Risultati
Campionato Europeo 2019 - L Europa è ancora azzurra: Elia Viviani medaglia d oro!

Campionato Europeo 2019 - L Europa è ancora azzurra: Elia Viviani medaglia d oro!

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Rimane in Italia la maglia di campione europeo per la prova in linea: dopo il successo di  Matteo Trentin 12 mesi fa quest'oggi a Alkmaar è toccato a  Elia Viviani prendersi il titolo continentale. Il corridore della Deceuninck-QuickStep è stato degno capitano di una nazionale italiana semplicemente perfetta che ha dominato la corsa in lungo e in largo facendo corsa dura su un tracciato che si è rivelato ricco di insidie. Assieme al veronese ha concluso soltanto il suo compagno di team  Yves Lampaert che nulla ha potuto contro lo sprint fulminante dell'azzurro; terza posizione per  Pascal Ackermann, l'ultimo ad arrendersi in quella che è stata un lunghissima gara ad eliminazione.

La prova più attesa della rassegna olandese, quella in linea élite, è stata movimentata fin dal settore in linea iniziale. Già al chilometro 15 Belgio e Olanda hanno messo in piedi i ventagli sbriciolando il gruppo che si è rotto in ben sei tronconi. Una volta entrati nel circuito di Alkmaar soltanto una sessantina di atleti si sono raggruppati mentre oltre novanta unità si sono già trovate escluse dalla lotta per la medaglia. Dopo una fase di tranquillità si è messo in moto il treno azzurro. Ai -70, nel corso della sestultima tornata, il campione uscente  Matteo Trentin ha aperto il gas portandosi dietro soltanto 12 atleti: i suoi compagni  Elia Viviani Davide Cimolai e  Simone Consonni, i tedeschi  Pascal Ackermann e  Rüdiger Selig e poi i solitari  Erik Baska Yves Lampaert Kasper Asgreen Florian Senechal Sebastian Langeveld Christopher Lawless Luka Mezgec. Immediatamente si è avuta la sensazione che si trattasse della azione buona: ovviamente italiani e tedeschi erano i più attivi davanti ma con turni più o meno lunghi tutti i fuggitivi hanno dato il proprio contributo, mentre alle loro spalle sono Olanda e Norvegia inseguivano.

Ai -25 il nuovo punto di svolta: in una serie di curve Selig ha lasciato un buco a Viviani, Lampaert e Ackermann che rapidamente hanno preso il largo. Gli altri fuggitivi si sono subito rialzati venendo ripresi dal gruppo che, ridotto a una trentina di unità, non è riuscito a reagire. Il terzetto al comando ha collaborato fino agli ultimi 3500 metri; partendo battuto in volata il Belga è scattato e mentre Ackermann si è piantato Viviani è riuscito a rispondere all'affondo del compagno di team. La volata a due poi non ha avuto storia e per il veronese è stato un gioco da ragazzi regalare ai nostri colori il quarto oro in questo Europeo con l'immancabile dedica a  Bjorg Lambrecht.





11/08/2019

Diretta Ciclismo


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio