Volta a Catalunya 2018
Quintana-Valverde in casa Movistar, Aru speranza italiana.

Quintana-Valverde in casa Movistar, Aru speranza italiana.
condividi la pagina:

Parte lunedì 19 marzo la 98esima edizione della Volta a Catalunya. Presenti ai nastri di partenza i vincitori delle ultime due edizioni, entrambi in maglia Movistar: Alejandro Valverde e Nairo Quintana che si contenderanno la leadership del team di Eusebio Unzué, in cui è presente anche il recente vincitore della Parigi-Nizza Marc Soler.

Nelle altre squadre, i capitani che ambiscono alla vittoria della classifica generale sono in molti: in casa Sky parte con i gradi di capitano il colombiano Sergio Luis Henao, ma occhio anche all'altro colombiano Egan Arley Bernal. Teejay Van Garderen sarà il leader della Bmc, mentre entrambi i gemelli Yates e Esteban Chaves saranno i fari della Mitchelton-Scott. Non si possono non citare Rigoberto Uran in casa EF Education First-Drapac, Warren Barguil per la Fortuneo-Samsic, Louis Mentjes per la Dimension Data, Bob Jungels (Quick-Step Floors), Steven Kruijswijk e George Bennett (LottoNL-Jumbo), Thibaut Pinaut (Groupama-Fdj) e infine in casa Uae Team Emirates presenti sia Daniel Martin (già vincitore della Volta a Catalunya nel 2013) e soprattutto il nostro Fabio Aru.

Il cavaliere dei quattro mori è sicuramente il più titolato per la vittoria finale tra la truppa italiana che però comprende anche Giovanni Visconti e Enrico Gasparotto (Bahrain-Merida), Davide Formolo (Bora-Hansgrohe), Moreno Moser (Astana), i gregari Edward Ravasi (Uae Team Emirates), Matteo Fabbro (Katusha-Alpecin), Valerio Agnoli (Bahrain-Merida) e Cesare Benedetti (Bora-Hansgrohe), oltre ai due velocisti Roberto Ferrari (Uae Team Emirates) e Niccolò Bonifazio (Bahrain-Merida).

A proposito di velocisti, non sono moltissimi gli sprinter viste le tante montagne presenti nel percorso di gara e quindi le poche possibilità per le ruote veloci. Da segnalare, oltre ai nostri già citati Bonifazio e Ferrari, ci sono Max Walscheid (Team Sunweb), Sam Bennett (Bora-Hansgrohe), Nacer Bouhanni (Cofidis), Pello Bilbao (Astana), Jhonatan Restrepo (Katusha-Alpecin) e il vincitore della Handzame Classic Alvaro Jose Hodeg (Quick-Step Floors).

Infine segnaliamo tra i cacciatori di tappe nomi importanti come Stephen Cummings (DImension Data), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), Daryl Impey (Mitchelton-Scott), Pierre Rolland (EF-Education First-Drapac), Matej Mohoric (Uae Team Emirates), Ben Hermans (Israel Cycling Academy) e Luis Mas (Caja Rural-Seguros RGA).





18/03/2018

Ciro Marino


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio