Risultati
E3 Harelbeke 2018 - Doppietta da manuale della Quick Step, Terpstra supera Gilbert e Van Avermaet

E3 Harelbeke 2018 - Doppietta da manuale della Quick Step, Terpstra supera Gilbert e Van Avermaet

(foto: Bettini)

condividi la pagina:

Coraggio e forza del gruppo dietro al trionfo solitario di  Niki Terpstra (Quick-Step Floors) al E3 Harelbeke. Il neerlandese ha infatti finalizzato in maniera magistrale un'offensiva scagliata a circa 70 km dalla conclusione, grazie anche alla supremazia, sia numerica che qualitativa, della propria squadra. Qualità garantita in primis da  Philippe Gilbert (Quick-Step Floors), in grande spolvero sulle pietre e secondo davanti ad un  Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) a sua volta autore di una prova di ottima sostanza, nonché condita dal solito carattere.

Con l'E3 Harelbeke si entra nel vivo della campagna del nord ed ecco quindi entrare in gioco le dinamiche tipiche delle corse fiammighe, tra ribaltamenti continui e confronti uomo contro uomo. Le prime fasi scorrono in maniera abbastanza lineare e vengono animate da un tentativo promosso dal nostro  Simone Consonni (UAE Team Emirates), in compagnia di  Truls Engen Korsaeth (Astana Pro Team),  Nelson Oliveira (Movistar Team),  Damien Gaudin (Direct Energie),  Pim Ligthart (Roompot - Nederlandse Loterij),  Thomas Sprengers (Sport Vlaanderen - Baloise),  Jérémy Lecrocq (Vital Concept Cycling Club) e  Kevin Van Melsen (Wanty - Groupe Gobert). Gli attaccanti non impensieriscono il gruppo, che inizia a cambiar passo a 100 km dal traguardo, poco prima di uno degli scossoni chiave della corsa. Una caduta nella parte alta spezza infatti il plotone in due tronconi e mette la Quick-Step Floors , presente in massa davanti insieme alla BORA - hansgrohe e alla Lotto Soudal , nelle migliori condizioni per passare alle maniere forti.

La compagine belga prende il controllo delle operazione e sul Taaienberg, a poco più di 70 km dal traguardo, attua un forcing violento, volto a sganciare  Niki Terpstra e  Yves Lampaert. Un attacco in tandem che sorprende i restanti big presenti nel primo gruppo, con la reazione di  Tiesj Benoot (Lotto Soudal),  Greg Van Avermaet (BMC Racing Team) e  Peter Sagan (BORA - hansgrohe), sempre controllati a vista da  Philippe Gilbert (Quick-Step Floors) e  Zdenek Stybar (Quick-Step Floors), che prende forma soltanto a buoi scappati. Il susseguirsi dei muri genera una fase di gara oltremodo convulsa alle spalle del duo di testa, nella quale Benoot e Van Avermaet, marcati da Gilbert, riescono a distanziare Sagan ed il resto della compagnia, riassorbiti poi dai rimasugli del secondo plotoncino inseguitore. Il campione del mondo getta la spugna tra il Paterberg e Oude Kwaremont, a cavallo dei -40, mentre il terzetto dei contrattaccanti viene raggiunto, dopo una velleitaria sparata di Gilbert, da un drappello composto da Stybar Oliver Naesen (AG2R La Mondiale),  Jürgen Roelandts (BMC Racing Team),  Stefan Küng (BMC Racing Team),  Sep Vanmarcke (EF Education First-Drapac p/b Cannondale),  Matteo Trentin (Mitchelton-Scott),  Gianni Moscon (Team Sky) e  Jasper Stuyven (Trek - Segafredo). Una pattuglia nutrita di molti atleti rimasti invischiati nella caduta ed emersi di forza nelle asperità più impegnative di giornata.

Intuito il pericolo Terpstra si disfa della zavorra di uno sfinito Lampaert ai -20, sul tratto in pavé di Varenstraat, sperando che alle sue spalle prevalga il tatticismo e la voglia di risparmiarsi per un eventuale arrivo allo sprint. Il drappello in caccia fatica infatti a trovare ritmo ed accordo, grazie anche alle azioni di disturbo di Gilbert e Stybar, con Terpstra che riesce quindi a concretizzare una cavalcata che entrerà tra le perle della sua carriera. Il tripudio della Quick-Step Floors , a segno nelle ultime 6 uscite sul suolo casalingo, si conclude con la piazza d'onore di Gilbert, ancora lesto e lucido nell'anticipare Van Avermaet, Naesen e Benoot. Segnali più che buoni da parte di tutti gli uomini più attesi in vista del Fiandre quindi, compresi i nostri Trentin e Moscon, ad eccezione di un Sagan uscito troppo presto di scena e senza dubbio rimandato alla Gand-Wevelgem di domenica, prossimo appuntamento di spicco di questa campagna delle pietre. 



CLICCA PER ORDINE D'ARRIVO E CRONACA DELLA GARA





23/03/2018

Marco Bea


ALTRE NOTIZIE CORRELATE

condividi la pagina:
ALTRE NOTIZIE

condividi la pagina:



Associazione Diretta Ciclismo
via S.Pertini 159 - 55041 Camaiore (LU) - P.IVA 02302740465
Questo sito non è una testata giornalistica o similare e viene aggiornato senza alcuna periodicità esclusivamente in base ai contenuti dei collaboratiri del sito, pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62/01.
Informazioni su privacy e disclaimer Archivio