla Tirreno quest’anno. Il lussemburghese classe 1992 proverà a rimanere in quota il più possibile nella generale e, vista la sua solidità nelle prove contro il tempo, potrebbe mettere in cascina un bel tesoretto nei primi 10 giorni di gara. Tra i rivali il più accreditato sembra essere Davide Formolo (Cannondale), poco appariscente ma molto continuo in questo primo spezzone di 2016 e destinato a raggiungere il picco di forma proprio sulle strade della Corsa Rosa. In casa Cannondale avrà la possibilità di dire la sua pure Joe Dombrowski, corridore capace di competere alla pari con Aru da under 23 ma piuttosto sparito dai radar dopo il passaggio tra i grandi. Da non sottovalutare anche l’eritreo Merhawi Kudus (Dimension Data), che viste le sue ottime doti di grimpeur punterà ad emergere alla distanza, specie se riuscirà a digerire i probabili ventagli della tre giorni inaugurale olandese. Curiosità poi su Simone Petilli (Lampre-Merida), altro scalatore dalle belle speranze pronto a farsi valere nella terza settimana, con l’obiettivo di andare alla scoperta dei propri limiti. Difficile escludere dalla partita anche Sebastian Henao (Team Sky), sul quale graveranno però dei compiti di gregariato non indifferenti, visto che sarà uno degli uomini chiamati a supportare Mike Landa sulle grandi montagne.

Speranze minime invece per Carlos Verona (Etixx-Quick Step), Jay McCarthy (Tinkoff), Ilia Koshevoy (Lampre-Merida) e per l’abruzzese Giulio Ciccone (Bardiani-CSF), molto positivo in questa sua prima stagione da pro’. Da segnalare il colombiano Daniel Martinez (Wilier-Southeast), che con i suoi 20 anni appena compiuti sarà il corridore più giovane a schierarsi al via di Apeldoorn. Difficile che possa puntare già ad un traguardo come quello della maglia bianca, ma nelle sue recenti apparizioni tra Coppi&Bartali e Trentino non ha sfigurato, specie nelle frazioni più impegnative.

Un bel lotto di talenti interessanti e, in alcuni casi, di campioni già più o meno affermati animerà comunque questa graduatoria nelle prime giornate di gara, in cui molti avranno la chance di vestire il vessillo di miglior under 25. Basti pensare a velocisti di spessore come Arnaud Demare (FDJ), Caleb Ewan (Orica GreenEDGE), Jakub Mareczko (Wilier-Southeast) e Nikias Arndt (Giant.Alpecin), mentre Stefan Kung (BMC Racing Team)  sarà un brutto cliente per il prologo. Nelle frazioni miste invece entreranno in scena Tim Wellens (Lotto Soudal) e l’ex iridato under 23 Matej Mohoric (Lampre-Merida). Tra gli azzurri occhio infine a Alberto Bettiol (Cannondale) e Simone Andreetta (Bardiani-CSF), due corridori che proveranno a mettersi in mostra magari anche in tentativi da lontano.

Clicca qui per tutte le altimetrie

Clicca qui per la prima parte del percorso (tappe 1-5)

Clicca qui per la seconda parte del percorso (tappe 6-10)

Clicca qui per la terza parte del percorso (tappe 11-15)

Clicca qui per la quarta parte del percorso (tappe 16-21)





02/05/2016

Marco Bea


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non pu essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio